Omicidio in famiglia in Brianza nella mattinata di oggi, 1 ottobre 2019. La terribile tragedia è avvenuta Cantù e come riportano i colleghi di giornaledicomo.it a perdere la vita è stata un’anziana, Celestina Castiglia, classe 1940, uccisa a pugnalate dal genero. Tutto è successo nella frazione di Vighizzolo, balzata alle cronache già nel marzo del 2018 per un altro terribile omicidio (QUI I DETTAGLI).

LEGGI ANCHE Omicidio a Vighizzolo ecco chi è l’assassino FOTO

Omicidio in famiglia in Brianza: il genero uccide la suocera

L’omicidio è avvenuto in via Cartesio, nella frazione di Cantù. Secondo le prime informazioni che è stato possibile raccogliere, il delitto si sarebbe consumato all’interno di una famiglia italiana. Sembrerebbe che dopo un acceso diverbio il genero abbia ucciso la suocera a pugnalate. I due vivevano all’interno della stessa palazzina ma in due appartamenti separati: la suocera da sola, mentre l’assassino con la compagna, figlia della vittima, e dei bambini. Già in passato le Forze dell’ordine erano state allertate per alcuni litigi. Ora si indaga anche sulle ragioni del nuovo diverbio da cui è scaturito l’omicidio.

Leggi anche:  Rapisce l'ex, brucia l'auto e tenta il suicidio per gelosia

LEGGI ANCHE Camion perde il carico che finisce su un’auto, muore ragazzino

Intorno a mezzogiorno sul posto si sono precipitati i Carabinieri di Cantù per tutti i rilievi del caso, insieme a loro anche ambulanza ed elisoccorso che hanno provato a salvare, purtroppo inutilmente, la donna.

Clicca qui per tutti gli aggiornamenti e i video