Cronaca Sondrio19 Luglio 2017

Operaio morto a Oliveto Lario

Tragico incidente nell’ex casa di riposo dell’Atm di Milano, ha perso la vita un uomo macendone, residente in Valtellina

Tragico incidente sul lavoro.

Operaio macedone morto a Oliveto Lario

Tragico incidente nell’ex casa di riposo dell’Atm di Milano, nella frazione Limonta di Oliveto Lario. Ha perso la vita un operaio di origine macendone, residente in Valtellina. Lirim Djaferi, 50 anni, da diverso tempo lavorava per la ditta Giulio Vender Amico del tuo giardino che ha sede a Sondrio e che opera nel settore da 18 anni.

Il fatto

Gli operai erano impiegati negli interventi di sistemazione del giardino dell’ex casa di riposo. Durante gli interventi l’operaio macedone, che era impegnato con altri colleghi, è stato travolto da un muro di un terrapieno. Le lesioni riportate dall’uomo sono purtroppo risultate fatali e l’intervento dei sanitari, che sono arrivati anche con l’elisoccorso da Como, non è servito a nulla. Il medico è stato verricellato sul luogo dell’incidente mentre l’apparecchio del 118 è atterrato sulla spiaggia di Onno. I sanitari hanno cercato di salvare la vita all’uomo che però è deceduto.

Leggi anche:  Motoscafo contro la scogliera nelle acque del lago, un ferito grave

Sequestrato il giardino

Il giardino  è stato posto sotto sequestro per eventuali ulteriori accertamenti da parte dei tecnici e dei militari dell’Arma. Importante è stabilire se il muro era già stato dichiarato pericolante o se non fosse stata verificata la pericolosità. In questo contesto si dovrà anche stabilire se gli operai della ditta valtellinese abbiano operato contro il muro che poi è crollato addosso all’operaio cinquantenne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *