Durante lo scorso fine settimana pattuglie della Sezione Polizia Stradale di Sondrio e del dipendente Distaccamento di Mese hanno effettuato servizi di controllo mirati finalizzati alla prevenzione ed al contrasto della guida in stato di alterazione da alcol e sostanze stupefacenti, concentratisi principalmente nella Media Valtellina, in Valchiavenna e sull’Alto Lago di Como.

Alcol alla guida

Numerosi sono stati i controlli effettuati a mezzo di precursore ed etilometro, che nella maggior parte dei casi hanno consentito di evidenziare una condotta di guida responsabile e rispettosa delle norme, da parte degli automobilisti. Sono state tuttavia accertate tre violazioni per guida in stato d’ebbrezza alcolica, una di carattere amministrativo, con rilevazione di un tasso alcolemico pari a 0,73 g/l, nei confronti di un ventiduenne neopetentato, per il quale vige il divieto assoluto di assunzione di sostanze alcoliche, residente nel lecchese e due violazioni aventi rilevanza penale (art. 186 c. 2 lett. b) ), comportanti il deferimento alla competente autorità giudiziaria dei relativi conducenti, un ventottenne di Sondrio ed una ventiseienne residente sull’Alto Lago di Como, che circolavano alla guida con tasso alcolemico superire a 0,8 g/l. I trasgressori sono stati sottoposti all’immediato ritiro ai fini della sospensione della patente di guida che, prima di esser loro restituita, comporterà la sottoposizione degli stessi a visita medica presso l’apposita commissione.

Leggi anche:  In Valtellina per compiere furti, madre e figlio scoperti dalla Polizia

LEGGI ANCHE: Raffica di patenti ritirate nel week end

Sostanze stupefacenti

Nei giorni immediatamente precedenti gli operanti hanno inoltre disposto il ritiro immediato della patente di guida in conseguenza del sequestro amministrativo di una modica quantità di sostanza stupefacente per uso personale di tipo cannabinoide, trovata in possesso di un soggetto di sesso maschile di 21 anni, residente in Valchiavenna, che è stato segnalato alla locale Prefettura come consumatore, ai fini dell’elevazione delle sanzioni amministrative conseguenti.