Professore arrestato per pedopornografia: adescava ragazzini in chat. Tra loro anche alunni della stessa scuola in cui insegnava, un liceo mantovano.

Professore arrestato per pedopornografia

Una vicenda che ha colpito l’opinione pubblica ben oltre i confini provinciali, quella che riguarda l’arresto di un professore di un liceo mantovano per pedopornografia, raccontata da GiornalediMantova.it.

Da quanto è emerso dalle indagini, il professore 38enne, adescava le sue vittime, ragazzini tra i 14 e i 18 anni (tutti maschi) attraverso chat e social network. Fra loro anche alunni che frequentavano il liceo in cui l’uomo insegnava.

CONTINUA SU GIORNALEDIMANTOVA.IT: Prof mantovano arrestato per pedopornografia: ha 38anni e un precedente per lo stesso reato

Ragazzine adescate in chat

GiornaledeiNavigli.it racconta una vicenda analoga accaduta anche in provincia di Milano, a Buccinasco. Qui un giovane di 28 anni, disoccupato, nel buio della sua cameretta, passava le giornate ad adescare ragazzine, anche minorenni, in chat. Spiava i loro profili, carpendo informazioni attraverso quello che pubblicavano, foto, post, localizzazioni. Informazioni che poi utilizzava per minacciarle, intimidirle, ricattarle. Minacce che non rivolgeva solo alle vittime:

Di’ a tua sorella di sbloccarmi, altrimenti la trovo, so dov’è, e la pugnalo al seno così le viene un’infezione che la farà morire, poi le taglio tutto il corpo, un pezzo alla volta”.

CONTINUA SU GIORNALEDEINAVIGLI.IT

Leggi anche:  Fiaccolata per Elena, la 14enne scomparsa

Altri casi in Lombardia

Storie simili, più a ritroso nel tempo, arrivano anche dalla provincia di Monza e Brianza e da quella di Cremona.

Leggi anche:  Auto guasta in galleria, Statale 36 in tilt

Limbiate (Mb) un 40enne, attraverso una serie di falsi profili creati ad hoc sui social, cercava di adescare ragazzini e ragazzine per entrare in possesso di foto e video che li ritraevano. Nel suo computer è stata trovata una galleria senza fine di immagini e filmati di minorenni.

CONTINUA SU GIORNALEDIMONZA.IT: Adescava ragazzini con falsi profili social, 40enne finisce in carcere

Casalmaggiore in provincia di Cremona, protagonista ancora una volta un professore 45enne, accusato di aver intrattenuto chat erotiche con alcuni suoi alunni di età compresa tra i 13 e i 14 anni, spingendoli a consumare atti sessuali a distanza.

SU GIORNALEDICREMONA.IT TUTTA LA VICENDA