Aveva rubato tranci di bresaola in un supermercato per poi provare a rivenderle in stazione a Morbegno.

Il furto di bresaola e birra

E’ accaduto venerdì 10 gennaio alla stazione di Morbegno. Lo scalo ferroviario è affollato da studenti, turisti, pendolari. Una pattuglia dei Carabinieri del locale Comando gravita nei dintorni per garantire la sicurezza. Tra le persone che salgono e scendono dai convogli e tra coloro che accompagnano amici e familiari c’è un uomo che si aggira dentro e fuori la stazione ferroviaria. E’ da solo e non sembra interessato ai treni ma avvicina le persone presenti, infastidendole, e si muove in maniera tanto incerta da sembrare ubriaco, nonostante siano le prime ore del pomeriggio. L’uomo, un 50enne del posto già noto alle forze dell’ordine, viene fermato e controllato dai Carabinieri. Nello zaino i militari trovano quasi 10 tranci di bresaola di pregio e diverse lattine di birra. Quello che emerge subito dopo in base agli accertamenti dei carabinieri è che l’uomo nella mattinata, in più occasioni per passare inosservato, aveva rubato le bresaole e le birre presso un supermercato della zona: i tranci di bresaola, del valore unitario di circa 20 euro, venivano venduti alla modica cifra di 5 euro ai passeggeri dei treni, mentre le birre erano destinate all’uso personale.

Leggi anche:  Va a comprare droga accompagnato dalla mamma

Merce recuperata e 50enne denunciato

La merce recuperata, il cui valore complessivo veniva quantificato in quasi 200 euro, veniva restituita all’esercizio commerciale mentre l’uomo veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Sondrio per furto. Inoltre, veniva sanzionato per ubriachezza e gli veniva notificato un ordine di allontanamento dalla stazione ferroviaria di Morbegno e dalle relative pertinenze.