Ha corso un bel rischio e ora rischia una denuncia. Il suo azzardo è costato alla collettività un imponente spiegamento di mezzi di soccorso (tanto che potrebbe essere indagato per questo). Ma almeno se l’è cavata, il giovane di Tirano che ieri, 11 dicembre 2018, ha fatto snowboard fuori pista, e anche grazie a un espediente tecnologico: uno zaino fatto apposta per tenere “a galla” chi viene travolto da una slavina.

Snowboard fuori pista incauto

E’successo ieri, martedì 11 dicembre 2018, a Livigno (Sondrio), sul Monte della Neve, a 2.200 metri di quota. Il giovane, un 27enne di Tirano, è stato ritrovato dai soccorritori giunti in elicottero sepolto solo per metà dalla neve: questo proprio per via dell’airbag che il ragazzo aveva sulle spalle a mo’ di zaino, dotato di cuscini autogonfiabili che fanno rimanere la persona sulla superficie del fronte nevoso.

Gesto incauto

I Carabinieri stanno indagando per stabilire se la valanga sia stata innescata dallo snowboarder, che dopo eser stato recuperato è stato portato all’ospedale Morelli di Sondalo (Sondrio) per fortuna con traumi di non grave entità.

Leggi anche:  Troppo alcol, minorenne finisce in ospedale

LEGGI ANCHE: Valanga a Livigno – AGGIORNAMENTO