Sequestrati tre etti di hashish suddivisi in ovuli.

Arrestato nigeriano

Una pattuglia della Tenenza di Tirano ha arrestato un extracomunitario nigeriano trovato in possesso di tre etti di hashish suddivisi in ovuli, nell’ambito di un’ordinaria attività di controllo economico del territorio volta al contrasto dei traffici illeciti.

Presso la stazione ferroviaria della città dell’Adda, i militari notavano un uomo di origine extracomunitaria che scendeva con fare circospetto dal treno appena giunto da Milano, il quale, alla vista dei finanzieri, si dava alla fuga lungo la banchina gettando via un involucro.

Sequestrati 300 grammi di hashish

I componenti della pattuglia riuscivano a fermare il sospetto e nel contempo a recuperare l’incarto, all’interno del quale venivano ritrovati 30 ovuli contenenti un totale di tre etti di hashish.

Sentito il PM di turno presso la Procura della Repubblica di Sondrio, il trentenne nigeriano veniva condotto presso il carcere del capoluogo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Leggi anche:  Mechilli lascia i Carabinieri di Tirano

Tale risultato testimonia la costante attenzione del Corpo al contrasto dello spaccio di stupefacenti, a salvaguardia della salute e dell’incolumità pubblica.

 

LEGGI ANCHE: Rubavano piccoli elettrodomestici e elettricità, nei guai coppia di valtellinesi