“Se la qualità dei controlli sui funzionari è equivalente alla qualità del servizio si spiegano molte cose. È probabile che tra turbativa d’asta, corruzione, truffa e peculato in Secam si siano persi la mission dell’azienda e cioè la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti”. Non risparmia le critiche Raffaele Erba, consigliere regionale del M5S Lombardia, sui 9 arresti nell’ambito delle indagini su Secam, società operante nella Provincia di Sondrio.

Secam nella bufera

“Proprio il 5 luglio scorso, con un’interrogazione che attende risposta, abbiamo sottolineato che a Sondrio la raccolta differenziata di rifiuti è al 46,6%, un dato molto distante da quello di altri comuni e la raccolta dell’organico è quasi nulla – fa sapere in un comunicato il consigliere M5s – In ogni caso, oltre a complimentarci con le forze dell’ordine, attendiamo che sia fatta piena chiarezza sulla vicenda e vigileremo perché in Secam si cominci a lavorare sul serio per potenziare la raccolta differenziata anche a Sondrio”