Un grosso quantitativo di droga è stato trovato nella casa di un nobile residente a Gravedona. S. M. S., le iniziali, è stato arrestato ieri sera dagli agenti della Questura di Sondrio con l’accusa di spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’uomo, classe 1955 che può vantare il titolo di Conte, è stato sorpreso mentre vendeva una dose di 5 grammi di cocaina ad un cliente davanti ad un bar lungo la statale 38 nel comune di Villa di Tirano. La Polizia ha arrestato il nobile in fragranza di reato dopo un’attenta indagine culminata con il pedinamento e il successivo appostamento effettuato ieri sera.

Droga in casa

Sempre ieri sera gli agenti hanno voluto procedere ad una perquisizione nella casa dove abita lo spacciatore di alto lignaggio. Dopo l’ispezione, all’interno della bella villetta in riva al lago , sono stati rinvenuti, oltre ad un bilancino di precisione, anche 1kg circa di hashish diviso in nove panette e occultato all’interno della camera da letto. La droga una volta venduta avrebbe potuto fruttare più o meno 10mila euro.

Leggi anche:  Valtellinese uccisa in Giamaica

Allarme tra i giovani

L’uomo è stato condotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Il quantitativo rinvenuto è per la Polizia un segnale d’allarme. “L’hashish è una droga consumata soprattutto dai giovani, il fatto che ne avesse così tanto significa che il traffico di questo stupefacente è molto prolifico” ha rivelato il vice questore aggiunto Bartelli.