Alle 23.00 di mercoledì sera i carabinieri della stazione di Grosotto, mentre erano impegnati in un posto di controllo lungo la SS 38 nel comune di Lovero per monitorare la circolazione stradale, hanno udito un colpo di arma da fuoco provenire da una zona abitata poco distante.

Allarme

I militari, insospettiti e preoccupati, per comprenderne l’origine, si sono diretti senza indugio verso la zona da cui avevano udito provenire quel rumore, che si trovava a poche centinaia di metri di distanza dalla loro posizione. Giunti sul posto, sul terrazzo di un’abitazione i carabinieri hanno visto un uomo sulla sessantina che, come se nulla fosse, imbracciava un fucile.

Arrivo dei carabinieri

Questo, alla vista degli uomini dell’Arma, ha tentato di sottrarsi ai loro occhi, rientrando repentinamente in casa per qualche istante per poi ricomparire sul balcone senza il fucile. I Carabinieri però hanno mangiato la foglia. Sono saliti in casa per capire cosa fosse accaduto, e qui si sono ritrovati davanti un uomo di 62 anni in evidente stato di ebbrezza, che sulle prime  ha negato di detenere un fucile, tentando di convincere i militari di aver preso un abbaglio.

Leggi anche:  Spaccio di droga, giovane valtellinese arrestato

IL SERVIZIO COMPLETO SU CENTRO VALLE IN USCITA OGGI 26 MAGGIO 2018