A Chiavenna si nasce ancora, a dispetto della chiusura del punto nascite. Ma, se tutto è andato bene (la neonata si chiama Noemi ed è in perfetta salute) e senza il minimo intoppo, è stato grazie alla presenza del ginecologo Domenico Spellecchia e del suo ambulatorio privato a Chiavenna. Diversamente non si sarebbe fatto in tempo ad arrivare all’ospedale con le complicazioni che tutti possono immaginare.

Il racconto su Centro Valle

Sul numero di Centro Valle in edicola da sabato 11 maggio il racconto della speciale nottata dalle parole del ginecologo e del neopapà.