Tre persone sono state arrestate questa mattina dalla Squadra Mobile della Questrura di Sondrio nell’ambito di un’indagine per un traffico internazionale di droga.

Traffico internazionale di droga, tre in manette

In manette sono finiti Emilio Matteri, 63 anni, residente a Dongo, per il quale è stata disposta la custodia cautelare in carcere. Agli arresti domiciliari sono invece finiti Massimiliano Fumagalli, 45 anni, originario di Saronno e abitante a Colico, e Piero Francesco Bottoni, 54 anni, di Tirano. Sono accusati di aver fatto parte della banda che aveva organizzato l’importazione in Italia dello stupefacente che veniva poi venduto sulle piazze di Sondrio, Como, Torino e Lecco.

L’indagine era partita nel 2017

La complessa ed articolata attività investigativa, coordinata dalla Procura della Repubblica di Sondrio, era iniziata nella primavera del 2017 e aveva permesso di accertare l’importazione in Italia, proveniente dall’Olanda, di circa 15 chili di cocaina. Lo stupefacente era stato fatto entrare nel nostro Paese in tre diverse circostanze ad opera di due “corrieri”. Il 18 luglio 2017, gli investigatori della Mobile avevano anche arrestato due soggetti a Campodolcino di rientro dall’Olanda. Avevano con loro 5 chili di cocaina (facenti parte dei 15 chili) occultati all’interno di un’autovettura di grossa cilindrata. Le indagini sono poi proseguite e hanno portato agli ulteriori arresti di questa mattina.

Leggi anche:  Tirano, faccia a faccia fra i candidati

Caccia a due latitanti

Le indagini non sono comunque ancora terminate. Sono infatti in corso le ricerche di due soggetti extracomunitari, organizzatori per il traffico transnazionale verso l’Italia delle consistenti quantità di stupefacente, anch’essi colpiti da provvedimenti restrittivi.