E’ stato condannato a otto anno di reclusione Mirza Trokic. L’infermiere di 39 anni di origine bosniaca e residente a Sondrio è stato processtoo per aver causato l’incidente stradale in cui perse la vita il 18enne di Buglio in Monte Daniele Bertolini. LEGGI QUI

Condannato anche a un pesante risarcimento

L’incidente era avvenuto nell’ottobre dello scorso anno a Castione Andevenno, lungo la Statale 38. Secondo quanto era emerso subito dopo lo schianto costato la vita al ragazzo, l’infermiere si era messo alla guida dopo aver bevuto travolgendo il ragazzo che stava facendo ritorno a casa in sella alla sua moto. Il processo è stato celebrato con il rito abbreviato che ha consentito all’imputato di beneficiare dello sconto di un terzo della pena. Il giudice, in attesa che una causa civile quantifichi il risarcimento per i genitori e i nonni della vittima, ha comunque stabilito una provvisionale pari complessivamente a 460 mila euro, 200 mila ciascuno per i genitori di Daniele e 30 mila a ognuno dei due nonni costituitisi parte civile.