Successo per l’evento di sabato

Al Museo Vallivo Valfurva Lo Pan Ner – LE FOTO

Giornata di festa sabato 14 ottobre presso il Museo Vallivo Valfurva “Mario Testorelli” per la seconda edizione de “Lo Pan Ner – i pani della Alpi”. Un evento relativo alla volontà di riscoprire e dare nuovo slancio alle colture originarie e alle tradizioni gastronomiche a esse connesse attraverso la riaccensione dei forni antichi e comunitari. La festa ha preso il via presso il piazzale del Museo dove i bambini della terza classe della scuola primaria di S. Antonio Valfurva hanno concluso il progetto dedicato alla coltivazione della segale. Un bel progetto preparato e gestito in modo ottimale da Dora e Andrea.

Il progetto

Lo scorso anno i ragazzi, muniti di attrezzi e tanto entusiasmo, avevano seminato un campo nelle vicinanze del Museo Vallivo; durante l’estate sono stati poi coinvolti in più appuntamenti per seguire i vari passaggi di crescita e lavorazione della segale. Nella mattinata di sabato gli studenti hanno quindi assistito alle ultime fasi di lavorazione. Dalla “battitura” dei covoni effettuata con un particolare arnese éskut sino alla vagliatura del cereale utilizzato poi a sua volta nella macinatura presso il mulino.

Leggi anche:  Estat'Arte 2019 continua ad Agosto con tante nuove proposte

La manifestazione

La manifestazione è poi proseguita nel pomeriggio dove, al primo piano del Museo, il forno da qualche ora è stato acceso e, da dentro, la brace mandava un piacevole calore. I volontari hanno iniziato ad impastare il pane e hanno sistemato i pani sulle assi in attesa della lievitazione e della successiva introduzione nel forno dei prodotti preparati.

Associazione

Per continuare la festa l’Associazione Museo Vallivo della Valfurva ha preparato un gustoso buffet a base di pane di segale, pizzette, grissini, accompagnati da formaggio, affettati vari e da un buon bicchiere di vino. Nell’edizione 2017 de “Lo Pan Ner” grazie alla collaborazione tra antenna locale, mulini e forni aderenti alla manifestazione, e i produttori di segale che aderiscono all’Associazione per la coltura dei cereali alpini tradizionali di Teglio è stato possibile rifornire mulini e forni di granella o di farina di segale coltivata a Teglio e riconosciuta all’interno della denominazione DE.CO.; farina fornita anche dall’Azienda agricola sociale Vivaio di S.Lucia in Valdisotto.