Il ricordo di 50 anni passati da quando un essere umano è arrivato per la prima volta sulla Luna sono lo spunto per l’organizzazione di una mostra collezionistica presso il convento di S.Antonio a Morbegno.

Scarica la locandina

Mostra per i 50 anni dall’allunaggio

E’Valtellina propone questo evento dal 19 al 23 di luglio con orario 10-12 e 15-21 i primi due giorni, quindi 15-19. In esposizione le toppe delle missioni spaziali, riviste d’epoca, locandine di film, giocattoli, figurine, fumetti, monete e francobolli, tutti oggetti legati alla corsa dell’uomo allo spazio. Grazie a questo materiale e alla parte descrittiva collegata a ogni collezione sarà possibile ripercorrere le tappe più importanti di questo cammino tra passato, presente e futuro di allora e passato, presente e futuro odierno.

LEGGI ANCHE: ScarpatettiArte 2019, ecco le opere e gli artisti premiati FOTO

“A livello collezionistico usciamo da una serie di eventi che hanno commemorato e ci hanno ricordato momenti tragici della nostra storia come le guerre – commenta il consigliere dell’associazione E’Valtellina, Luca Villa – ora parliamo di come l’uomo abbia usato il suo ingegno per muoversi fuori dal pianeta Terra ed è sempre alla ricerca di nuove sfide come lo fu 50 anni fa la Luna. Lo facciamo con materiale collezionistico, il più vario, benchè moderno come il tema che tratta, è comunque interessante”.

Leggi anche:  Mostra del Bitto a Moregno: promosse formula e proposte

Anche musica

L’uomo e lo spazio non è solo collezionismo ma anche musica. Venerdì sera 19 luglio, con inizio alle ore 21, l’Orchestra dei Fiati di Valtellina, diretta dal maestro Lorenzo Della Fonte, terrà un concerto il cui tema sarà proprio lo spazio.
Durante il concerto ci sarà una prima europea, quella di Ladder to the Moon dell’americano Michael Daugherty, col violino solista di Elia Senese, grazie alla collaborazione con la Civica Scuola di Musica Danza e Teatro della Provincia di Sondrio, dove Senese è insegnante.
Il titolo “Una scala verso la Luna” ci proietta già verso il nostro satellite, tra sogno e realtà.
Il concerto si svolgerà nel chiostro del convento di S.Antonio, dove la volta stellata sarà il primo spettatore di questo interessante momento artistico.