Un insieme armonico di tradizione e modernità, di storia e innovazione. Così si presenta alla vigilia la 112ª Mostra del Bitto, in programma a Morbegno sabato 12 e domenica 13 ottobre: più di un giorno intero, 24 ore e mezza, di apertura per sublimare il re dei formaggi valtellinesi e tutte le altre eccellenze agroalimentari, la storia, la cultura, le tradizioni e le bellezze naturalistiche. Tutto ciò che rende il nostro territorio unico.

Mostra del Bitto

La più longeva manifestazione della provincia di Sondrio è anche la più rappresentativa: quest’anno propone ai visitatori, perlopiù provenienti da fuori, un programma ricco e variegato, in grado di catturare l’attenzione di chi vuole scoprire un territorio e tutto ciò che lo rappresenta. Tra gli appuntamenti c’è soltanto l’imbarazzo della scelta: le degustazioni guidate da esperti assaggiatori, le visite al centro storico e al Giardino della biodiversità, la fattoria didattica, l’animazione per i bambini, gli spettacoli equestri, la musica e lo show cooking.

LEGGI ANCHE: Scommessa vinta per la Mostra del Bitto “allargata”

Con Mengacci e Liverani

Con due testimonial d’eccezione: Davide Mengacci, conduttore di “Ricette all’italiana” su Rete 4, che animerà la giornata di sabato, e Erica Liverani, vincitrice di Masterchef, che cucinerà e incontrerà il pubblico domenica. La Mostra del Bitto si sviluppa tra il centro e la zona nord, tra le piazze S. Antonio e Caduti per la libertà e le vie Vanoni, Garibaldi e Nani, e il Polo fieristico, e incontra altri due eventi di successo con i quali condivide il tema enogastronomico: Gustosando in Valtellina e Morbegno in cantina. Un’offerta triplicata e allargata all’intera Bassa Valtellina che offre ai turisti l’opportunità di allungare il soggiorno prendendo il meglio da ciascuna delle tre manifestazioni. A Morbegno il collegamento sarà comodo e veloce, grazie ai bus navetta gratuiti oppure divertente con il trenino.

Sabato

Sabato la Mostra del Bitto aprirà al pubblico alle 9, mentre la cerimonia d’inaugurazione, alla presenza di autorità, organizzatori ed espositori, si terrà alle 11 sul palco allestito nell’area eventi del Polo fieristico. Sin dal mattino Davide Mengacci si sposterà fra il centro e la zona nord per incontrare il pubblico, intervistare gli operatori presenti, entrare nei negozi e partecipare agli eventi: il pubblico avrà la possibilità di seguirlo dal vivo oppure di guardarlo sul grande schermo allestito nella zona centrale di piazza S. Antonio. Qui troveranno posto anche il palco per gli eventi e la via dello street food, con gli stand di operatori valtellinesi che serviranno specialità locali, sul lato sinistro, tavoli e sedie a disposizione dei visitatori su quello opposto. Davanti alla piazza partiranno e arriveranno gli autobus che collegheranno il centro città al Polo fieristico. Per la serata di sabato sono in programma il live show di Sempos e Fargetta in piazza, la cerimonia di premiazione del Concorso dei formaggi e del Festival della razza bruna al Polo fieristico. In città i visitatori potranno scegliere tra le numerose proposte ideate da ristoratori e negozianti per “Oltre Bitto”: menù a tema, aperitivi valtellinesi, degustazioni, presentazioni di prodotti e operazioni promozionali. Nei due giorni dell’evento Valtellina Turismo metterà a disposizione alcune copie del ricettario “AssaporiAmo la Valtellina”, non solo una raccolta di ricette innovative e tradizionali ma una vera e propria guida al turismo enogastronomico in provincia di Sondrio.

Leggi anche:  La Riserva Naturale Pian di Spagna spiegata ai bambini

Domenica

La domenica alla Mostra del Bitto vivrà degli appuntamenti in programma con tante degustazioni guidate e assaggi negli stand dei produttori. Nel pomeriggio, alle ore 15, sul palco del Polo fieristico, Erica Liverani proporrà una sua personale creazione utilizzando al meglio i prodotti tipici valtellinesi: un momento particolarmente atteso per una chef che unisce alla bravura davanti ai fornelli la spontaneità e la simpatia. Il suo show cooking sarà preceduto da quello di Gianni Tarabini, chef stellato della Fiorida di Mantello, che ritorna alla Mostra del Bitto dopo il successo riscosso lo scorso anno. Nel pomeriggio sono in programma anche l’esibizione di ginnastica ritmica con le atlete di Vera Danza, gli spettacoli equestri di Giona e la musica.

Parcheggi e servizi

Nelle due giornate, al Polo fieristico, che offre larghi spazi, all’esterno e all’interno, con un’ampia dotazione di parcheggi gratuiti, i visitatori troveranno tutti i servizi, a cominciare dal bar e dal ristorante che proporrà un menù tipico valtellinese con sciatt e pizzoccheri. La Mostra del Bitto, a cui è abbinata la 29ª Fiera Regionale dei Prodotti della Montagna Lombarda, è promossa da un Comitato organizzatore guidato dalla Comunità Montana Valtellina di Morbegno, con il supporto del Consorzio turistico Valtellina di Morbegno, che riunisce enti pubblici, partner privati e associazioni. La Provincia e il Bim, la Regione, il Comune di Morbegno e le altre Comunità Montane della Valchiavenna, Sondrio, Tirano e Alta Valle, il Consorzio di tutela dei formaggi Valtellina Casera e Bitto e il Distretto Agroalimentare di Qualità della Valtellina, le associazioni di categoria, Coldiretti, Confartigianato Imprese, Unione Commercianti, e Valtellina Turismo, Ersaf, Fondazione Fojanini e Aral. E i due istituti di credito locali, Banca Popolare di Sondrio e Credito Valtellinese, quali sponsor.