All’Enaip il nuovo corso di “operatore legno”

All’Enaip il nuovo corso di “operatore legno”

Casa «intelligente»: in linea con i principi di sostenibilità e riuso, di risparmio e consumo consapevole. Sono le linee guida dell’edilizia del futuro, con grande velocità di costruzione, basse emissioni di Co2, consumi energetici ridotti al minimo grazie al fotovoltaico con un risparmio dei costi di funzionamento rispetto ad un’abitazione tradizionale. Un confort abitativo ai massimi livelli grazie alla costruzione di un “involucro” intelligente, alte prestazioni energetiche con una indipendenza dagli approvvigionamenti tradizionali quali il gas o petrolio ma che grazie all’uso del solare, dell’eolico, del geotermico porteranno ad un «sistema casa» sempre più conformante e in linea con le tendenze della casa moderna. Il mondo dell’edilizia sta cambiando in maniera significativa così come stanno cambiando anche le esigenze dei nuclei famigliari e del vivere moderno.

Un percorso triennale d’istruzione e formazione professionale

Per questo è necessario rivedere anche la formazione di tutte quelle persone che si occupano a vario titolo del settore, a partire dell’operatore di base per arrivare al tecnico e anche al progettista. Si rendono necessarie nuove figure professionali più consone ai tempi moderni e alle nuove tecnologie. In una fase iniziale della formazione Enaip Lombardia intende attivare un corso base con l’obiettivo però di programmarne altri a livelli diversi nei prossimi anni. Così nasce il «Corso di operatore di case bioclimatiche» all’Enaip di Morbegno, con una durata di 3 anni più uno, rivolto ai ragazzi con licenza media che intendono operare nell’ambito dell’edilizia d’avanguardia.

Leggi anche:  Cade a scuola, studente gravissimo

Il direttore di Enaip

«Al fine di rendere più consono l’attività formativa al mondo del lavoro – spiega il direttore di Enaip Morbegno, Giovanni Colombo -, verrà costituito un comitato tecnico scientifico che predisporrà nel dettaglio l’attività formativa tecnica professionale e in modo particolare si occuperà anche nell’organizzazione delle attività formative in alternanza in collaborazione con le aziende del settore sviluppando anche nuove modalità formative interattive con le aziende stesse».