Anche a Sondrio in programma importanti iniziative in occasione del 500esimo anniversario della morte di Leonardo Da Vinci.

Le parole dell’assessore alla Cultura

“Il Comune di Sondrio non poteva non offrire un tributo al poliedrico estro di Leonardo in occasione del 500esimo anniversario della sua morte – spiega l’assessore a Cultura e Istruzione, Marcella Fratta -. Si è scelto di partire dai più piccoli il 20 ottobre con uno spettacolo ispirato al romanzo di Elena Russo Arman, che induce i bambini a osservare la natura è tutto ciò che li circonda consapevolmente senza trascurare di sognare grandi imprese che se non si sognano non si possono neanche realizzare. Per gli adulti come Comune ci siamo affidati a Flavio Caroli, che ci propone il 30 ottobre una sintesi degli studi che nel corso degli anni ha dedicato a Leonardo”.

Tributo a Leonardo Da Vinci, due eventi in cartellone

Lo spettacolo pop-up “Leonardo, che genio!” dedicato ai bambini a partire dai 7 anni è in programma domenica 20 ottobre alle ore 17 al Teatro Sociale di Sondrio. Elena Russo Arman ripropone la sua ultima creazione dedicata a Leonardo da Vinci: un grande libro chiuso che attende di essere aperto e che contiene la storia del più grande uomo del Rinascimento. Un mondo in tre dimensioni che, pagina dopo pagina, ripercorre le tappe fondamentali della vita del grande artista: l’infanzia nel villaggio di Vinci, l’apprendistato a Firenze, il periodo felice del primo soggiorno a Milano, l’incertezza e il suo continuo peregrinare, fino agli ultimi giorni alla corte del re di Francia. Elena Russo Arman, come una cantastorie, ne ripercorre l’esistenza attraverso un libro pop-up che ha interamente progettato e realizzato e che avrebbe forse divertito Leonardo, sempre attento ad intrattenere e sorprendere il suo pubblico. Ingresso con biglietto unico al costo di 5 euro. Mercoledì 30 ottobre alle ore 18 l’appuntamento dedicato agli adulti, “Leonardo: il Rinascimento tra ordine e caos”, lectio magistralis del professo Flavio Caroli, che si svolgerà presso la Sala conferenze Enrico Vitali del Credito Valtellinese. Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Leggi anche:  Gianesini sesto al Rally Sebino