La stagione estiva sta ormai per volgere al termine, ma in Valdidentro c’è ancora tempo per un ultimo attesissimo appuntamento, dedicato alla montagna e alla sua identità: il 14 e 15 settembre presso il Polifunzionale Rasin torna in scena il Mountain Feast.

Mountain Feast

Il tradizionale e caratteristico evento organizzato dalla Pro Loco di Valdidentro in sinergia con il Gruppo Pedenosso 2000, l’Amministrazione Comunale, la Comunità Montana Alta Valtellina le associazioni di volontariato, che mette al centro mestieri, usanze e tipicità locali.

Anche per questa nuova edizione le attività proposte sono davvero tantissime:transumanza, rievocazione degli antichi mestieri, giochi, divertenti laboratori didattici per bambini e ragazzi, prova di mungitura, intrattenimento musicale di vario genere, festa dei boscaioli con sfide a colpi di motosega e altre caratteristiche prove, esposizione di prodotti locali.

Sabato 14 settembre

Gli allevatori daranno il via alla manifestazione, sfilando per le vie del paese insieme al loro bestiame addobbato a festa per l’occasione e accompagnati dalle famiglie vestite in abiti tradizionali; al termine verrà incoronata la “Regina della Bronza” e seguirà il pranzo aperto a tutti.

Ampio spazio sarà dedicato agli alunni delle scuole elementari e medie, che potranno imparare divertendosi con i vari laboratori didattici organizzati durante la mattinata, entrando in contatto diretto con il mondo rurale, gli animali e i mestieri di una volta e cimentandosi direttamente in attività pratiche davvero originali.

 

LEGGI ANCHE: Valdidentro, c’è già aria d’autunno

 

Dopo il successo dello scorso anno, viene riproposta anche per il pubblico la rievocazione storica dei lavori del passato: preparazione del sapone e lavaggio a mano del bucato, preparazione della cagliata, fasi di lavorazione della lana, cardatura, filatura e realizzazione della gerla.

Leggi anche:  Sabato e domenica a Sondrio andrà in scena "Formaggi in piazza"

Nel pomeriggio, invece, scendono in campo gli allevatori, che si sfideranno nella tradizionale prova di mungitura a mano; la partecipazione è libera, a partire dai 16 anni di età, e prevede due categorie maschili e una categoria femminile. Il titolo verrà assegnato a colui che mungerà più latte in due minuti, ma sono previsti ricchi premi anche per i primi 3 classificati di ciascuna categoria. La festa prosegue poi con la cena alle ore 19.30 e la serata danzante con musica liscio e disco.

Domenica 15 settembre

I protagonisti assoluti sono i boscaioli, che a partire dalle ore 9.00 daranno spettacolo con il Triathlon del Boscaiolo, sfidandosi nelle seguenti e suggestive prove: abbattimento, sramatura e taglio con l’accetta (informazioni e iscrizioni presso Pro Loco Valdidentro – 0342 985331 e Mattia Berbenni – 334 9465212). A rendere ancora più avvincente questo evento si aggiunge il fatto che quest’anno le competizioni costituiscono le sfide finali dell’ambito Campionato Italiano.

Non mancheranno poi musica ed intrattenimento per tutti: ad allietare entrambe le giornate saranno infatti gli Amici della Fisarmonica Ossolana
e il Gruppo Scultori Valtellina.

Un weekend, quindi, che si prospetta davvero ricco di sorprese, una festa della montagna che mette in risalto le tradizioni, le persone, i mestieri e soprattutto i valori del nostro importante patrimonio culturale.