Nella giornata del 9 febbraio, nella quale è stato degnamente ricordato il poeta Giovanni Bertacchi nel 150° anniversario della nascita in quella che fu la sua casa natale e che oggi è sede della filiale della Banca Popolare di Sondrio, dopo essere stata dal 1904 al 1982 albergo Nazionale, il Centro di studi storici valchiavenna, in collaborazione con il Comune, la Comunità montana della Valchiavenna e la Banca Popolare di Sondrio, ha inaugurato presso la cinquecentesca “stüa” al piano nobile di palazzo Pestalozzi-Luna una mostra su “Giovanni Bertacchi nei ritratti di Aldo Carpi”.

I pezzi in mostra

Il pittore che fu docente e direttore dell’accademia di Brera a Milano. La mostra, che raccoglie opere realizzate dall’illustre artista nel 1911 e ’12, provenienti da collezioni pubbliche e private, è accompagnata da un catalogo, redatto da Guido Scaramellini, a disposizione gratuita di tutti i visitatori.

Gli orari

L’esposizione, a ingresso libero, è aperta tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 15 alle 18, fino al 9 marzo.