Condividere visioni ed esperienze e mettere in rete le idee e le competenze di giovani professionisti e imprenditori interessati alla valorizzazione degli elementi culturali che caratterizzano il patrimonio agroalimentare della provincia di Sondrio. È stato questo il grande risultato del workshop organizzato dall’Associazione AlpLab (www.alplab.eu) nell’ambito del progetto “Comunità che nutrono. Per una nuova mappa della cultura alimentare valtellinese” (https://www.facebook.com/comunitachenutrono/), finalizzato alla mappatura e alla valorizzazione delle tradizioni culinarie valtellinesi poco note al grande pubblico e cofinanziato da Regione Lombardia.

A Chiuro

L’incontro si è svolto sabato 17 novembre a Chiuro, presso le sale di Palazzo Andres Flematti, messe a disposizione dalla locale amministrazione comunale e dal Consorzio di Tutela Vini di Valtellina. Rivolto a studenti universitari, neo laureati, giovani professionisti e imprenditori, il workshop ha preso in esame elementi di packaging design e marketing in grado di valorizzare i prodotti tipici della provincia di Sondrio.

Collaborazione con il Politecnico di Milano

Sotto la guida di Elena Giunta, del dipartimento di Design del Politecnico di Milano, i partecipanti hanno elaborato proposte concrete per valorizzare, grazie a soluzioni di packaging molto creative ed efficaci, i prodotti agroalimentari e le ricette tradizionali oggetto del lavoro di mappatura e analisi effettuato da AlpLab. Andrea Pozzi, esperto di turismo enogastronomico e ricercatore presso il dipartimento di economia del turismo dell’Università di Bergamo, ha guidato i partecipanti in un laboratorio che ha consentito di elaborare alcune proposte innovative e molto calate nella realtà del nostro territorio, per valorizzare, in chiave turistica, l’immenso patrimonio agroalimentare della provincia di Sondrio.

Leggi anche:  Valchiavennabike: itinerari per tutti i gusti dal fondovalle al Passo Spluga

AlpLab

Dalla sua nascita, AlpLab ha sempre cercato di fare rete con professionisti capaci di portare idee e visioni innovative per lo sviluppo dei territori montani. Il workshop proposto all’interno del progetto Comunità che nutrono ha rappresentato a pieno la volontà di condivisione ed integrazione dei saperi.