Grande successo del CEM 2019, con il Concerto conclusivo di sabato 21 settembre nella prestigiosa Sala Verdi del Conservatorio di Milano, che ha visto l’esibizione dei Ragazzi del Campo Estivo Musicale organizzato dalla Società Filarmonica di Morbegno (CEM), a conclusione del ciclo di Concerti prodotti al termine dell’esperienza di studio estiva, svoltasi presso la Baita del Sole di Prato Valentino – Teglio dal 23 agosto al 1 settembre scorsi.

Esibizione del Campo Estivo Musicale

La fantastica location del Conservatorio, dove normalmente si esibiscono le migliori Orchestre di livello mondiale, ha valorizzato l’esecuzione dei 10 brani in repertorio, ispirati dal tema del CEM di quest’anno, “Wild “ ovvero “ il Selvaggio “, con un richiamo a tutto quanto rappresenta la natura, l’avventura e la scoperta. L’esibizione è stata preceduta da un Master tenuto dal famoso M° Bruce Pearson (autore anche di molti metodi musicali, utilizzati in tutto il mondo), che ha dato una dimostrazione pratica di come si gestisce una Banda giovanile, prendendo i Ragazzi del CEM come “ cavie “ e complimentandosi per il valore di questa compagine di primordine.

Tanto pubblico

La sala Verdi ha visto una presenza eccezionale di pubblico e il Concerto non poteva che essere un successo, confermato anche delle precedenti esibizioni della Banda del CEM 2019 svoltesi nelle scorse settimane, a Teglio, Prato Valentino, Morbegno, San Pellegrino Terme ( BG ) e quindi Milano, dove complessivamente è stata totalizzata una presenza di pubblico di oltre 2000 spettatori. La Formazione, composta da 84 Ragazzi tra i 10 e i 17 anni, provenienti da 12 Bande delle Provincie di Sondrio e Lecco, ha messo a frutto le oltre 6 ore di studio giornaliero dedicate durante il CEM, entusiasmato il pubblico presente e l’esibizione, voluta dal Conservatorio, ha degnamente aperto la manifestazione “ Bande in Festival “.

Leggi anche:  Singin' in the Rain musical Cantando sotto la pioggia: 2 biglietti al prezzo di uno con CominCom

LEGGI ANCHE: A Sondrio le pere più buone per aiutare i bambini malati

Serata memorabile

Una serata memorabile, ricca di emozioni che sicuramente i Suonatori del CEM ed il Direttore M° Eugenio Arrigoni non dimenticheranno mai. Il Responsabile Organizzativo della Società Filarmonica di Morbegno, Fulvio Abbate, nel commentare la manifestazione ha dichiarato : “ Si conclude così il ciclo dei 5 Concerti del CEM 2019, confermando l’ottimo livello musicale raggiunto dal progetto, ma rimarcando la valenza soprattutto degli obiettivi educativi e socializzanti verso i giovani Ragazzi a cui è rivolto, in un’età adolescenziale dove è importante contribuire a indirizzare correttamente le nuove generazioni. La Società Filarmonica di Morbegno, attiva dal 1836, mette in archivio la 17 edizione, arricchendo la sua storia ma pensando già al prossimo anno, con l’obiettivo di dare anche un contributo nel valorizzare il mondo Bandistico della realtà Provinciale “. Agli apprezzamenti si è aggiunto anche il Vicepresidente del sodalizio morbegnese Paolo Spini che ha voluto ringraziare i 10 Insegnanti che hanno lavorato al CEM, coadiuvando il M° Eugenio Arrigoni, lo Staff Animazione che ha supportato l’organizzazione, le tante persone e gli Enti che credono e sostengono il progetto, con un particolare riconoscimento al Comune di Morbegno e alla Fondazione Mattei che hanno un ruolo determinante per il prosieguo di queste esperienze rivolte ai giovani. Un doveroso ringraziamento al BIM, al Comune di Teglio e all’Accademia del Pizzocchero per il contributo nella parte organizzativa dei concerti e all’Associazione Alpi in Scena che supporta la diffusione mediatica.