Ezio Gusmeroli è stato confermato alla presidenza dell’Associazione Macellai della nostra provincia. Il suo vice è Lorenzo Pedrini, per la prima volta in questo ruolo.

Associazione Macellai, ecco il direttivo

Tra conferme e nuovi ingressi, sono risultati dieci i componenti del direttivo dell’Associazione Macellai della provincia, attiva all’interno dell’Unione del Cts, la cui assemblea si è riunita lunedì. I rieletti sono Pierangelo Bresesti, Ugo Galli, Ezio Gusmeroli, Andrea Meneghini, Mauro Moschetti, Loris Nani, Lorenzo Pedrini e Piero Sandrini. Ad essi si sono aggiunti due nuovi ingressi: Cristian Giugni e Gabriella Pozzi. Il consiglio, a sua volta, ha completato il rinnovo delle cariche con l’elezione del presidente e del vicepresidente, incarichi affidati, a Ezio Gusmeroli e Lorenzo Pedrini.

Le parole del presidente

“Ringrazio il direttivo uscente per il lavoro fatto in questi anni e il neoeletto consiglio per la fiducia che mi ha accordato – ha commentato Gusmeroli – I negozi di macelleria si sono evoluti e il nostro lavoro, che già richiedeva una notevole professionalità, è divenuto più complesso e articolato. L’Associazione Macellai è un punto di riferimento importante per una categoria che, legata alle tradizioni e all’identità del nostro territorio, vuole crescere e guardare al futuro”.

Leggi anche:  Rifornimenti di carburante: cosa cambia per i clienti con l'avvento della fatturazione elettronica

Associazione Macellai, una categoria radicata sul territorio

Anche questa importante categoria è ben radicata sul territorio provinciale, con botteghe particolarmente apprezzate da residenti e turisti per le loro prelibatezze. Numerosi in questi anni i cambiamenti che hanno riguardato i macellai, come del resto il settore del commercio in generale. Tematiche di cui si occuperà il nuovo consiglio dell’Associazione Macellai per il quinquennio 2019-2023. Tra le iniziative di maggior rilievo portate avanti dall’Associazione Macellai ricordiamo la partecipazione a importanti fiere di settore e l’impegno attivo in noti eventi sul territorio, come il “Dì de la Brisaola” di Chiavenna.