Denis Dumont torna alla carica. E torna a chiedere la convocazione di un’assemblea degli azionisti per rinnovare il consiglio di amministrazione di Creval prima della scadenza naturale, fissata per il prossimo anno.

Denis Dumont detiene oltre il 5% del capitale sociale

L’imprenditore franco-svizzero Dumont detiene una quota azionaria del Creval superiore al 5%. E nei mesi scorsi ha sottoscritto l’aumento di capitale per 700 milioni di euro. La richiesta di azzeramento del CdA attualmente in carica era già stata avanzata proprio dai delegati di Dumont nel corso dell’ultima assemblea dei soci. Gli attuali vertici del Credito Valtellinese non avevano escluso la possibilità. E ora si guarda alle prossime settimane per capire se e quando sarà fissata l’assemblea.

Oggi la semestrale

La nuova richiesta dell’azionista franco-svizzero è arrivata alla vigilia del CdA convocato per oggi, giovedì 9 agosto. All’ordine del giorno c’è l’approvazione dei dati di bilancio al 30 giugno. Una semestrale attesa da azionisti e mercato per capire quanto le operazioni messe i  atto nell’ambito del piano industriale 2018-2020 abbiano inciso sui conti della banca.

Leggi anche:  Ai campi scuola “Anch’io sono la protezione civile” presenti molti ragazzi lecchesi

Chi è Dumont?

Originario di Lione,  Dumont  ha 58 anni e vive in Svizzera. Nel 1992 ha fondato la catena di supermercati Grand Frais, che fattura circa un miliardo in oltre 185 punti vendita. Attualmente, dopo aver sottoscritto l’aumento di capitale della primavera scorsa, detiene una quota superiore al 5% del capitale di Creval ed è il primo socio privato della banca.