E’ stato presentato dall’amministratore delegato del Creval Luigi Lovaglio il nuovo piano industriale.

Creval, più attenzione a famiglie e pmi

Il piano industriale è stato approvato prima della presentazione di ieri, martedì 18 giugno, dal Consiglio di Amministrazione. Gli obiettivi sono chiari. Con questo Piano, Creval intende rafforzare il proprio ruolo di Banca Commerciale solida, con un basso profilo di rischio e a supporto della crescita dei territori serviti,
mettendo al centro famiglie e piccole-medie imprese. Il Piano, orientato alla creazione di valore per gli stakeholder della banca, si pone come principali obiettivi il raggiungimento di una crescita e di una redditività sostenibili e attrattive.

Le parole dell’ad Lovaglio

“Il Piano Industriale pone le basi per una crescita sostenibile del business del Creval, mettendo al centro le famiglie e le piccole e medie imprese nei territori in cui operiamo, che insieme ai nostri dipendenti sono il vero patrimonio della Banca – ha spiegato l’ad Lovaglio – Il nuovo Piano è basato sul rilancio dell’attività commerciale, sull’ottimizzazione e semplificazione dei processi nonché su importanti azioni che mirano a superare in maniera decisiva le legacy di bilancio, con una separazione tra attività core e non-core. La nostra banca è molto ben posizionata per conseguire gli obiettivi che ci siamo prefissati e per generare valore per i nostri azionisti, e per tutti gli stakeholder, anche grazie a una politica di dividendi attrattiva”.

Leggi anche:  Creval, Moody’s promuove il Piano industriale

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA SABATO 22 GIUGNO UN AMPIO SERVIZIO CON TUTTI I DETTAGLI