La Giunta Esecutiva della Comunità Montana Valtellina di Sondrio ha adottato, in data 13 settembre 2018, una deliberazione con la quale assegna ad ogni Comune del comprensorio un contributo finalizzato a coprire parte delle spese che il Comune ha sostenuto nel corso dell’anno scolastico per il Diritto allo Studio.

Contributo ad ogni Comune

Con questo intervento l’Ente comprensoriale va incontro ai Comuni del comprensorio che ogni anno devono affrontare una ingente spesa per il diritto allo studio che comprende, fra le altre voci, i costi per i servizi “ad personam” (assistenza dei bambini disabili inseriti nella scuola primaria e nella scuola secondaria di primo grado) e i costi per il trasporto scolastico. Nell’anno scolastico 2017/2018 i Comuni della Comunità Montana di Sondrio hanno sostenuto, per i suddetti servizi, una spesa complessiva di Euro 1.316.746,35 di cui Euro 942.495,78 per il trasporto scolastico ed Euro 374.250,57 per l’assistenza “ad personam”. Ad ogni Comune è stato assegnato un contributo calcolato in modo proporzionale alle somme spese per il diritto allo studio da ciascun Comune al netto delle eventuali entrate.

80mila euro

La somma complessiva che l’Ente ha stanziato per l’iniziativa ammonta ad Euro 80.000,00. Tale iniziativa, come ha sottolineato il Presidente della Comunità Montana Tiziano Maffezzini, “è attuata dalla Comunità Montana Valtellina di Sondrio già da diversi anni ed ha l’obbiettivo di dare un sostegno ai Comuni nello svolgimento di un’importante e ineludibile attività, nonostante la continua riduzione dei fondi a disposizione.”

Leggi anche:  App, smartphone e robot arrivano nelle stalle di montagna

Maffezzini ha aggiunto che “la Comunità Montana, con questo aiuto economico ad ogni Comune, ha voluto far sentire la sua vicinanza ai Sindaci del suo Comprensorio, sempre molto sensibili sui temi sociali e molto attenti alla qualità dei servizi scolastici.” Anche l’Assessore ai Servizi Sociali, Sonia Fullin, ha voluto sottolineare che “ogni aiuto ai Comuni per le attività di carattere sociale e per l’istruzione, anche se modesto, è sempre estremamente prezioso ed importante.”