L’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio (UST) promuove, martedì 28 maggio 2019, un’intera Giornata dell’Economia rivolta alle scuole della provincia. Due gli eventi in programma: un primo incontro al mattino riservato agli studenti e uno la sera aperto a tutta la cittadinanza.

“L’economia italiana fra timori di recessione e prospettive di sviluppo”

L’UST, in collaborazione con la Fondazione “Ing. Enea Mattei” di Morbegno e con il Comune di Morbegno, organizza l’incontro formativo dal titolo “L’economia italiana fra timori di recessione e prospettive di sviluppo” che si terrà presso la Sala delle Adunanze di Palazzo Muzio a Sondrio alle ore 10.00 e avrà come relatore Dario Galli, Viceministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, che incontrerà gli studenti per dibattere sulla situazione economica nazionale e affrontare il tema delle nuove misure studiate dal Governo per migliorarla.

LEGGI ANCHE: Walesa: “Ragazzi avete il compito di riorganizzare l’Europa”

“L’Italia non merita una nuova crisi”

Il secondo incontro, organizzato da Banca Popolare di Sondrio e Arca Fondi SGR, consiste nella presentazione del libro “L’Italia non merita una nuova crisi” di Marco Fortis, Docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e direttore di Fondazione Edison. Il volume affronta il tema delle dinamiche economiche mondiali, europee ed italiane dopo la crisi del 2008-2009. L’analisi è focalizzata sull’Italia e si snoda intorno alla stridente contraddizione esistente tra i grandi punti di forza di un’economia reattiva e dinamica, che stava riuscendo a emergere dalla crisi, e gli altrettanto grandi fattori di instabilità economici e finanziari a cui oggi è esposto il Paese. A presentare la serata, che si terrà presso il Teatro Sociale di Sondrio alle ore 18.00, sarà Andrea Cabrini, Direttore di Class CNBC.

Leggi anche:  Ritorna “Risparmiacquando si impara!”

Opportunità eccezionale

«È la prima volta che promuoviamo un’intera giornata dedicata ai temi dell’economia, del risparmio e della finanza – dichiara il dirigente dell’UST, Fabio Molinari –. Si tratta di un evento importante sia per la presenza di un Viceministro che di uno scrittore ed editorialista di chiara fama come Fortis. Mi auguro che docenti e dirigenti scolastici comprendano l’eccezionalità di tale giornata e possano aderire a due momenti che sono tra di loro profondamente connessi. Inoltre, l’educazione finanziaria nelle scuole può produrre anche importanti benefici “indiretti” per le famiglie cui i giovani possono veicolare quanto acquisito».