Edison presenta il progetto di Alternanza Scuola Lavoro a 300 studenti e studentesse di terza e quarta dell’Istituto Tecnico Industriale Mattei di Sondrio che frequentano gli indirizzi di meccanica, elettrotecnica e informatica.

Studenti protagonisti

Un progetto, promosso da Edison in collaborazione con la direzione didattica, che mette in relazione scuola e mondo del lavoro attraverso una modalità didattica innovativa fondata sulla consapevolezza che l’esperienza pratica aiuta a consolidare le conoscenze acquisite a scuola e a testare sul campo le attitudini dei ragazzi. La presentazione si è tenuta all’Auditorium Torelli di Sondrio e ha visto sul palco Massimo Celesti, Dirigente Scolastico del Mattei, Elena Guarnone, Ambiente e Territorio Direzione idroelettrica Edison, Stefania Battaglino, Employer Branding e Young Generation Edison, Elio Privitera Risorse Umane Edison, Rossella Sposato di Randstad, partner del progetto, e i tre studenti – accompagnati dal tutor aziendale Duilio Moltoni – che hanno svolto uno stage di tre settimane presso gli impianti Edison in Valtellina l’anno scorso, Alessio MichelettiEttore Minutillo e Kevin Ragazzo.

Percorso virtuoso

A conferma che la Valtellina in particolare e, in generale, tutti i territori che ospitano gli impianti idroelettrici di Edison sono una priorità per la società energetica, il progetto di Alternanza Scuola Lavoro fa parte di un percorso virtuoso di condivisione e collaborazione avviato da Edison con la comunità locale in Valtellina e Valchiavenna. Edison, storicamente presente in questo territorio, opera in quest’area con un’ottica di lungo periodo e intende promuove iniziative di valore condiviso con le persone che vivono qui. Grazie al progetto di Alternanza Scuola Lavoro di Edison, molti giovani studenti avranno l’opportunità di scoprire da vicino e toccare con mano il mondo dell’energia, approfondendo e ampliando le loro conoscenze attraverso un’esperienza formativa dinamica e coinvolgente che unisce sapere e saper fare, scuola e impresa.

Intervento coinvolgente

Testimonial e presentatore d’eccezione, Massimo Temporelli, divulgatore scientifico e fisico che da venti anni si occupa di diffondere la cultura scientifica, tecnologica e dell’innovazione con una particolare attenzione al mondo scolastico e alle nuove generazioni. Temporelli ha tenuto il filo conduttore della giornata e intrattenuto l’effervescente platea con un coinvolgente speech sull’innovazione e la creatività. Al centro del suo intervento gli studiosi che hanno contribuito all’evoluzione scientifica e industriale nel mondo. Veri e propri rivoluzionari che con le loro scoperte hanno scritto la storia in giovanissima età, da Isaac Newton a Charles Darwin e Albert Einstein, fino alla rivoluzione digitale di Mark Zuckerberg con Facebook e Chad Hurley di Youtube.

Progetto

Il progetto di Alternanza Scuola Lavoro di Edison è rivolto ai ragazzi dell’ultimo triennio e prevede una serie di attività diverse e complementari. Programma di stage aziendale di alternanza: un periodo, generalmente della durata di 3 settimane, che lo studente trascorre presso gli impianti Edison sul territorio per conoscere l’organizzazione aziendale e sperimentare, supervisionato da un tutor dell’azienda e da un tutor scolastico, le mansioni nel corso della normale attività lavorativa quotidiana. Hackaton: una sfida di progettazione collettiva in classe in cui i ragazzi, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie e delle competenze in ambito digitale, potranno prototipare un’idea. Project Work: progetto nel quale si propone agli studenti una commessa da realizzare (produzione di un bene, servizio, soluzione innovativa) che si configura come un compito reale che viene svolto a metà tra attività a scuola e in azienda. L’anno scorso alcuni studenti del Mattei sono stati coinvolti nel progetto sui trasduttori delle condotte forzate per il monitoraggio dei loro parametri fondamentali. Testimonianze aziendali (Laboratori) presso la scuola: un rappresentante o più rappresentanti di Edison effettuano una testimonianza presso la scuola per raccontare la loro attività e illustrare i mestieri dell’energiaAffiancamento tesina: valorizzazione delle competenze tecniche e delle conoscenze pratiche acquisite durante il percorso di alternanza fino alla stesura della tesina di maturità. Orientamento al mercato del lavoro/università: comprensione dell’offerta professionale del territorio, indicazione delle posizioni aperte e quelle maggiormente ricercate sul territorio al fine di favorire l’orientamento professionale e scolastico dei profili dei ragazzi in uscita dalla scuola. Assessment e training CV – attività di orientamento al mercato del lavoro, nello specifico si affiancano i ragazzi e le ragazze nella costruzione del CV, nella lettera di presentazione e si spiega come funzionano i canali di mercato (siti, linkedin, agenzie per il lavoro…). Inoltre, sono impegnati in simulazioni di colloquio e assessment di gruppo.

Leggi anche:  Architetto Prevostini, quando l’impresa è cucita sulla propria pelle

Hashtag #Power2Talent

La giornata è stata l’occasione per lanciare l’hashtag #Power2Talent attraverso il quale Edison e gli studenti coinvolti potranno raccontare sui social media gli sviluppi del progetto a Sondrio e di tutte le altre attività con i giovani sul territorio nazionale. Nel corso della mattinata, infine, gli studenti e le studentesse del Mattei hanno potuto partecipare a attività di gamification attraverso un app dalla quale hanno risposto a quiz sui temi trattati durante gli interventi.