Martedì 28 maggio 2019 in Piazza Garibaldi a Sondrio, dalle ore 9.00 alle 12.00, si svolgerà la Festa conclusiva del progetto Coldiretti – Campagna Amica “Stili di vita, sana e corretta alimentazione nelle scuole”: una proposta formativa condivisa dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio in collaborazione con Donne Impresa, Giovani Impresa di Coldiretti e con Ats della Montagna, Fondazione Fojanini e Apas.

Iniziativa per favorire sani stili alimentari

L’iniziativa, che nel corso dell’anno ha coinvolto oltre 2.300 alunni provenienti da 24 scuole primarie della provincia, è stata ideata per incentivare la corretta alimentazione coinvolgendo gli studenti attraverso la collaborazione con insegnanti e famiglie, per favorire sani stili alimentari, diffondere un’adeguata conoscenza della stagionalità e della provenienza degli alimenti, far conoscere i prodotti “a marchio” valtellinesi e valchiavennaschi, ed avvicinare i bambini al mondo rurale attraverso una corretta informazione sul ruolo fondamentale dell’agricoltura e del percorso evolutivo nel tempo. Il progetto si è sviluppato attraverso un fitto calendario di lezioni in aula e di visite presso le aziende e cooperative del territorio supportate dalla presenza di funzionari della Coldiretti, produttori ed esperti che hanno dato il loro prezioso contributo all’interno degli Istituti Comprensivi di Samolaco, Novate Mezzola, Delebio, Traona, Morbegno, Talamona, Berbenno, Sondrio Centro, Sondrio Paesi Retici, Pio XII, Teglio, Tirano e Sondalo.

LEGGI ANCHE:Corretta alimentazione nelle scuole, Coldiretti e Campagna Amica scendono in campo

Importante avvicinare il mondo della scuola e quello dell’agricoltura

«Sono molto contento del successo che ha riscontrato questa iniziativa, sia fra gli alunni, che fra i docenti – ha commentato il dirigente dell’UST, Fabio Molinari –. È importante avvicinare il mondo della scuola a quello dell’agricoltura, specie in un territorio dalla spiccata vocazione agricola, circondato da terre feconde e paesaggi incontaminati. Inoltre, ritengo sia doveroso sensibilizzare i giovani ai valori della tutela ambientale, dello sviluppo sostenibile e soprattutto della sana e corretta alimentazione per il loro benessere perché, come ci ha insegnato Ippocrate, bisogna: “far sì che il cibo sia la tua medicina e la medicina sia il tuo cibo”».

Leggi anche:  Borsa di Studio “I Fuoriclasse della scuola”: ecco chi ha vinto

«La collaborazione fra mondo della scuola e realtà produttive del territorio è un aspetto molto importante e, in questo senso, la provincia di Sondrio è assolutamente sulla strada giusta – ha dichiarato il Presidente nazionale di Coldiretti, Ettore Prandini che, in occasione del Vinitaly, ha avuto modo di confrontarsi col Dirigente Ust di Sondrio –. Il lavoro che stiamo portando avanti con gli studenti consente di creare le giuste condizioni affinché possano alimentarsi bene e ciò ha una sua importante ricaduta anche sulle famiglie per ritornare a parlare di temi importanti come il cibo e non solo. Tale lavoro è fondamentale soprattutto in un’epoca come questa in cui i condizionamenti delle pubblicità o dei social esercitano un potere molto forte per cui è importante acquisire la giusta consapevolezza di cosa serva al nostro fisico per crescere bene».

In caso di maltempo l’evento verrà posticipato a giovedì 6 giugno.