La 25° edizione del Concorso Nazionale di gelateria “CARLO POZZI” – L’arte del gelato in passerella (già denominato Festival d’Autore),
riservato agli allievi degli istituti alberghieri e dei Centri di Formazione professionale alimentare, ha visto sul terzo gradino del podio Stefania Borsatti e Samantha Zappa del V anno del Centro Vallesana di Sondalo.

PFP sul podio

Un risultato cercato con determinazione e costanza dalle due allieve del PFP Valtellina seguite dallo chef Abbondio Pini e accompagnate dallo chef Giovanni Sozzoni. L’ambito riconoscimento è arrivato lo scorso 5 dicembre a Longarone, in provincia di Belluno, dopo il superamento delle selezioni regionali. Le studentesse del PFP, dunque, si sono classificate prime a livello lombardo e terze, su 11 squadre accreditate per le finali, a livello nazionale. Premiate la loro creatività e le loro competenze acquisite nel corso degli anni grazie al loro percorso di formazione. Lo scopo dell’iniziativa era quello di promuovere l’attività di gelatiere tra i giovani studenti degli Istituti alberghieri o di formazione professionale, stimolare la loro creatività e far loro conoscere più da vicino un mestiere, le cui radici sono storicamente legate al territorio nazionale.

Gelato per le eccellenze del territorio

Il compito era quello di ideare, realizzare e presentare un gelato al piatto per il servizio al tavolo, interpretando liberamente il tema scelto per l’edizione 2018: “Le eccellenze del territorio in gelateria”. Questo anche in sintonia con la decisione del Parlamento europeo del 5 luglio 2012 che, nell’istituire la Giornata europea del gelato artigianale (il 24 marzo di ogni anno), identifica il gelato artigianale come “un’eccellenza in termini di qualità e sicurezza alimentare, che valorizza i prodotti agro-alimentari di ogni singolo Stato membro”.

Leggi anche:  Iniziativa per le scuole contro il gioco d'azzardo

Valle incantata

Ebbene Stefania e Samantha hanno conquistato la giuria con la loro “Valle Incantata”, una raffinatissima creazione composta da una mousse di cioccolato fondente a rappresentare le nostre montagne percorsa da un sentiero fatto da un crumble di bisciola. Ad arricchire la composizione – con un chiaro richiamo alle ricchezze gastronomiche e naturali del territorio – frutti di bosco e mele di Valtellina IGP liofilizzate. Ma non è finita, a rendere originale questa bellissima creazione niente meno che un gelato al Braulio con gelée al Genepì e spuma di marroni. Una spolverata di zucchero al velo e del timo fresco hanno suggellato il vero incanto che questo gelato è in grado di trasmettere tanto agli occhi quanto al palato. Il Concorso Nazionale Carlo Pozzi – maestro gelatiere di fama mondiale, scomparso nel 2013 – giunto alla 25° edizione si è disputato nell’ambito del 59° Concorso Internazionale di Gelateria che si è svolto presso Longarone Fiere. Un momento di confronto importante sia per i professionisti sia per gli studenti. Soddisfatti i docenti e la direzione del PFP Valtellina che si conferma un significativo e qualificante punto di riferimento a livello provinciale e regionale, forte anche del recente rapporto instaurato con ENAIP Lombardia, per la formazione professionale. A Stefania e Samantha un grande in bocca al lupo per il loro futuro.

LEGGI ANCHE: Pfp Valtellina ed Enaip uniscono le loro forze per i giovani