La Fondazione ITS per l’Innovazione del Sistema Agroalimentare, dopo aver avviato ad ottobre il nuovo Corso ITS Tecnico Superiore specializzato nell’innovazione della filiera agroalimentare, nel controllo qualità e nella gestione della produzione guarda già alla seconda edizione, in vista della quale ha dato il via alle attività di orientamento.

LEGGI ANCHE: Its per la filiera agroalimentare: pochi giorni per aggiudicarsi gli ultimi posti

Percorso di studi innovativo

Mentre gli studenti iscritti alla prima annualità formativa dell’edizione che ha inaugurato il Corso si apprestano ad iniziare i tirocini, previsti a maggio, la Fondazione ha dato il via ad una serie di incontri presso gli Istituti superiori delle province di Lecco e di Sondrio in preparazione dell’edizione 2019-2020, presentando agli studenti le opportunità offerte da un percorso di studi innovativo che si basa sulla forte integrazione fra scuola e impresa. L’iniziativa nasce infatti per dare risposta alle esigenze in termini di competenze professionali evidenziate dalle aziende del settore, proponendo ai giovani l’occasione di inserirsi in un progetto formativo con prospettive di occupazione per il futuro.

Open day

È stato inoltre fissato per il prossimo giovedì 11 aprile, a partire dalle ore 14.00, l’open day che darà modo agli interessati di raccogliere informazioni, e di incontrare i rappresentanti di alcune delle imprese coinvolte dall’iniziativa, direttamente presso l’ITAS G. Piazzi di Sondrio, sede del Corso.

Apprendimento in aula e in azienda

“Abbiamo sempre creduto molto in questo progetto e grazie alla disponibilità di tutti i partner coinvolti, imprese in primis, oggi ci sono 21 studenti che suddividono il loro impegno fra apprendimento in aula e in azienda – evidenzia Franco Moro, Presidente della Fondazione ITS per l’Innovazione del Sistema Agroalimentare. Questi ragazzi hanno scelto di investire sul loro futuro inserendosi in un percorso che è stato pensato con il sistema produttivo e risponde ad una domanda reale di competenze, specifiche e trasversali. Per questo una volta completati i due anni di Corso la loro entrata nel mondo del lavoro sarà agevolata rispetto a chi non ha acquisito le skills che oggi il nostro settore richiede”. La Fondazione ITS per l’Innovazione del Sistema Agroalimentare e il Corso ITS Tecnico Superiore specializzato nell’innovazione della filiera agroalimentare, nel controllo qualità e nella gestione della produzione saranno inoltre presenti alla giornata di orientamento post-diploma in programma sabato 23 marzo presso il Polo territoriale di Lecco del Politecnico di Milano.

Leggi anche:  Banca Popolare di Sondrio: presentazione dei mercati sudamericani

Alta specializzazione

Percorso biennale post-diploma di alta specializzazione, che rilascia un titolo di studi riconosciuto in tutta l’Unione europea, il Corso ITS propone 800 ore di formazione on the job sulle 2.000 complessive nei due anni, mentre più della metà dei docenti proviene dal mondo del lavoro. Le ore di formazione in aula sono organizzate in moduli: trasversali, tecnologie di base e tecnico-professionali.

Molteplici gli interlocutori che hanno aderito al progetto – dove l’ITAS G. Piazzi di Sondrio è l’Ente di riferimento mentre il coordinamento è affidato a Confindustria Lecco e Sondrio – per la costituzione della Fondazione e per la realizzazione del Corso ITS.

Il progetto è stato finanziato da: Unione Europea-Fondo Sociale Europeo, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Regione Lombardia.