Da ben trentatré anni opera nel settore dei servizi socio sanitari rivolti ad anziani e a persone non autosufficienti: la Cooperativa Sociale L’Arca è ormai un’istituzione, fortemente radicata in Valchiavenna. A guidarla c’è Elena Del Re, direttrice della cooperativa. «La nostra missione è prenderci cura delle persone fragili e delle loro famiglie: vengono accompagnate con servizi graduali dal domicilio fino alle strutture residenziali – spiega – Siamo al fianco delle persone anziane perché possano avere una buona qualità della quotidianità, anche nel periodo più vulnerabile della vita».

Oltre a Chiavenna c’è Bette…

Per fare tutto ciò L’Arca si avvale di uno staff composto da cinquantacinque operatori: «Tutti operano con competenza e attenzione, mettendo passione nel proprio lavoro – continua – Il nostro metodo parte dai bisogni prima di pensare alle risposte, per questo i nostri servizi sono sempre in evoluzione». Oltre alla sede amministrativa di Chiavenna (dove si trovano anche il CDI “Il Girasole”, ambulatori e palestra), c’è il centro polifunzionale della frazione Bette, inaugurato nel 1999: si tratta di un progetto innovativo, sostenuto in gran parte con le risorse dei soci della cooperativa. Nella struttura che nel 2019 festeggerà vent’anni è attivo un centro diurno integrato che offre servizi di assistenza, riabilitazione e animazione. E non solo: spazio anche al servizio di cure intermedie (permette a chi viene dimesso dall’ospedale di continuare le cure e la riabilitazione in un ambiente assistito prima di rientrare nel proprio domicilio).

… L’Arca si trova anche a Somaggia

A Bette si trova anche la comunità residenziale “Le Betulle”, dedicata agli anziani con necessità socio sanitarie a bassa intensità. Non finisce qui: dal giugno 2018 L’Arca ha preso in gestione la comunità alloggio “Il Melograno”, a Somaggia, che garantisce ad anziani parzialmente autosufficienti protezione e supporto nella gestione quotidiana, in un ambiente di piccole dimensioni, a carattere familiare. Ma torniamo a “Il Girasole”: si tratta dell’unica realtà nella provincia di Sondrio che, in un ambiente protetto, è in grado di garantire cure mirate alle persone con problemi cognitivi e di offrire un sostegno ai loro familiari. Nel corso degli anni L’Arca si è impegnata parecchio in questa direzione, attraverso servizi innovativi e specializzati sul fronte demenze: il centro di neuropsicologia offre consulenza psicologica, valutazione e trattamenti neuro riabilitativi, oltre che formazione dei caregiver e un nuovo servizio post-ictus, grazie a un progetto sostenuto da Provaltellina.

Obiettivo sociale e centralità della persona

«Ripensando alla strada percorsa dalla nostra Cooperativa, sono due i valori che ne hanno caratterizzato maggiormente le scelte e l’agire, ossia l’obiettivo sociale e la centralità della persona – assicura la direttrice Elena Del Re – Ed è proprio grazie alla scelta, non sempre facile, di tutte le persone che hanno fatto la storia dell’Arca, di rinunciare al bene individuale per un bene comune, che oggi possiamo mostrare con soddisfazione i frutti di tanto lavoro». Ripercorrendo la storia dell’Arca si può notare come da alcuni anni abbia scelto di operare il più possibile al di fuori del sistema degli appalti: attualmente gestisce esclusivamente servizi privati o accreditati, cioè in parte finanziati dalla Regione, ma scelti dal cittadino.

Leggi anche:  Corretta alimentazione nelle scuole, Coldiretti e Campagna Amica scendono in campo

Una filiera di servizi

La cooperativa opera attraverso una filiera di servizi che accompagnano il percorso dell’invecchiamento dal domicilio alle strutture residenziali: «Attraverso l’assistenza domiciliare integrata garantiamo servizi infermieristici e riabilitativi a persone non autosufficienti e un supporto nelle cure personali – prosegue – Lo facciamo con nostro personale o aiutando la famiglia nella ricerca di un assistente familiare, attraverso l’apposito sportello». Infine, non va scordato che accanto ai servizi per anziani L’Arca ha sviluppato un settore aperto alla popolazione in generale, che propone servizi di fisioterapia e di consulenza psicologica.

L’azienda in breve

La Cooperativa Sociale Arca è associata a Confcooperative, al Consorzio SolCo Sondrio, alla Cooperativa Nisida (con cui condivide anche alcuni progetti) e al Gruppo Paritetico Grandangolo (di cui fanno parte anche Nisida e Grandangolo di Sondrio, nata dalla fusione di Granello e Insieme). I valori che porta avanti sono la centralità della persona, il coinvolgimento della famiglia nel percorso di cura, la territorialità, l’innovazione, il lavoro in rete con enti, servizi e terzo settore, la qualificazione e la valorizzazione del personale. La sede amministrativa, il CDI “Il girasole”, ambulatori e palestra si trovano in via G. B. Cerletti 19 a Chiavenna (0343.990005), la sede legale, il centro polifunzionale e la comunità alloggio “Le Betulle” sono sempre a Chiavenna (ma nella frazione Bette), in via Don Pietro Buzzetti 41 (0343.35760), mentre “Il Melograno” è situato a Samolaco, in via Nazionale 70 (località Somaggia, 0343.20259). Per informazioni consultare www.arcasociale.org.

Informazione pubblicitaria