Parte la scuola. Ed è anche un business per le imprese del settore che in Lombardia fatturano complessivamente 4 miliardi di euro.

Parte la scuola: in valle crescono le imprese

Al via i primi giorni di scuola. Un business per 40mila imprese in Italia e 144mila addetti, con dieci miliardi di fatturato annuale, secondo i dati della Camera di commercio di Milano al secondo trimestre 2017. Da produzione e commercio di libri e articoli di cancelleria, all’organizzazione di corsi anche linguistici, sportivi e per il tempo libero, alle biblioteche private. In Lombardia coinvolte 6 mila imprese, con 34 mila addetti e 4 miliardi di fatturato. In Valtellina sono attive 92 imprese con un incremento del 5,7% rispetto al 2016. Di queste, 53 operano nel settore del Commercio al dettaglio di libri nuovi e usati, articoli per cartoleria e strumenti musicali. Tre quelle all’ingrosso. Sono invece 32 quelle di corsi extra scolastici o di istruzione privata.

I dati nazionali e regionali

La classifica nazionale vede in testa Roma con 3.500 imprese circa e oltre 15 mila addetti seguita da Milano con 3 mila imprese e 18 mila addetti. Alle loro spalle Napoli con 3 mila imprese e oltre 10 mila addetti, Torino con circa 1.600 imprese e 6 mila addetti, Bari con oltre mille imprese e 3 mila addetti. Per volume d’affari, dopo la Lombardia con 4 miliardi, ci sono Emilia Romagna, Veneto e Lazio con un miliardo circa. In Lombardia, alle spalle di Milano ci sono Brescia con quasi 700 imprese e 4 mila addetti, Bergamo con 544 imprese e quasi 3 mila addetti, Varese e Monza con circa 500 imprese e circa 2.500 addetti, Como con oltre 300 imprese e circa 1.600 addetti, Pavia con circa 300 imprese e quasi mille addetti.

Leggi anche:  Sondrio: il badminton si presenta con un evento speciale

I dati economici del settore

Un settore abbastanza stabile in un anno per imprese e in crescita per gli addetti in Italia. Le imprese calano del -0,9% tra il 2016 e il 2017 nel Paese e sono stabili in Lombardia (+0,2%). A livello nazionale crescono i corsi extra scolastici, +3,9%, tra cultura generale, lingue, sport e tempo libero. Un dato che in Lombardia vede un aumento del 6%. Crescono infine gli addetti a livello nazionale (+3,3%) e in Lombardia (+5,2%).