Bufera sui test Invalsi: la domanda sui soldi fa infuriare. In queste ore insegnanti e genitori sul piede di guerra per la domanda numero 10 proposta ai bambini di quinta elementare.

Bufera sui test Invalsi: la domanda sui soldi fa infuriare

“Pensando al tuo futuro, quanto pensi che siano vere queste frasi? A. Raggiungerò il titolo di studio che voglio – B. Avrò sempre abbastanza soldi per vivere – C. Nella vita riuscirò a fare ciò che desidero – D. Riuscirò a comprare le cose che voglio – E. Troverò un buon lavoro”.

E’ la domanda numero 10 del Test Invalsi proposta ai bambini di quinta elementare in questi giorni. Una domanda a risposta chiusa che prevede tra le opzioni di risposta: per niente, pochissimo, poco, abbastanza, molto e fondamentale.

Le polemiche

Ovviamente il quesito non è passato inosservato. Anzi, in queste ore il corpo docente e molti genitori, anche nel Lecchese stanno pubblicando in rete la foto della domanda incriminata, dando il via a polemiche e commenti. In particolare chiedendosi quanto fosse opportuno porre delle domande di quel genere a dei bambini di dieci anni.

Leggi anche:  Italia-Svizzera, ecco i progetti interreg finanziati dalla Regione in Valtellina e Valchiavenna

 

 

 

Sulla vicenda ieri è intervenuto anche l’ex consigliere regionale lombardo Giulio Cavalli che dal suo account Twitter ha postato l’immagine e ha scritto: “Domanda del questionario personale #invalsi somministrato ai bambini delle scuole elementari (6 -10 anni). Ma davvero, ma è tutto normale? Sicuri?”

Nessun commento invece, fino a questo momento, dall’Istituto Invalsi.