Giornale di Sondrio https://giornaledisondrio.it Sun, 23 Sep 2018 16:04:11 +0000 it-IT hourly 1 Esordio con il botto per il Tracciolino Trail FOTO https://giornaledisondrio.it/sport/esordio-con-il-botto-per-il-tracciolino-trail-foto/ https://giornaledisondrio.it/sport/esordio-con-il-botto-per-il-tracciolino-trail-foto/#respond Sun, 23 Sep 2018 14:48:12 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41107 Esordio con il botto per il Tracciolino Trail. Tracciolino Trail Una giornata calda e soleggiata ha accolto i 413 partenti della prima edizione. Grande successo per l’evento podistico “vista lago” griffato Team Valtellina. Feedback alla mano il bel trail chiavennasco ha tutte le carte in regola per diventare un classico appuntamento di fine estate. Protagonisti […]

Continua la lettura di Esordio con il botto per il Tracciolino Trail FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Esordio con il botto per il Tracciolino Trail.

Tracciolino Trail

Una giornata calda e soleggiata ha accolto i 413 partenti della prima edizione. Grande successo per l’evento podistico “vista lago” griffato Team Valtellina. Feedback alla mano il bel trail chiavennasco ha tutte le carte in regola per diventare un classico appuntamento di fine estate. Protagonisti di giornata gli atleti del presidente Vitale Tacchini, che hanno monopolizzato le posizioni di alta classifica.

 

Gara

A dir poco suggestiva la suggestiva partenza sul lungo lago di Novate Mezzola. Un breve tratto di piano per sciogliere le gambe e poi su verso Codera con una prima selettiva ascesa che ha subito fatto selezione. A passare per primo al traguardo volante è stato Erik Panatti del Gp Valchiavenna in 41’22”. Alle sue spalle, Marco Leoni e Guido Rovedatti, entrambi alfieri del Team Valtellina, hanno ricucito il gap in prossimità del tracciolino. I due, di comune accordo, hanno deciso di continuare spalla spalla e di completare i 23km del percorso con il crono di 2h10′ 15″. A completare il podio di giornata un altro biancoazzurro, Alessandro Gusmeroli. Il forte discesista talamonese, stoppando il cronometro in 2h14’37” ha preceduto nell’ordine Erik Panatti (Gp Valchiavenna) quarto finale in 2h14’58”. Quinto posto sulla finish line di Verceia per Davide Della Mina (Team Valtellina) in 2h16’54”. Completano la top ten Fabio Bongio, Mirko Pedroli, Enrico Gianoncelli, Stefano Sansi e Michele Penone.

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE Classifica Tracciolino provvisoria

Al femminile

Al femminile la favorita della vigilia Fabiana Rapezzi è riuscita a calcare il gradino più alto del podio dopo una cavalcata in solitaria al traguardo volante di Codera e nelle frazioni di Cola, San Giorgio, Casten e Moledana. La portacolori dell’ Osa Valmadrera ha quindi vinto con il tempo di 2h39’25”. Alle sue spalle molto bene anche la lecchese Elisa Pallini, seconda in 2h48’09”. Terza piazza per Giuditta De Vecchi in 2h51’59”. Quarto posto finale per Monia Acquistapace e quinta piazza per Eleonora Armenia.

Tracciato unico

Una splendida giornata di sole, un tracciato unico, tanta passione organizzativa hanno decretato il successo di un evento tanto atteso: «E’ stata una prima edizione emozionante – ha confermato il presidente del Team Valtellina Vitale Tacchini -. Abbiamo avuto moltissime adesioni e grazie al tutte le associazioni del territorio del comune di Novate Mezzola e Verceia siamo riusciti a gestire i più di mille partecipanti (atleti e pubblico) accorsi a questa edizione. Un grazie particolare va al nostro main sponsor Edison che ha creduto nella bontà dell’iniziativa e ci ha supportato. Non mi resta che invitare tutti alla seconda edizione. Da parte nostra ce la metteremo tutta per crescere ancora».

Continua la lettura di Esordio con il botto per il Tracciolino Trail FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/esordio-con-il-botto-per-il-tracciolino-trail-foto/feed/ 0
Incidente a Gera Lario: morto un motociclista https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-a-gera-lario-grave-un-centauro/ Sun, 23 Sep 2018 12:02:35 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41103 Brutto incidente a Gera Lario intorno alle 13 di oggi, domenica 23 settembre. AGGIORNAMENTO ORE 17.30 – Purtroppo il 44enne non è riuscito a sopravvivere al terribile impatto. Arrivato all’ospedale Manzoni è deceduto in sala operatoria mentre i medici tentavano di salvarlo. Incidente a Gera Lario: grave un centauro Secondo le prime informazioni l’impatto è […]

Continua la lettura di Incidente a Gera Lario: morto un motociclista su Giornale di Sondrio.

]]>
Brutto incidente a Gera Lario intorno alle 13 di oggi, domenica 23 settembre.

AGGIORNAMENTO ORE 17.30 – Purtroppo il 44enne non è riuscito a sopravvivere al terribile impatto. Arrivato all’ospedale Manzoni è deceduto in sala operatoria mentre i medici tentavano di salvarlo.

Incidente a Gera Lario: grave un centauro

Secondo le prime informazioni l’impatto è avvenuto tra un’auto e una moto in località Trivio Fuentes. Sul posto, d’urgenza, sono stati allertati i soccorsi con la Cri di Colico e l’automedica. Si è reso necessario anche l’arrivo dell’elisoccorso per velocizzare il trasporto all’ospedale del centauro, 44 anni, rimasto gravemente ferito nell’impatto. A Gera Lario sono arrivati anche i Vigili del fuoco e i Carabinieri di Menaggio che dovranno stabilire la dinamica dell’accaduto.

E’ decisamente un brutto momento per la cittadina che negli ultimi giorni è rimasta sconvolta da una tragedia che ha visto protagonista un turista americano.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Incidente a Gera Lario: morto un motociclista su Giornale di Sondrio.

]]>
Oltre il record, in Valtellina trovato un “porcino alieno” https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-il-record-in-valtellina-trovato-un-porcino-alieno/ https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-il-record-in-valtellina-trovato-un-porcino-alieno/#respond Sun, 23 Sep 2018 04:15:45 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41022 Questa volta prospettiva e obbiettivo non c’entrano. Il porcino trovato in Valtellina è davvero enorme. Fungo alieno trovato sopra Ponte in Valtellina L’ex pompiere Gianfranco Pedrotti ha trovato più di un fungo da record, sembra un extraterrestre per volume e peso. Il porcino da record questa volta pesa 1,2 kg. Incredibile ma vero, tanto che […]

Continua la lettura di Oltre il record, in Valtellina trovato un “porcino alieno” su Giornale di Sondrio.

]]>
Questa volta prospettiva e obbiettivo non c’entrano. Il porcino trovato in Valtellina è davvero enorme.

Fungo alieno trovato sopra Ponte in Valtellina

L’ex pompiere Gianfranco Pedrotti ha trovato più di un fungo da record, sembra un extraterrestre per volume e peso. Il porcino da record questa volta pesa 1,2 kg. Incredibile ma vero, tanto che il fungiqatt non nasconde dove l’abbia trovato: il super porcino è stato scovato sopra Ponte in Valtellina, nei boschi della località San Bernardo, in Provincia di Sondrio. L’ubicazione precisa però è meglio non svelarla, la crescita record potrebbe ripetersi anche se un’annata come questa non capitano di frequente. Quindi complimenti al signor Pedrotti e buon appetito.

LEGI ANCHE: Trova un fungo da record e la foto diventa virale

Clicca per vedere l’immagine

 

Continua la lettura di Oltre il record, in Valtellina trovato un “porcino alieno” su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-il-record-in-valtellina-trovato-un-porcino-alieno/feed/ 0
Da Zanche dà spettacolo al Rally all’Elba https://giornaledisondrio.it/sport/da-zanche-da-spettacolo-al-rally-allelba/ https://giornaledisondrio.it/sport/da-zanche-da-spettacolo-al-rally-allelba/#respond Sun, 23 Sep 2018 15:17:25 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41126 Il riscatto per Lucio Da Zanche sulla Porsche 911 gruppo B del team Pentacar-Sanremo Games è arrivato immediato e puntuale al 30° Rally Elba Storico disputato sull’isola toscana e che gli ha permesso di conquistare il Trofeo Italiano Gruppo B. De Zanche trionfa al Rally all’Elba Dopo le difficoltà vissute all’Alpi Orientali a inizio mese, […]

Continua la lettura di Da Zanche dà spettacolo al Rally all’Elba su Giornale di Sondrio.

]]>
Il riscatto per Lucio Da Zanche sulla Porsche 911 gruppo B del team Pentacar-Sanremo Games è arrivato immediato e puntuale al 30° Rally Elba Storico disputato sull’isola toscana e che gli ha permesso di conquistare il Trofeo Italiano Gruppo B.

De Zanche trionfa al Rally all’Elba

Dopo le difficoltà vissute all’Alpi Orientali a inizio mese, nel settimo round del Campionato Europeo e del Campionato Italiano Rally auto storiche il campione valtellinese è subito tornato a brillare in gara salendo sul podio con al fianco il navigatore Daniele De Luis grazie al terzo posto finale. Un risultato prestigioso che arriva al termine di una tre giorni di competizione con Da Zanche grande protagonista capace di lottare sempre ai vertici. Dopo un inizio complesso in notturna giovedì, al venerdì il pilota di Bormio ha attaccato la vetta assoluta della classifica andando a vincere con un “tempone” la PS5 “Due mari” di 22,35 chilometri e ha poi preso il comando del rally grazie all’ottimo crono fatto segnare nella prova d’apertura sabato mattina. Purtroppo la rottura della barra di torsione sulla vettura lo ha poi costretto a correre in difesa in un complicatissimo finale, dove è riuscito comunque ad aggiudicarsi quel terzo posto che lo ha riportato sul podio assoluto. Una prestazione competitiva e allo stesso tempo di carattere condita dalla positiva riuscita della manifestazione che nell’occasione dell’Elba ha visto Da Zanche anche nelle vesti di organizzatore di eventi con Dazzainmotion. Attraverso la struttura da lui stesso creata, il già campione italiano ed europeo ha preparato una parata/raduno Porsche che in collaborazione con ACI Livorno e Porsche Club Roma ha portato all’Elba trenta fiammanti GT della Casa di Stoccarda.

LEGGI ANCHE: Da Zanche torna in strada

Grande prova

Da Zanche commenta così nel dopo gara: “Abbiamo disputato un grande rally! Ogni volta che abbiamo potuto i tempi ci hanno dato ragione e stavamo vincendo, poi abbiamo dovuto resistere e difendere il terzo posto fino all’ultimo. Incredibile: la colpa è dello stesso inconveniente tecnico che avevo avuto sempre all’Elba nel 2013. Che sfortuna! Almeno siamo riusciti ugualmente a portare a casa un ottimo podio e a conquistare il Trofeo Italiano Gruppo B nonostante abbiamo disputato soltanto quattro rally. Non era facile, ma i risultati di rilievo colti nella prima stagione con questa tipologia di Porsche, a iniziare dalla vittoria al Rally di Sanremo, ci hanno premiato”.

Continua la lettura di Da Zanche dà spettacolo al Rally all’Elba su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/da-zanche-da-spettacolo-al-rally-allelba/feed/ 0
Negri e Montelli vincono l’Adamello Trail https://giornaledisondrio.it/sport/negri-e-montelli-vincomo-ladamello-trail/ https://giornaledisondrio.it/sport/negri-e-montelli-vincomo-ladamello-trail/#respond Sun, 23 Sep 2018 15:00:19 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41118 Luca Manfredi Negri e Daniela Montelli si aggiudicano la gara principe dell’Adamello Trail. A Vezza d’Oglio Al termine di un intenso fine settimana dedicato alle long distance in piazza IV Luglio a Vezza d’Oglio le premiazioni dei finisher hanno calato il sipario sulla quinta edizione. 470 concorrenti da 10 differenti nazioni hanno dato vita a […]

Continua la lettura di Negri e Montelli vincono l’Adamello Trail su Giornale di Sondrio.

]]>
Luca Manfredi Negri e Daniela Montelli si aggiudicano la gara principe dell’Adamello Trail.

A Vezza d’Oglio

Al termine di un intenso fine settimana dedicato alle long distance in piazza IV Luglio a Vezza d’Oglio le premiazioni dei finisher hanno calato il sipario sulla quinta edizione. 470 concorrenti da 10 differenti nazioni hanno dato vita a una tre giorni indimenticabile sui sentieri di confine tra Lombardia e Trentino. Due i parchi coinvolti (Parco nazionale dello Stelvio, Parco Regionale dell’Adamello) 11 i comuni toccati (Edolo, Monno, Incudine, Vezza d’Oglio, Vione, Temù, Ponte di Legno, Vermiglio), . Tre distanze, tanta fatica, emozioni indimenticabili, un evento che piace.

Vince Luca Manfredi Negri

Già terzo qui due anni fa, il lariano di Onno Luca Manfredi Negri ha vinto l’AUT 2018 confermandosi trailer da tracciati duri. A Luglio sul gradino più alto del podio della Monterosa Walser Trail, questo fine settimana ha ingaggiato un serrato testa a testa con il trentino Jimmy Pellegrini, prima di innestare il turbo e involarsi in solitaria verso il traguardo di Vezza d’Oglio. Per lui una finish time di 28h33’51” che gli ha permesso di tenere dietro il trentino Andrea Mattiato (31h08’17”) e il bresciano Monticelli Brusati Nicola Manessi (31h54’54”). Nei 10 anche Matteo Grassi, Fabio Brugnani, Enrico Viola, Ivan Cao, Iacopo Salacrist, Dario Pedrotti e Nicola Festi.

Al femminile

Al femminile a incidere il proprio nome nell’albo d’oro c’ha pensato Daniela Montelli. La portacolori del 3.30 Running Team ha vinto stoppando l’orologi sul tempo di 40h07’46”. Seconda piazza per Federica Menti (42h42’15”), mentre terza si è piazzata Mara Toffanin in 47h15’16”. Una maglia da finisher se l’è conquistata anche Laura Poch.

Adamello Trail

Due anni dopo il minuto runner di Bagolino Dino Melzani è tornato a trionfare all’Adamello Trail. Nella gara in rosa la pimontese Katia Figini ha avuto la meglio sulla veneta Cristiana Follador. Tra le due un testa a testa decisosi solo nelle battute finali.
150 circa i concorrenti al via sulla distanza intermedia dell’AUT che, nella mattinata di sabato, sono partiti dal centro di Ponte di Legno. Pronti, via e subito un colpo di scena. Al 17° km controllo ai primi 20 concorrenti, più diversi altri presi a campione. Per mancanza del materiale obbligatorio richiesto, due insindacabili qualifiche. Di queste, una eccellente: il vincitore 2017 Gianni Penasa.
La giustissima decisione presa dal comitato organizzatore, con lo stop dell’esperto atleta trentino, ha spianato la strada a Dino Melzani che, da quel momento, non ha più perso la testa della corsa. Per lui un crono finale di 11h11’52”. In prima serata sono giunti al traguardo di Vezza d’Oglio anche l’orobico Carlo Salvetti 2° in 12h06’32” e il tedesco André Purschke 3° assoluto in12h15’20”.
Al femminile una super sfida e gara davvero avvincente con la veneta Cristiana Follador partita subito forte. La svolta nella seconda metà di gara quando Katia Figini ha innestato le ridotte e messo la freccia sulla regina dell’ultimo Sellaronda Trail. Per la piemontese del Team Ferrino finish time di 14h34’08”. Seconda la Follador in 15h05’11”, terza si è invece piazzata Daniela Bonnet in 15h28’52”.

Trenta trail

AUT non è solo lunghissime distanze. Grazie alla partnership con Rosa Associati anche quest’anno è andata in scena la prova da 30km dedicata a runner e semplici camminatori con start e arrivo nel cuore di Ponte di Legno. Piste ciclabili, strade bianche, centri storici e scorci mozzafiato per la prova domenicale che ha richiamato ai nastri di partenza 220 concorrenti. A mettere tutti in fila ci ha pensato il malonnese Simone Brunelli in 2h02’11”. Secondo al traguardo è giunto l’intramontabile Franco bani 2h04’32”, mentre terzo è giunto Valerio Mossini in 2h08’44”. Nella gara in rosa Laura Brenna è stata la più veloce in 2h18’27”. Secondo posto per Daniela Giacomina Gregorini (2h38’57”), mentre sul gradino più basso del podio è salita Federica Marini in 2h40’45”.

CLICCA QUI PER LE CLASSIFICHE: Classifiche Adamello Ultra Trail

 

Continua la lettura di Negri e Montelli vincono l’Adamello Trail su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/negri-e-montelli-vincomo-ladamello-trail/feed/ 0
La transumanza nel cuore dei valtellinesi VIDEO https://giornaledisondrio.it/attualita/la-transumanza-nei-cuori-dei-valtellinesi-video/ https://giornaledisondrio.it/attualita/la-transumanza-nei-cuori-dei-valtellinesi-video/#respond Sun, 23 Sep 2018 06:46:17 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40982 Grandi festeggiamenti per la transumanza a Colorina, provincia di Sondrio, tradizione che rimane nel cuore dei valtellinesi. Transumanza a Colorina Anche quest’anno il ritorno del bestiame dai pascoli d’alta montagna è stato una festa per il paese orobico. Sabato scorso Colorina è stata invasa allegramente dalle vacche che, dopo il periodo estivo sui maggenghi, fanno […]

Continua la lettura di La transumanza nel cuore dei valtellinesi VIDEO su Giornale di Sondrio.

]]>
Grandi festeggiamenti per la transumanza a Colorina, provincia di Sondrio, tradizione che rimane nel cuore dei valtellinesi.

Transumanza a Colorina

Anche quest’anno il ritorno del bestiame dai pascoli d’alta montagna è stato una festa per il paese orobico. Sabato scorso Colorina è stata invasa allegramente dalle vacche che, dopo il periodo estivo sui maggenghi, fanno ritorno a valle. Il bestiame è allevato da Michele Codega che svolge la monticazione in Alpe Valcervia. Oltre a far rivivere un’antica tradizione, l’allevatore, con i suoi collaboratori, svolge un’azione molto importante per il territorio, giacché contribuisce in modo fondamentale alla sua manutenzione e valorizzazione.

 

Continua la lettura di La transumanza nel cuore dei valtellinesi VIDEO su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/la-transumanza-nei-cuori-dei-valtellinesi-video/feed/ 0
Il derby di giornata in Prima categoria è Chiavennese-Grosio https://giornaledisondrio.it/sport/il-derby-di-giornata-in-prima-categoria-e-chiavennese-grosio/ https://giornaledisondrio.it/sport/il-derby-di-giornata-in-prima-categoria-e-chiavennese-grosio/#respond Sat, 22 Sep 2018 22:01:22 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41086 Nella terza di campionato, un solo derby in programma ed è quello tra Chiavennese e Grosio. L’ultimo precedente Risale al 15 maggio 2016. Per i playoff di Seconda categoria, gara unica per il secondo turno. Granata in vantaggio con Antonioli (nella foto) al 25′. Pareggio di Gobbi su rigore all’83’. Dopo che la Chiavennese fallì […]

Continua la lettura di Il derby di giornata in Prima categoria è Chiavennese-Grosio su Giornale di Sondrio.

]]>
Nella terza di campionato, un solo derby in programma ed è quello tra Chiavennese e Grosio.

L’ultimo precedente

Risale al 15 maggio 2016. Per i playoff di Seconda categoria, gara unica per il secondo turno. Granata in vantaggio con Antonioli (nella foto) al 25′. Pareggio di Gobbi su rigore all’83’. Dopo che la Chiavennese fallì un altro rigore, parato da De Maron. Risultato che premiò il Grosio in virtù della migliore posizione di classifica. Annata che si concluse con la promozione in Prima categoria. Ultimo precedente a Chiavenna risale al 14 febbraio 2016. Partita conclusa sullo 0-o.

L’inizio di campionato

Positivo per la matricola Chiavennese. Tornata dopo 13 anni in Prima categoria. Una vittoria in rimonta con il Besana Fortitudo. Un pareggio a Canzo sul campo della Giovanile Canzese. Meno bene il Grosio a livello di risultati sul campo. Entrambe le volte sconfitto per 1-0. Una di queste si è trasformata in vittoria a tavolino. Complice la posizione irregolare del giocatore del Berbenno, Alessandro Baraiolo.

Le altre partite

Impegni casalinghi per tutte le altre valtellinesi. A partire dal Berbenno che riceve l’Ars Rovagnate. Alla “Colonia” di Regoledo a sfidare il Cosio Valtellino arriva la Giovanile Canzese. Dubino che riceve al “Moreno Prati” i brianzoli del Veduggio. Unica valtellinese a punteggio pieno l’Olympic Morbegno. Blucelesti che cercheranno il tris nella sfida contro l’Olimpiagrenta.

 

 

 

Continua la lettura di Il derby di giornata in Prima categoria è Chiavennese-Grosio su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/il-derby-di-giornata-in-prima-categoria-e-chiavennese-grosio/feed/ 0
Incidente durante il canyoning, un ferito grave https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-durante-il-canyoning-un-ferito-grave/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-durante-il-canyoning-un-ferito-grave/#respond Sat, 22 Sep 2018 19:00:26 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41093 Un ferito grave e soccorritori impegnati a lungo per trarlo in salvo. È quanto accaduto oggi pomeriggio in Val Bodengo. Ferito grave un uomo di 48 anni È un uomo di Terni l appassionato che si è fatto male oggi mentre praticava canyoning nella zona del Bodengo 3. È caduto per una ventina di metri e […]

Continua la lettura di Incidente durante il canyoning, un ferito grave su Giornale di Sondrio.

]]>
Un ferito grave e soccorritori impegnati a lungo per trarlo in salvo. È quanto accaduto oggi pomeriggio in Val Bodengo.

Ferito grave un uomo di 48 anni

È un uomo di Terni l appassionato che si è fatto male oggi mentre praticava canyoning nella zona del Bodengo 3. È caduto per una ventina di metri e ha riportato traumi alla testa e agli arti inferiori. Era con un gruppo di amici, che hanno dato l’allarme. Sul posto una quindicina di tecnici della stazione di Chiavenna, VII Delegazione del Cnsas, con il Sagf Guardia di finanza, i Vigili del fuoco e l’elisoccorso da Brescia. L’uomo è stato ricoverato in prognosi riservata agli Ospedali civili di Brescia.

Continua la lettura di Incidente durante il canyoning, un ferito grave su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-durante-il-canyoning-un-ferito-grave/feed/ 0
Malore in acqua morto un uomo a Gera Lario https://giornaledisondrio.it/cronaca/malore-in-acqua-a-gera-lario-morto-un-uomo/ Sat, 22 Sep 2018 12:35:38 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41088 La tragedia è avvenuta ieri, venerdì 21 settembre, sulle sponde del lago a Gera Lario. Malore in acqua a Gera Lario morto un uomo Un uomo, di origine americana, si trovava in barca a vela insieme ad altri tre amici quando, dopo essersi tuffato in acqua, ha avuto un malore. I soccorsi sono stati allertati […]

Continua la lettura di Malore in acqua morto un uomo a Gera Lario su Giornale di Sondrio.

]]>
La tragedia è avvenuta ieri, venerdì 21 settembre, sulle sponde del lago a Gera Lario.

Malore in acqua a Gera Lario morto un uomo

Un uomo, di origine americana, si trovava in barca a vela insieme ad altri tre amici quando, dopo essersi tuffato in acqua, ha avuto un malore. I soccorsi sono stati allertati tempestivamente, dopo essere riusciti a recuperarlo, i medici della Cri di Colico lo hanno portato sul pontile e hanno provato a rianimarlo. Sul posto anche l’elisoccorso per il trasporto d’urgenza all’ospedale di Lecco. Per l’uomo, 59 anni, non c’è però stato nulla da fare, è morto poco dopo il suo arrivo all’ospedale.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Malore in acqua morto un uomo a Gera Lario su Giornale di Sondrio.

]]>
Incidente sulla Statale 38 a Cosio Valtellino https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-sulla-statale-38-a-cosio-valtellino/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-sulla-statale-38-a-cosio-valtellino/#respond Sat, 22 Sep 2018 12:19:49 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41083 Sono almeno 5 le persone rimaste coinvolte nell’incidente avvenuto questa mattina sulla statale 38 . Incidente sulla statale 38 Dalle prime informazioni ricevute lo scontro sarebbe avvenuto tra un motoveicolo e un’automobile sulla Statale 38 all’altezza di Cosio Valtellino, provincia di Sondrio, intorno alle 10.45. Sul posto quattro ambulanze, un’auto medica e l’elisoccorso che si […]

Continua la lettura di Incidente sulla Statale 38 a Cosio Valtellino su Giornale di Sondrio.

]]>
Sono almeno 5 le persone rimaste coinvolte nell’incidente avvenuto questa mattina sulla statale 38 .

Incidente sulla statale 38

Dalle prime informazioni ricevute lo scontro sarebbe avvenuto tra un motoveicolo e un’automobile sulla Statale 38 all’altezza di Cosio Valtellino, provincia di Sondrio, intorno alle 10.45. Sul posto quattro ambulanze, un’auto medica e l’elisoccorso che si è alzato da Brescia. Il ferito più grave è stato caricato sull’elicottero e trasportato all’ospedale di Brescia in codice rosso. Meno gravi le condizioni degli altri feriti. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche i Carabinieri di Sondrio, spetterà a loro stabilire l’esatta dinamica dell’incidente.

Seguiranno aggiornamenti

Continua la lettura di Incidente sulla Statale 38 a Cosio Valtellino su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/incidente-sulla-statale-38-a-cosio-valtellino/feed/ 0
Inaugurazione col botto per il Ponte nel Cielo in Val Tartano https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/inaugurazione-col-botto-per-il-ponte-nel-cielo-in-val-tartano/ https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/inaugurazione-col-botto-per-il-ponte-nel-cielo-in-val-tartano/#respond Sat, 22 Sep 2018 12:09:24 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41079 Inaugurazione con il botto per il Ponte nel Cielo in Val Tartano. Ponte nel Cielo in Val Tartano In molti oggi, 22 settembre 2018, hanno voluto provare il brivido del ponte tibetano più alto d’Europa che si può attraversare senza imbragatura. Un’attraversata lunga 234 metri tra Campo Tartano e Frasnino, sospesi all’altezza di 140 metri. […]

Continua la lettura di Inaugurazione col botto per il Ponte nel Cielo in Val Tartano su Giornale di Sondrio.

]]>
Inaugurazione con il botto per il Ponte nel Cielo in Val Tartano.

Ponte nel Cielo in Val Tartano

In molti oggi, 22 settembre 2018, hanno voluto provare il brivido del ponte tibetano più alto d’Europa che si può attraversare senza imbragatura. Un’attraversata lunga 234 metri tra Campo Tartano e Frasnino, sospesi all’altezza di 140 metri. E le aspettative non vengono deluse. Una vista spettacolare premia il coraggio di chi decide di attraversarlo. Un’avventura in piena sicurezza da affrontare solo con delle scarpe adatte e la prudenza che occorre quando si va in montagna. Per il resto è tutta emozione.

Birdwatching

Nello spiazzo all’altezza di Frasnino, verrà anche allestita una postazione per il birdwatching: aquile, civette oltre ad esemplari di gallo cedrone, simbolo del Parco Regionale delle Orobie Valtellinesi, si possono avvistare nella splendida cornice della Val Tartano.
Orari e costo

LEGGI ANCHE: Ponte nel Cielo in Val Tartano pronto a diventare una star dei social FOTO

Orari e costi

Il ponte del cielo è aperto tutti i giorni dalle 9.30 alle 16.30 (al sabato fino al tramonto). Il costo del biglietto è 5 euro, vale tutta la giornata e per più passaggi – gratuito per bambini e ragazzi fino alle scuole medie. La biglietteria si trova in via Costa, a Campo Tartano: da qui lungo un sentiero di circa 10 minuti si accede al Ponte Tibetano. Tutte le informazioni su www.pustaresc.org

Foto di Aldo Piganzoli

Continua la lettura di Inaugurazione col botto per il Ponte nel Cielo in Val Tartano su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/inaugurazione-col-botto-per-il-ponte-nel-cielo-in-val-tartano/feed/ 0
Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole https://giornaledisondrio.it/attualita/castagne-e-migranti-dopo-la-bufera-dello-scorso-anno-arrivano-nuove-regole/ https://giornaledisondrio.it/attualita/castagne-e-migranti-dopo-la-bufera-dello-scorso-anno-arrivano-nuove-regole/#respond Sat, 22 Sep 2018 06:39:54 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41055 Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole Dopo la bufera scoppiata lo scorso autunno con i richiedenti asilo che venivano accusati di “rubare” le castagne nei boschi per poi rivenderle, quest’anno i migranti del Centro di accoglienza di […]

Continua la lettura di Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole su Giornale di Sondrio.

]]>
Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole

Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole

Dopo la bufera scoppiata lo scorso autunno con i richiedenti asilo che venivano accusati di “rubare” le castagne nei boschi per poi rivenderle, quest’anno i migranti del Centro di accoglienza di Cosio Valtellino sono stati informati precisamente sulle regole. Un gruppo di proprietari terrieri della Valgerola lo scorso maggio ha scritto al Prefetto per impedire ai richiedenti asilo di entrare nelle loro proprietà. “Dopo molti incontri di confronto – ha riferito il titolare del Centro Giulio Salvi -, ho mostrato ai ragazzi una cartina con le proprietà private conosciute e ho spiegato loro le regole che devono rispettare”.

LEGGI ANCHE: Profughi fanno razzia di castagne

Su Centro Valle

Su Centro Valle, in edicola oggi, parla il gestore del Centro d’accoglienza Giulio Salvi

Continua la lettura di Castagne e migranti, dopo la bufera dello scorso anno arrivano nuove regole su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/castagne-e-migranti-dopo-la-bufera-dello-scorso-anno-arrivano-nuove-regole/feed/ 0
La professoressa Nadia Tirelli su Vogue https://giornaledisondrio.it/attualita/la-professoressa-nadia-tirelli-su-vogue/ https://giornaledisondrio.it/attualita/la-professoressa-nadia-tirelli-su-vogue/#respond Sat, 22 Sep 2018 04:00:18 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41037 Nadia Tirelli, nota professoressa di Sondrio, è apparsa sulla famosa rivista. Su Vogue l’eleganza di Nadia Tirelli Se la si incontra per strada è difficile non notarla. Spicca nel grigio della città l’eleganza senza tempo di Nadia Tirelli Bonomi. Un’icona di stile della quale si è accorto anche Vogue Italia, che le ha voluto dedicare […]

Continua la lettura di La professoressa Nadia Tirelli su Vogue su Giornale di Sondrio.

]]>
Nadia Tirelli, nota professoressa di Sondrio, è apparsa sulla famosa rivista.

Su Vogue l’eleganza di Nadia Tirelli

Se la si incontra per strada è difficile non notarla. Spicca nel grigio della città l’eleganza senza tempo di Nadia Tirelli Bonomi. Un’icona di stile della quale si è accorto anche Vogue Italia, che le ha voluto dedicare un servizio fotografico per pubblicarlo sul proprio portale web.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA OGGI, SABATO 22 SETTEMBRE, IL SERVIZIO COMPLETO.

Continua la lettura di La professoressa Nadia Tirelli su Vogue su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/la-professoressa-nadia-tirelli-su-vogue/feed/ 0
Ancora depotenziato l’ospedale https://giornaledisondrio.it/attualita/ancora-depotenziato-lospedale/ https://giornaledisondrio.it/attualita/ancora-depotenziato-lospedale/#respond Sat, 22 Sep 2018 06:16:22 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41045 Ancora depotenziato l’ospedale di Morbegno Ancora depotenziato l’ospedale di Morbegno Un ulteriore atto di di smantellamento del presidio ospedaliero di Morbegno: l’ambulatorio ortopedico aperto solo due pomeriggi a settimana invece delle tre giornate intere attuali. La denuncia arriva da Federico Gusmeroli, coordinatore il circolo dem “Giulio Spini” di Morbegno e Bassa Valle:  “Se confermata questa scelta – […]

Continua la lettura di Ancora depotenziato l’ospedale su Giornale di Sondrio.

]]>
Ancora depotenziato l’ospedale di Morbegno

Ancora depotenziato l’ospedale di Morbegno

Un ulteriore atto di di smantellamento del presidio ospedaliero di Morbegno: l’ambulatorio ortopedico aperto solo due pomeriggi a settimana invece delle tre giornate intere attuali. La denuncia arriva da Federico Gusmeroli, coordinatore il circolo dem “Giulio Spini” di Morbegno e Bassa Valle:  “Se confermata questa scelta – ha dichiarato avrebbe come immediata conseguenza l’azzeramento della possibilità che un paziente con urgenza ortopedica sia visitato immediatamente dall’ortopedico presente in ambulatorio e l’allungamento delle liste di attesa, obbligando i cittadini a spostarsi a Sondrio o Chiavenna, oppure recarsi a pagamento presso strutture private”.

Su Centro Valle

Su Centro Valle in edicola oggi il servizio completo

Continua la lettura di Ancora depotenziato l’ospedale su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/ancora-depotenziato-lospedale/feed/ 0
Due scosse di terremoto vicino a Livigno https://giornaledisondrio.it/cronaca/due-scosse-di-terremoto-vicino-a-livigno/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/due-scosse-di-terremoto-vicino-a-livigno/#respond Sat, 22 Sep 2018 08:07:04 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41070 Altra due scosse al confine tra Italia e Svizzera. Questa volta vicino a Livigno. Due scosse vicino Livigno I sismografi della Sala Sismica INGV di Roma si sono mossi pochi minuti prima dell’una di notte. La prima scossa di magnitudo 1.5 è stata registrata alle 00:58:59 ad una profondità di 7 km tra St. Moritz […]

Continua la lettura di Due scosse di terremoto vicino a Livigno su Giornale di Sondrio.

]]>
Altra due scosse al confine tra Italia e Svizzera. Questa volta vicino a Livigno.

Due scosse vicino Livigno

I sismografi della Sala Sismica INGV di Roma si sono mossi pochi minuti prima dell’una di notte. La prima scossa di magnitudo 1.5 è stata registrata alle 00:58:59 ad una profondità di 7 km tra St. Moritz e Livigno. Nello stesso punto all’1:27 un altro piccolo sisma pari a 1 di magnitudo è stato notato dagli strumenti sismici. Fortunatamente l’entità delle scosse è stata lieve e non si registrano danni a cose o persone.

In 48 ore

Queste ultime due scosse si aggiungono alle altre tre registrate nel giro di 48 ore sul confine tra italia e Svizzera. Ieri quella registrata non lontano da Domodossola mentre il giorno prima se ne è registrata una vicino alla Valchiavenna, in Engadina.

LEGGI ANCHE:Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale per scosse di terremoto

Continua la lettura di Due scosse di terremoto vicino a Livigno su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/due-scosse-di-terremoto-vicino-a-livigno/feed/ 0
Incendio distrugge uno stabile a Piateda https://giornaledisondrio.it/cronaca/incendio-distrugge-uno-stabile-a-piateda/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/incendio-distrugge-uno-stabile-a-piateda/#respond Sat, 22 Sep 2018 10:26:36 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41075 I Vigili del Fuoco di Sondrio sono intervenuti questa notte a Piateda, Provincia di Sondrio, per l’incendio che ha distrutto un edificio. Incendio a Piateda Il rogo è scoppiato in via stazione a Piateda al civico 108 intorno alle 4.30. A prendere fuo uno stabile interamente costruito in legno. Sul posto due squadre di pompieri […]

Continua la lettura di Incendio distrugge uno stabile a Piateda su Giornale di Sondrio.

]]>
I Vigili del Fuoco di Sondrio sono intervenuti questa notte a Piateda, Provincia di Sondrio, per l’incendio che ha distrutto un edificio.

Incendio a Piateda

Il rogo è scoppiato in via stazione a Piateda al civico 108 intorno alle 4.30. A prendere fuo uno stabile interamente costruito in legno. Sul posto due squadre di pompieri che sono riusciti a domare le fiamme nel giro di due ore, intorno alle 6.30. Le cause del rogo sono ancora in fase di accertamento, sul posto anche i carabinieri.

LEGGI ANCHE: Incendio in un box a Cosio Valtellino

Continua la lettura di Incendio distrugge uno stabile a Piateda su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/incendio-distrugge-uno-stabile-a-piateda/feed/ 0
Scomparsa da Erba una 36enne: ricerche in corso https://giornaledisondrio.it/attualita/scomparsa-da-erba-una-36enne-ricerche-in-corso/ Sat, 22 Sep 2018 09:43:52 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41072 Scomparsa donna di Erba: l’appello sui social network. Come riporta GiornalediComo.it, Francesca Spada, 36 anni, è fuori casa senza dare notizie di sé da 24 ore. Scomparsa donna di Erba “Da ieri (venerdì 21 settembre, ndr) Francesca Spada si è allontana dalla sua abitazione di Erba. Chi la conosce e l’avesse vista ci contatti subito. […]

Continua la lettura di Scomparsa da Erba una 36enne: ricerche in corso su Giornale di Sondrio.

]]>
Scomparsa donna di Erba: l’appello sui social network. Come riporta GiornalediComo.it, Francesca Spada, 36 anni, è fuori casa senza dare notizie di sé da 24 ore.

Scomparsa donna di Erba

“Da ieri (venerdì 21 settembre, ndr) Francesca Spada si è allontana dalla sua abitazione di Erba. Chi la conosce e l’avesse vista ci contatti subito. Guida una punto azzurra targata DM264KK. Condividete grazie”.

E’ questo l’appello lanciato su Facebook dai familiari della 36enne erbese che da 24 ore non torna a casa. La donna, che lavora presso Confartigianato Imprese Como, è molto conosciuta in città. E’ infatti la figlia della maestra Valeria, una storica insegnante erbese venuta a mancare nel 2016.

Continua la lettura di Scomparsa da Erba una 36enne: ricerche in corso su Giornale di Sondrio.

]]>
La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi https://giornaledisondrio.it/attualita/la-comunita-di-morbegno-piange-franco-iacuzzi/ https://giornaledisondrio.it/attualita/la-comunita-di-morbegno-piange-franco-iacuzzi/#respond Sat, 22 Sep 2018 06:26:12 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41049 La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi L’intera comunità di Morbegno si è stretta alla famiglia di Franco Iacuzzi, scomparso nei giorni scorsi a soli 40 anni a causa di una malattia incurabile. Franco era molto impegnato a livello sociale, collaboratore della Pro Loco Morbegno, capocontrada di San […]

Continua la lettura di La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi su Giornale di Sondrio.

]]>
La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi

La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi

L’intera comunità di Morbegno si è stretta alla famiglia di Franco Iacuzzi, scomparso nei giorni scorsi a soli 40 anni a causa di una malattia incurabile. Franco era molto impegnato a livello sociale, collaboratore della Pro Loco Morbegno, capocontrada di San Giovanni e vicino alla Fondazione Tomaso Ambrosetti dell’omonimo asilo cittadino. Tantissime le persone che hanno voluto tributargli l’ultimo saluto, anche librando nel cielo diversi palloncini colorati.

Su Centro Valle

Su Centro Valle, in edicola oggi, ricordi ed omaggi a Franco Iacuzzi

Continua la lettura di La comunità di Morbegno piange Franco Iacuzzi su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/la-comunita-di-morbegno-piange-franco-iacuzzi/feed/ 0
Auto ribaltata a Sondalo, 37enne in ospedale SIRENE DI NOTTE https://giornaledisondrio.it/cronaca/auto-ribaltata-a-sondalo-37enne-in-ospedale/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/auto-ribaltata-a-sondalo-37enne-in-ospedale/#respond Sat, 22 Sep 2018 07:37:15 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41066 Auto ribaltata a Sondalo: il brutto incidente avvenuto questa notte in via Primo Maggio Auto si ribalta a Sondalo Al vaglio dei Carabinieri di Tirano l’esatta dinamica del sinistro. Quel che è certo è che, intorno alle 2:50, la vettura si è capottata con a bordo un uomo di 37 anni. Sul posto oltre alle […]

Continua la lettura di Auto ribaltata a Sondalo, 37enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Sondrio.

]]>
Auto ribaltata a Sondalo: il brutto incidente avvenuto questa notte in via Primo Maggio

Auto si ribalta a Sondalo

Al vaglio dei Carabinieri di Tirano l’esatta dinamica del sinistro. Quel che è certo è che, intorno alle 2:50, la vettura si è capottata con a bordo un uomo di 37 anni. Sul posto oltre alle forze dell’ordine sono intervenuti Vigili del Fuoco e sanitari. Inizialmente si è temuto il peggio tanto che gli uomini del 118 e i volontari del Soccorso sono giunti sul posto in codice rosso. Il ferito dopo essere stato soccorso sul posto è stato trasportato all’ospedale in codice giallo.

Continua la lettura di Auto ribaltata a Sondalo, 37enne in ospedale SIRENE DI NOTTE su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/auto-ribaltata-a-sondalo-37enne-in-ospedale/feed/ 0
Malore in acqua a Gera Lario: gravissimo un uomo https://giornaledisondrio.it/cronaca/malore-in-acqua-a-gera-lario-gravissimo-un-uomo/ Fri, 21 Sep 2018 15:06:05 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40973 L’allarme è scattato poco prima delle 14 a Gera Lario. Malore in acqua a Gera Lario Un uomo, di origine americana, si trovava in barca a vela insieme ad altri tre amici. Secondo le prime informazioni avrebbe avuto un malore dopo essersi tuffato nelle acque del lago. Allertati i Carabinieri di Menaggio e i Vigili del […]

Continua la lettura di Malore in acqua a Gera Lario: gravissimo un uomo su Giornale di Sondrio.

]]>
L’allarme è scattato poco prima delle 14 a Gera Lario.

Malore in acqua a Gera Lario

Un uomo, di origine americana, si trovava in barca a vela insieme ad altri tre amici. Secondo le prime informazioni avrebbe avuto un malore dopo essersi tuffato nelle acque del lago. Allertati i Carabinieri di Menaggio e i Vigili del fuoco che, appena sono giunti sul posto, hanno però trovato i soccorritori che già stavano cercando di rianimare l’uomo estratto dall’acqua. Oltre alla Cri, presente anche l’elisoccorso di Como. L’uomo è stato trasportato in codice rosso all’ospedale di Lecco. Le sue condizioni sarebbero molto gravi.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Malore in acqua a Gera Lario: gravissimo un uomo su Giornale di Sondrio.

]]>
Tirano, un cimitero accessibile https://giornaledisondrio.it/attualita/tirano-un-cimitero-accessibile/ https://giornaledisondrio.it/attualita/tirano-un-cimitero-accessibile/#respond Sat, 22 Sep 2018 07:00:36 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40904 Finiti i lavori. Tirano, un cimitero accessibile L’ultima fase dei lavori al cimitero di Tirano, che prevede la costruzione dello scivolo di accesso ai sotterranei dei colombari, è ormai quasi ultimata. Parliamo di questa imponente opera pubblica su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Tirano, un cimitero accessibile su Giornale di Sondrio.

]]>
Finiti i lavori.

Tirano, un cimitero accessibile

L’ultima fase dei lavori al cimitero di Tirano, che prevede la costruzione dello scivolo di accesso ai sotterranei dei colombari, è ormai quasi ultimata. Parliamo di questa imponente opera pubblica su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Tirano, un cimitero accessibile su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/tirano-un-cimitero-accessibile/feed/ 0
Coppa del mondo, Fisi capofila https://giornaledisondrio.it/attualita/coppa-del-mondo-fisi-capofila-2/ https://giornaledisondrio.it/attualita/coppa-del-mondo-fisi-capofila-2/#respond Sat, 22 Sep 2018 06:30:59 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40962 Le gare il 28 e 29 dicembre. Coppa del mondo, Fisi capofila Sopralluogo sulla Stelvio ok e Fisi capofila nell’organizzazione della Coppa del mondo di Bormio il 28 dicembre (super G il 29). Ne parliamo su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Coppa del mondo, Fisi capofila su Giornale di Sondrio.

]]>
Le gare il 28 e 29 dicembre.

Coppa del mondo, Fisi capofila

Sopralluogo sulla Stelvio ok e Fisi capofila nell’organizzazione della Coppa del mondo di Bormio il 28 dicembre (super G il 29). Ne parliamo su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Coppa del mondo, Fisi capofila su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/coppa-del-mondo-fisi-capofila-2/feed/ 0
Eroico Rosso, edizione record https://giornaledisondrio.it/attualita/eroico-rosso-edizione-record/ https://giornaledisondrio.it/attualita/eroico-rosso-edizione-record/#respond Sat, 22 Sep 2018 05:06:41 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40844 Kermesse di successo. Eroico Rosso, edizione record Si è conclusa domenica 16 settembre la quarta edizione di Eroico Rosso Sforzato Wine Festival, l’evento enologico della Città di Tirano, l’unico interamente dedicato al più nobile dei vini valtellinesi, lo Sforzato di Valtellina. Ne parliamo su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Eroico Rosso, edizione record su Giornale di Sondrio.

]]>
Kermesse di successo.

Eroico Rosso, edizione record

Si è conclusa domenica 16 settembre la quarta edizione di Eroico Rosso Sforzato Wine Festival, l’evento enologico della Città di Tirano, l’unico interamente dedicato al più nobile dei vini valtellinesi, lo Sforzato di Valtellina. Ne parliamo su Centro Valle in edicola oggi sabato 22 settembre.

Continua la lettura di Eroico Rosso, edizione record su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/eroico-rosso-edizione-record/feed/ 0
Eventi e iniziative alla scoperta del grano saraceno https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/eventi-e-iniziative-alla-scoperta-del-grano-saraceno/ https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/eventi-e-iniziative-alla-scoperta-del-grano-saraceno/#respond Sat, 22 Sep 2018 04:43:11 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40961 Due giornate e due iniziative per celebrare il decimo anniversario di fondazione dell’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali nata con lo scopo di sostenere, salvaguardare e incrementare la produzione dei grani locali. Attraverso una camminata, degustazioni, visite guidate e un tavolo di discussione, l’associazione intende porre l’attenzione […]

Continua la lettura di Eventi e iniziative alla scoperta del grano saraceno su Giornale di Sondrio.

]]>
Due giornate e due iniziative per celebrare il decimo anniversario di fondazione dell’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali nata con lo scopo di sostenere, salvaguardare e incrementare la produzione dei grani locali. Attraverso una camminata, degustazioni, visite guidate e un tavolo di discussione, l’associazione intende porre l’attenzione sulla coltura del grano saraceno nel centro tellino e approfondire gli aspetti relativi a criticità e prospettive.

Camminata tra i campi di grano saraceno in fiore

Il primo appuntamento è per domenica 23 settembre con la ‘Camminata tra i campi di grano saraceno in fiore’: si partirà alle 9 da piazza Credaro, a Teglio, per raggiungere a piedi la località Coltura dove si assisterà alla mietitura, alla trebbiatura manuale e alla vagliatura del grano saraceno. Successivamente, alle 12, al Mulino Menaglio sono previste degustazioni di prodotti a base di farina di grano saraceno e visite guidate alle sale espositive. Al termine si tornerà a Teglio a piedi.

Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio

L’Associazione per la coltura del grano saraceno di Teglio e dei cereali alpini tradizionali, in collaborazione con il Comune di Teglio, e con il sostegno del Consorzio Bim dell’Adda, ha organizzato per il pomeriggio di sabato 29 settembre, con inizio alle ore 14.30, nell’aula consiliare del municipio, in piazza S. Eufemia, un tavolo di discussione sul tema: “Il grano saraceno a Teglio: stato dell’arte, criticità e prospettive”. L’iniziativa si propone quale momento di informazione e di confronto fra tutti gli attori coinvolti nella sfida di sostenere questa coltivazione locale, nonostante le criticità. Oggi a Teglio vengono messi a coltura con grano saraceno circa 18 ettari di terreno, in parte con semente locale, che richiede maggiori costi a causa della minore resa. Diviso in due sessioni, il tavolo di discussione vedrà la partecipazione di esperti del settore, studiosi, docenti universitari e produttori.

 

Foto di Mara Venturini

Continua la lettura di Eventi e iniziative alla scoperta del grano saraceno su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/eventi-e-iniziative-alla-scoperta-del-grano-saraceno/feed/ 0
Poggiridenti accoglie don Umberto https://giornaledisondrio.it/attualita/poggiridenti-accoglie-don-umberto/ https://giornaledisondrio.it/attualita/poggiridenti-accoglie-don-umberto/#respond Sat, 22 Sep 2018 04:05:37 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41042 Festa in paese per l’arrivo del nuovo parroco. Don Umberto è accolto a Poggiridenti L’intera comunità di Poggiridenti ha abbracciato   il nuovo parroco don Umberto Lumina. L’attesa è stata tanta da parte di tutti gli abitanti del paese, che dopo 13 anni avevano salutato qualche tempo fa don Livio De Petri. SU CENTRO VALLE IN […]

Continua la lettura di Poggiridenti accoglie don Umberto su Giornale di Sondrio.

]]>
Festa in paese per l’arrivo del nuovo parroco.

Don Umberto è accolto a Poggiridenti

L’intera comunità di Poggiridenti ha abbracciato   il nuovo parroco don Umberto Lumina. L’attesa è stata tanta da parte di tutti gli abitanti del paese, che dopo 13 anni avevano salutato qualche tempo fa don Livio De Petri.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA OGGI, SABATO 22 SETTEMBRE, IL SERVIZIO COMPLETO.

Continua la lettura di Poggiridenti accoglie don Umberto su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/poggiridenti-accoglie-don-umberto/feed/ 0
Oltre 2 mila chilometri in bicicletta https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-2-mila-chilometri-in-bicicletta/ https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-2-mila-chilometri-in-bicicletta/#respond Sat, 22 Sep 2018 04:00:21 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41031 Dario Piasini, atleta di 68 anni di Poggiridenti, ha portato a termine una nuova impresa ciclistica. Percorre Russia e Kazakistan sulla due ruote E’ partito da Rostov sul Don in Russia  il 6 agosto per giungere ad Almaty il 29 dello stesso mese in sella alla sua inseparabile bici da corsa. Con lui  due “angeli […]

Continua la lettura di Oltre 2 mila chilometri in bicicletta su Giornale di Sondrio.

]]>
Dario Piasini, atleta di 68 anni di Poggiridenti, ha portato a termine una nuova impresa ciclistica.

Percorre Russia e Kazakistan sulla due ruote

E’ partito da Rostov sul Don in Russia  il 6 agosto per giungere ad Almaty il 29 dello stesso mese in sella alla sua inseparabile bici da corsa. Con lui  due “angeli custodi”: Domenico Stefanon, alla guida del Doblò, e lo storico Giancarlo Corbellini, che lo seguivano con la macchina. “Abbiamo visitato monasteri e città antiche ed abbiamo incontrato sempre popolazioni accoglienti – racconta Piasini – Dormivamo negli alloggi che trovavamo lungo il percorso (in un’occasione abbiamo anche dormito in una tenda mongola) e mangiavamo i piatti tipici del posto”.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA OGGI, SABATO 22 SETTEMBRE, IL SERVIZIO COMPLETO.

Continua la lettura di Oltre 2 mila chilometri in bicicletta su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/oltre-2-mila-chilometri-in-bicicletta/feed/ 0
10 milioni di euro per la Valtellina https://giornaledisondrio.it/attualita/10-milioni-di-euro-per-la-valtellina/ https://giornaledisondrio.it/attualita/10-milioni-di-euro-per-la-valtellina/#respond Sat, 22 Sep 2018 04:00:13 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41028 Una cifra considerevole quella che Fondazione Cariplo e Regione Lombardia hanno stanziato per Valtellina e Valchiavenna. Finanziati 9 progetti emblematici Finanziate nove iniziative cosiddette emblematiche, perché rappresentano interventi di alto valore, non solo economico ma anche simbolico. 7 milioni sono stati destinati da Fondazione Cariplo, mentre 3 milioni provengono dal Pirellone. La presentazione ufficiale dei […]

Continua la lettura di 10 milioni di euro per la Valtellina su Giornale di Sondrio.

]]>
Una cifra considerevole quella che Fondazione Cariplo e Regione Lombardia hanno stanziato per Valtellina e Valchiavenna.

Finanziati 9 progetti emblematici

Finanziate nove iniziative cosiddette emblematiche, perché rappresentano interventi di alto valore, non solo economico ma anche simbolico. 7 milioni sono stati destinati da Fondazione Cariplo, mentre 3 milioni provengono dal Pirellone. La presentazione ufficiale dei singoli progetti si è svolta giovedì nella prestigiosa cornice della sala consiliare della Provincia.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA OGGI, SABATO 22 SETTEMBRE, IL SERVIZIO COMPLETO.

Continua la lettura di 10 milioni di euro per la Valtellina su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/10-milioni-di-euro-per-la-valtellina/feed/ 0
Nuovo concept Nissan Navara presentato al Motor Show https://giornaledisondrio.it/motori/nuovo-concept-nissan-navara-motor-show/ Fri, 21 Sep 2018 18:51:16 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41018 Il nuovo concept Nissan Navara è stato presentato al Motor Show di Hannover. Si tratta dei nuovi Navara Dark Sky Concept e Navara N-Guard. Entrambi i modelli evidenziano la versatilità dei veicoli commerciali Nissan, per i quali gli allestimenti hanno registrato un aumento delle vendite del 300% nell’ultimo triennio. Protagonista dell’evento è Nissan Navara Dark […]

Continua la lettura di Nuovo concept Nissan Navara presentato al Motor Show su Giornale di Sondrio.

]]>
Il nuovo concept Nissan Navara è stato presentato al Motor Show di Hannover. Si tratta dei nuovi Navara Dark Sky Concept e Navara N-Guard. Entrambi i modelli evidenziano la versatilità dei veicoli commerciali Nissan, per i quali gli allestimenti hanno registrato un aumento delle vendite del 300% nell’ultimo triennio. Protagonista dell’evento è Nissan Navara Dark Sky Concept. Sviluppato nel Regno Unito in collaborazione con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA). E’ dotato di una versione avanzata della tecnologia di assistenza alla guida Nissan ProPILOT. Mette in risalto la capacità del pick-up Nissan di trainare e alimentare un laboratorio astronomico mobile. Il concept include un sofisticato telescopio PlaneWave con modulo di trasporto ad hoc. Grazie alle capacità di traino di Navara, è possibile trasportare il telescopio in zone remote e sui percorsi off-road più impegnativi, fino a trovare le condizioni di oscurità ideali per l’osservazione del cielo stellato.

Nuovo concept Nissan Navara, ecco la N-Guard

Al Salone di Hannover debutta anche Navara N-Guard, una versione speciale che unisce forza ed eleganza. Novità di design per gli interni e gli esterni conferiscono a questa versione del pickup Nissan un aspetto ancora più grintoso. Il lancio commerciale in Italia è previsto entro il mese di settembre. Ispirato al concept Nissan Navara EnGuard svelato al Motor Show di Hannover nel 2016, Navara N-Guard è disponibile presso lo stand Nissan con allestimento “OFF-ROADER AT32”. Più alta da terra ed equipaggiata con protezioni sottoscocca e snorkel opzionale, è la versione Navara più estrema mai offerta ai clienti europei.

Il pick-up Nissan più venduto al mondo

Capaci di affrontare ogni situazione di guida e dotati delle sofisticate tecnologie Nissan Intelligent Mobility, gli LCV Nissan continuano a conquistare nuovi clienti in tutto il mondo, aiutando Nissan a concretizzare l’obiettivo strategico per questa categoria di veicoli: raggiungere il 40% di crescita sostenibile entro il 2022. Le vendite globali di LCV nella prima metà del 2018 hanno raggiunto 464.900 unità, con un incremento del 5,7% rispetto allo scorso anno. Navara occupa una posizione chiave nella gamma globale degli LCV Nissan ed è il pick-up Nissan più venduto al mondo.

Continua la lettura di Nuovo concept Nissan Navara presentato al Motor Show su Giornale di Sondrio.

]]>
Nuova Seat Tarraco, sorella maggiore di Ateca e Arona https://giornaledisondrio.it/motori/nuova-seat-tarraco-ateca-e-arona/ Fri, 21 Sep 2018 18:05:48 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=41015 La nuova Seat Tarraco è arrivata. Il nuovo SUV deve il suo nome alla città mediterranea di Tarragona, centro storico e culturale caratterizzato da una maestosa architettura e, al contempo, da uno spirito giovanile e avventuroso. Il nome Tarraco è stato scelto con una votazione popolare da oltre 140.000 appassionati che hanno partecipato alla fase […]

Continua la lettura di Nuova Seat Tarraco, sorella maggiore di Ateca e Arona su Giornale di Sondrio.

]]>
La nuova Seat Tarraco è arrivata. Il nuovo SUV deve il suo nome alla città mediterranea di Tarragona, centro storico e culturale caratterizzato da una maestosa architettura e, al contempo, da uno spirito giovanile e avventuroso. Il nome Tarraco è stato scelto con una votazione popolare da oltre 140.000 appassionati che hanno partecipato alla fase finale del progetto #SEATSeekingName.

Nuova Seat Tarraco, la sorella maggiore

L’ultima nata di casa SEAT, disegnata e sviluppata a Martorell e prodotta a Wolfsburg, completa l’offensiva del Marchio nel segmento dei SUV, insieme ad Ateca e Arona. Ed è inoltre un assaggio del futuro linguaggio stilistico SEAT. La Tarraco avvicinerà al marchio un nuovo target di clienti. Ne fortificherà l’immagine. E avrà inoltre un effetto positivo sui profitti, trattandosi di un modello ad alto margine di contribuzione. Trattasi, a tutti gli effetti, della nuova ammiraglia SEAT. La SEAT Tarraco si posiziona al vertice della famiglia dei SUV SEAT, in veste di sorella maggiore, e combina tecnologie all’avanguardia, dinamismo, piacere di guida, praticità e funzionalità a un design elegante e nuovo.

A cinque o sette post

La Tarraco combina alla perfezione i numerosi vantaggi legati alle sue dimensioni importanti. Lo scopo è offrire un’auto in grado di adattarsi a ogni circostanza della vita moderna. Il nuovo SUV riunisce gli elementi più emblematici di ogni modello SEAT. Design e funzionalità, sportività e comfort, accessibilità e qualità, tecnologia ed emozioni. Sposandosi con un ventaglio ancora più ampio di stili di vita. La SEAT Tarraco nasce per soddisfare le esigenze di chi cerca la flessibilità di una vettura a 5 o 7 posti e la praticità di una posizione di guida rialzata, sapendo nel contempo apprezzare l’estetica di un’auto, che nella Tarraco si traduce in perfetto equilibrio tra carattere ed eleganza. E questa armonia percepita si ritrova in entrambi gli allestimenti disponibili, Style ed XCellence.

Continua la lettura di Nuova Seat Tarraco, sorella maggiore di Ateca e Arona su Giornale di Sondrio.

]]>
Il Bitto campione di gusto e solidarietà VIDEO e FOTO https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/il-bitto-campione-di-gusto-e-solidarieta-video-e-foto/ https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/il-bitto-campione-di-gusto-e-solidarieta-video-e-foto/#respond Fri, 21 Sep 2018 15:32:19 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40924 Successo per la quarta edizione de “Il Bitto & Le Stelle” all’azienda Agrituristica La Fiorida di Mantello. Evento unico Il gusto della tradizione millenaria da cui nasce il formaggio Bitto DOP e il piacere di scoprirlo nel suo attualizzarsi attraverso la firma di oltre 15 Chef Ospiti nel cuore della Valtellina: è “il Bitto e […]

Continua la lettura di Il Bitto campione di gusto e solidarietà VIDEO e FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Successo per la quarta edizione de “Il Bitto & Le Stelle” all’azienda Agrituristica La Fiorida di Mantello.

Evento unico

Il gusto della tradizione millenaria da cui nasce il formaggio Bitto DOP e il piacere di scoprirlo nel suo attualizzarsi attraverso la firma di oltre 15 Chef Ospiti nel cuore della Valtellina: è “il Bitto e le Stelle” 2018. L’Azienda Agricola La Fiorida di Mantello (SO) promuove per il quarto anno consecutivo l’appuntamento dedicato al Re dei Formaggi d’alpeggio, che nel corso del tempo è riuscito a richiamare le più brillanti firme del panorama culinario italiano. Giovedì sera quindi una sfida di creatività nel produrre piatti esclusivi, con un solo vincolo: interpretare il Bitto e la sua poliedricità. 

Bitto campione di longevità e di beneficienza

Un momento de “Il Bitto e le Stelle” 2018 rimarrà ben impresso in tutti i partecipanti: la presentazione di una forma stagionata ben 18 anni, posta all’incanto dal fondatore de La Fiorida Plinio Vanini, per raccogliere fondi in favore di Cancro Primo Aiuto ONLUS, Associazione benefica brianzola attiva da anni a sostegno delle cure oncologiche di cui l’imprenditore valtellinese è presidente. Grazie alla gara di generosità dei presenti, i quattro quarti in cui sarà tagliata questa forma marchiata nell’anno duemila sono stati aggiudicati per la ragguardevole somma di 12.000 Euro complessivi.

Istituzioni presenti

La longevità è la peculiarità che contraddistingue questo formaggio, prodotto esclusivamente in alpeggio durante l’estate e capace di affascinare per l’evoluzione delle sue caratteristiche durante la stagionatura: dalle più giovani, marchiate a 70 giorni ed appena discese dall’Alpeggio, sino alle ultra-decennali, il clou de “il Bitto e le Stelle” rimane sempre il taglio delle forme e la loro degustazione.  Tra le istituzioni presenti Fabio Rolfi, Assessore all’Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi di Regione Lombardia, Massimo Sertori, l’Assessore Regionale alla Montagna, Enti Locali e piccoli Comuni e Ettore Prandini, presidente regionale di Coldiretti Lombardia.

Ampio articolo con foto e interviste su Centro Valle in edicola sabato 22 settembre.

 

Continua la lettura di Il Bitto campione di gusto e solidarietà VIDEO e FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/il-bitto-campione-di-gusto-e-solidarieta-video-e-foto/feed/ 0
Pedalare in bicicletta fra benessere e inquinamento https://giornaledisondrio.it/salute/pedalare-in-bicicletta-fra-benessere/ Fri, 21 Sep 2018 16:32:54 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40979 Pedalare in bicicletta è una delle attività più gettonate nella bella stagione. E ora che sta volgendo lentamente al termine è bene non lasciarsi scappare questi ultimi scampoli di bel tempo. Questo mezzo di trasporto in Italia è utilizzato prevalentemente per il tempo libero, all’estero e soprattutto nei paesi nordici, è invece insostituibile veicolo per […]

Continua la lettura di Pedalare in bicicletta fra benessere e inquinamento su Giornale di Sondrio.

]]>
Pedalare in bicicletta è una delle attività più gettonate nella bella stagione. E ora che sta volgendo lentamente al termine è bene non lasciarsi scappare questi ultimi scampoli di bel tempo. Questo mezzo di trasporto in Italia è utilizzato prevalentemente per il tempo libero, all’estero e soprattutto nei paesi nordici, è invece insostituibile veicolo per la mobilità quotidiana. Secondo i dati snocciolati dall’Agenzia europea, autentici campioni in fatto di ciclismo sono gli olandesi che usano la bicicletta nel 26% degli spostamenti. Subito dietro di loro i danesi (19%), i tedeschi (10%), poi gli austriaci (9%), quindi i belgi (8%), gli svedesi 7%), i francesi (5%) e, buoni ultimi, gli italiani (4%). Una tendenza da invertire, per tante buone ragioni.

Pedalare in bicicletta, quanti vantaggi…

In effetti, incrementare l’utilizzo della bicicletta avrebbe tanti vantaggi. Primo tra tutti, come dimostra uno studio di ricercatori danesi, chi fa ciclismo recupera un ottimo stato di salute (per esempio prevenendo problemi alle articolazioni). Restando ai vantaggi per la salute ricordiamo una regolare attività fisica in sella riduce i rischi di disturbi cardiaci. Previene il diabete e la pressione alta, limita il rischio di sviluppare il tumore del colon-retto e quello del seno. In second’ordine, la bicicletta è un mezzo di locomozione che non inquina ed è silenzioso. Ridurre i viaggi in automobile diminuirebbe non solo l’effetto serra, ma anche lo smog, le piogge acide e l’inquinamento acustico.

Tagliare le emissioni di CO2 e risparmiare

Triplicando invece gli spostamenti in bici, limitando quelli sui veicoli a motore, cioè passando dal 5% al 15%, per la Federazione Europea dei Ciclisti si arriverebbe ad un risparmio del 5% delle emissioni del settore trasporti. Con un vantaggio evidente per la salute, l’ambiente, ma anche per il portafogli, contro il caro-carburante. Un’ultima stima arriva dall’Associazione belga ProVelo secondo la quale percorrendo 6 km al giorno per 5 giorni a settimana, si stima un taglio a persona ogni anno di 196 kg di emissioni di CO2, con un risparmio soldi in benzina. Un’attività fisica di questo tipo permette anche di bruciare un cospicuo numero di calorie.

Continua la lettura di Pedalare in bicicletta fra benessere e inquinamento su Giornale di Sondrio.

]]>
Tutto pronto per l’inaugurazione del Ponte nel Cielo https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/tutto-pronto-per-linaugurazione-del-ponte-nel-cielo/ https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/tutto-pronto-per-linaugurazione-del-ponte-nel-cielo/#respond Fri, 21 Sep 2018 06:52:19 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40880 Manca davvero poco. Domani, sabato 22 settembre 2018, verrà inaugurato il Ponte nel Cielo in Val Tartano. Un evento molto atteso perchè non si tratta di una semplice attrazione turistica per vivere la montagna, ma rappresenta il primato in Europa per quanto riguarda i ponti tibetani che si possono attraversare senza imbracatura. Ponte nel Cielo […]

Continua la lettura di Tutto pronto per l’inaugurazione del Ponte nel Cielo su Giornale di Sondrio.

]]>
Manca davvero poco. Domani, sabato 22 settembre 2018, verrà inaugurato il Ponte nel Cielo in Val Tartano. Un evento molto atteso perchè non si tratta di una semplice attrazione turistica per vivere la montagna, ma rappresenta il primato in Europa per quanto riguarda i ponti tibetani che si possono attraversare senza imbracatura.

Ponte nel Cielo in Valtartano

Il Ponte nel Cielo è sospeso a 140 metri di altezza, è lungo 234 metri e passa tra Campo Tartano, a quota 1.034,88 metri, 1038,77 metri di Frasnino. La vista da lassù è fantastica e sono già in molti quelli che hanno voluto avere un’anteprima. L’apertura ufficiale però avverrà domani alle 10.30. Il ponte può essere tranquillamente percorso senza alcun accorgimento se non un buon paio di scarpe da trekking o scarponi di montagna. Ovviamente non è un parco giochi quindi occorre restare prudenti e non azzardare comportamenti pericolosi.

Come arrivare

Per raggiungere il ponte nel cielo per chi arriva dalla Statale 36 occorre superare Morbegno e, dopo Talamona, seguire le indicazioni per la Val Tartano che si trovano sulla Statale 38 poco dopo la rotonda allo sbocco della Variante che verrà inaugurata a fine ottobre. Da lì continuare sulla strada Provinciale 11, affrontare una serie di tornanti per salire in quota e raggiungere quindi l’abitato di Campo Tartano.

LEGGI ANCHE: Ponte nel Cielo in Val Tartano pronto a diventare una star dei social FOTO

Continua la lettura di Tutto pronto per l’inaugurazione del Ponte nel Cielo su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cultura-e-turismo/tutto-pronto-per-linaugurazione-del-ponte-nel-cielo/feed/ 0
Cartoline (tristi) dal ghiacciaio FOTO https://giornaledisondrio.it/attualita/cartoline-tristi-dal-ghiacciaio-foto/ https://giornaledisondrio.it/attualita/cartoline-tristi-dal-ghiacciaio-foto/#respond Fri, 21 Sep 2018 14:01:38 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40948 Il Ghiacciaio di Fellaria in Valmalenco sta attraversando una fase di rapido ed eccezionale cambiamento. “Nei giorni scorsi una serie di crolli (alcuni con la formazione di piccole onde sul Lago del Ghiacciaio), ha notevolmente ingrandito la grotta posta in destra idrografica” si legge sul post pubblicato dal Servizio Gleciologico Lombardo ”Il lago è ora […]

Continua la lettura di Cartoline (tristi) dal ghiacciaio FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Il Ghiacciaio di Fellaria in Valmalenco sta attraversando una fase di rapido ed eccezionale cambiamento. “Nei giorni scorsi una serie di crolli (alcuni con la formazione di piccole onde sul Lago del Ghiacciaio), ha notevolmente ingrandito la grotta posta in destra idrografica” si legge sul post pubblicato dal Servizio Gleciologico Lombardo ”Il lago è ora occupato da un gran numero di piccoli blocchi di ghiaccio mentre la fusione superficiale è ancora decisamente attiva a causa delle alte temperature”.

LEGGI ANCHE: Un anno di sofferenza per il ghiacciaio, il VIDEO è da brivido

Dal 1850 ad oggi

Nel 1850 il Ghiacciaio Fellaria si estendeva per circa 23 chilometri quadrati fino a scendere a quota 2.100 metri. Oggi l’estensione del ghiacciaio si è ridotta a circa 9 chilometri quadrati e il fronte si è spaccato in due, formando il Fellaria Ovest che adesso si trova a quota 2.750 metri e il Fellaria Est che adesso si trova a quota 2.600 metri circa. Gli esperti prevedono un continuo arretramento del ghiacciaio e una progressiva perdita di volume. I segnali evidenti sono i copiosi distacchi di ghiaccio che cadendo in acqua provocano anche un forte boato.

Cartoline “tristi” dal ghiacciaio

In molti hanno voluto visitare il ghiacciaio e ammirare lo spettacolo che offre. Una rappresentazione del tutto simile a quello che sta accadendo ai poli del nostro pianeta dove il ghiaccio continua a sciogliersi a causa dell’innanzamento della temperatura terrestre. Inevitabili le foto e la conseguente condivisione sui social.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Giuli_Black_ (@giulianera) in data:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Iceland #ghiacciaiofellaria

Un post condiviso da BB 🌊 (@wonderbibi8) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Gigi Anghileri (@gigianghileri) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Bellezza destinata a scomparire … . #glacier #ghiacciaio #valmalenco #valtellina #alps #mountains

Un post condiviso da Luke | Ø (@luca_passamonti) in data:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sabrina Chitti (@sabrinachitti) in data:

Continua la lettura di Cartoline (tristi) dal ghiacciaio FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/cartoline-tristi-dal-ghiacciaio-foto/feed/ 0
Corso preparto, ecco perché è utile https://giornaledisondrio.it/salute/corso-preparto-ecco-perche-e-utile/ Fri, 21 Sep 2018 16:24:43 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40976 Serve il corso preparto? In realtà non è d’obbligo e al momento del travaglio e del parto il personale dell’ospedale presso cui andrà a partorire saprà seguire la gestante offrendole tutti consigli per sostenerla. Tuttavia il corso preparto è un’ottima occasione per allacciare dei rapporti con altre donne che stanno vivendo l’esperienza della gravidanza e […]

Continua la lettura di Corso preparto, ecco perché è utile su Giornale di Sondrio.

]]>
Serve il corso preparto? In realtà non è d’obbligo e al momento del travaglio e del parto il personale dell’ospedale presso cui andrà a partorire saprà seguire la gestante offrendole tutti consigli per sostenerla. Tuttavia il corso preparto è un’ottima occasione per allacciare dei rapporti con altre donne che stanno vivendo l’esperienza della gravidanza e che saranno mamme nello stesso periodo. Diventare “compagne” di avventura può essere molto utile e piacevole soprattutto dopo il parto, quando si insinuano i normali dubbi e le preoccupazioni circa la salute del bambino, circa il proprio modo di essere mamma.

Corso preparto, sdrammatizzare o fonte di stress?

Allora confrontarsi può aiutare a sdrammatizzare e a scacciare quel po’ di malinconia che generalmente accompagna le neomamme. Inoltre, durante il corso, è possibile avere suggerimenti da personale qualificato circa l’allattamento, il riposo del bambino, l’igiene. Tutte informazioni che possono essere molto utili. I corsi generalmente durano 10 incontri, per cui, chi è interessata, dovrebbe informarsi e a iscriversi entro il termine del sesto mese. La scelta di partecipare non deve però essere fonte di stress. Se la sede è troppo lontana da casa, se si deve fare un lungo percorso in auto o in pullman, se l’orario è scomodo…

Un’opportunità d’incontro

Forse è meglio godere della compagnia di un’amica e fare qualche piacevole passeggiata. Ma se le condizioni sono favorevoli perché non cogliere questa opportunità di incontro? Per chiacchierare con altre mamme, fare un po’ di ginnastica dolce e apprendere qualche informazione sui bebè? Sarà il modo migliore per calarsi nella miglior atmosfera d’attesa!

Continua la lettura di Corso preparto, ecco perché è utile su Giornale di Sondrio.

]]>
Frutta secca, proprietà e benefici https://giornaledisondrio.it/cucina/frutta-secca-proprieta-e-benefici/ Fri, 21 Sep 2018 14:37:02 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40963 Con il termine frutta secca si indica la frutta con il guscio, come noci, mandorle pistacchi e così via. Anche la frutta polposa come i fichi, l’uva e le pesche che vengono disidratate in diverse maniere si può comunque definire secca. Frutta secca, l’uso nelle ricette La frutta “a guscio” è utilizzata nelle ricette, intera, […]

Continua la lettura di Frutta secca, proprietà e benefici su Giornale di Sondrio.

]]>
Con il termine frutta secca si indica la frutta con il guscio, come noci, mandorle pistacchi e così via. Anche la frutta polposa come i fichi, l’uva e le pesche che vengono disidratate in diverse maniere si può comunque definire secca.

Frutta secca, l’uso nelle ricette

La frutta “a guscio” è utilizzata nelle ricette, intera, macinata o sfarinata per decorare l’esterno di dolci e biscotti, oltre che nell’interno degli impasti. Noci, mandorle, nocciole, oltre al guscio duro, sono coperte da una buccia pellicolare e sono usate, sia sbucciate, sia con buccia. In molte ricette si utilizzano nocciole o mandorle che sono tostate leggermente in forno prima dell’impiego.

Ipercalorica e…

La frutta secca è ipercalorica, è un alimento lipidico cioè ricco di grassi; contrariamente alla frutta fresca che è un alimento glicidico, ricco di carboidrati. E’ in genere presente nei regimi alimentari poveri proprio per l’alto consumo calorico, non consigliata nelle diete.

Continua la lettura di Frutta secca, proprietà e benefici su Giornale di Sondrio.

]]>
Le scuole valtellinesi contro bullismo e gioco d’azzardo https://giornaledisondrio.it/economia/le-scuole-valtellinesi-contro-bullismo-e-gioco-dazzardo/ https://giornaledisondrio.it/economia/le-scuole-valtellinesi-contro-bullismo-e-gioco-dazzardo/#respond Fri, 21 Sep 2018 14:31:29 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40955 Si è svolta questa mattina, venerdì 21 settembre, la conferenza stampa di presentazione dei progetti “Contrasto alle ludopatie e gioco d’azzardo” e “Lotta e prevenzione al bullismo e cyberbullismo”, promossi dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio e rispettivamente coordinati dai professori Ivano Moschetti e Giuseppe Epifani. A fare gli onori di casa il dirigente dell’Ust, Fabio […]

Continua la lettura di Le scuole valtellinesi contro bullismo e gioco d’azzardo su Giornale di Sondrio.

]]>
Si è svolta questa mattina, venerdì 21 settembre, la conferenza stampa di presentazione dei progetti “Contrasto alle ludopatie e gioco d’azzardo” e “Lotta e prevenzione al bullismo e cyberbullismo”, promossi dall’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio e rispettivamente coordinati dai professori Ivano Moschetti e Giuseppe Epifani. A fare gli onori di casa il dirigente dell’Ust, Fabio Molinari.

Contrasto e prevenzione

“Entrambe le attività rientrano nelle politiche di contrasto e prevenzione a tali fenomeni promosse da questo Ufficio – ha esordito il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio (Ust) –. Purtroppo, sul fronte bullismo e cyberbullismo, i dati non sono sempre rassicuranti e diversi episodi si presentano anche con accenni di vera violenza, di cui sono vittime sia gli studenti che i docenti. A ciò si aggiunge un fenomeno insidioso quale il gioco d’azzardo e la ludopatia dove, in proporzione alla città di Milano, nella nostra provincia è molto più diffuso. Da parte nostra è dunque doveroso dare un importante contributo in questa lotta che coinvolge insegnanti, studenti e famiglie. Per fare ciò è importante la collaborazione di tutti gli attori e, a tal proposito, intendo ringraziare i professori Moschetti ed Epifani che, con grande impegno, si sono dedicati ai due progetti. Nei miei 9 mesi trascorsi a Sondrio – ha aggiunto Molinari – ho trovato un Ufficio pronto a cooperare e dialogare su tutti i fronti. Tra le altre cose, grazie al lavoro svolto da Epifani, sono orgoglioso di annunciare che, finora, tutte le richieste pervenute sul sostegno sono state soddisfatte. E, di ciò, ringrazio anche la sensibilità dimostrata dall’Ufficio Regionale, che ha accolto le necessità di assistenza diffuse in provincia”.

LEGGI ANCHE: Contro bullismo e spaccio, in Provincia arriva Youpol VIDEO

Formazione studenti e insegnanti

“Il progetto, le cui finalità sono quelle di coinvolgere tutte le scuole della Lombardia nel contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo, avrà una durate biennale e si suddivide in 4 fasi – ha spiegato il coordinatore del progetto, professor Ivano Moschetti –. Un primo momento, attualmente in corso, permette di formare un gruppo di docenti di tutte le scuole superiori della provincia di Sondrio i quali, a loro volta, formeranno alcuni dei loro studenti. Nella seconda fase, che partirà ad ottobre, saranno invece gli studenti a sensibilizzare sul tema anche i compagni e gli studenti della scuola secondaria di primo grado. A partire da gennaio verrà poi attivato un piano di comunicazione per estendere i risultati del lavoro svolto all’intera popolazione anche attraverso un sito web dedicato, social network e la realizzazione di un evento teatrale aperto al pubblico. Infine, da marzo 2019, verranno costituiti osservatori del contrasto alle ludopatie e al gioco d’azzardo con percorsi di ricerca, di mappatura e di promozione di iniziative sul territorio, anche grazie al coinvolgimento delle forze dell’ordine”.

Contro il bullismo

“Un ulteriore progetto è quello relativo alla lotta e prevenzione al bullismo e cyberbulllismo iniziato un anno fa attraverso il quale abbiamo già formato 33 insegnanti provenienti da ciascun istituto della provincia – ha proseguito il coordinatore del progetto, professor Giuseppe Epifani –. A ottobre è previsto un secondo momento di formazione dei docenti e, probabilmente, in primavera sarà previsto un ulteriore corso di primo livello per i professori che non sono ancora stati formati. Diversi i materiali prodotti finora in quasi 40mila copie e indirizzati agli studenti: una brochure informativa rivolta ai ragazzi delle superiori; un vademecum per la prevenzione nelle scuole medie; una sorta di cartellonecorredato da post-it per gli alunni della primaria; una maglietta con il logo creato ad hoc per il progetto e realizzato da uno studente del liceo artistico; e il sito https://www.nobullying.help con numerosi approfondimenti sul tema, notizie atte a prevenire il fenomeno e il modulo di contatto per eventuali segnalazioni. Infine, ma non da ultimo, il 28 settembre partirà un ulteriore progetto di educazione alle differenze e contro ogni forma di estremismo violento”.

Continua la lettura di Le scuole valtellinesi contro bullismo e gioco d’azzardo su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/economia/le-scuole-valtellinesi-contro-bullismo-e-gioco-dazzardo/feed/ 0
Ricette con la farina di mais, polenta e miascia https://giornaledisondrio.it/cucina/ricette-con-la-farina-di-mais-polenta-e-miascia/ Fri, 21 Sep 2018 14:19:20 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40956 Andiamo a riscoprire due ricette con la farina di mais, ingrediente tipicamente lombardo. Molto diffuso sulle tavole fino a qualche anno fa e oggi ancora molto apprezzato particolarmente in Brianza. Ricette con la farina di mais: polenta con la salvia Ingredienti: 350 g. farina di mais; 1 cipolla; erba salvia (q.b.); prezzemolo (q.b.); 3 acciughe […]

Continua la lettura di Ricette con la farina di mais, polenta e miascia su Giornale di Sondrio.

]]>
Andiamo a riscoprire due ricette con la farina di mais, ingrediente tipicamente lombardo. Molto diffuso sulle tavole fino a qualche anno fa e oggi ancora molto apprezzato particolarmente in Brianza.

Ricette con la farina di mais: polenta con la salvia

Ingredienti: 350 g. farina di mais; 1 cipolla; erba salvia (q.b.); prezzemolo (q.b.); 3 acciughe acciughe salate; 50 g. di funghi secchi; 100 g. olio; 50 g. di farina bianca. Preparare la polenta con la farina gialla facendola cuocere per 50 minuti. Nel frattempo mettere a fuoco vivo la casseruola con 70 g di olio, aggiungere la cipolla tagliata a pezzettini, l’erba salvia ed il prezzemolo tritati, nonché le acciughe sminuzzate. Aggiungere i funghi secchi, precedentemente messi a mollo in acqua tiepida e sminuzzati. Quando il composto sarà rosolato, versarlo sulla polenta e rimestare fino a completa cottura. Versare la polenta sull’apposita asse, tagliarla a fette, infarinare e cuocere brevemente nel restante olio già riscaldato, sempre con un po’ di erba salvia.

Ricette con la farina di mais: miascia

Ingredienti: 500 g di farina bianca e gialla impastate, 1/2 litro di latte intero, 2 uova, 3 amaretti, 1 mela, 1 pera, pinoli qb, uvette qb, 1 bicchiere di liquore amaretto, 30 g di burro , 1 cucchiaio di farina bianca, 50 g. di cioccolato amaro in scaglia, 75 g. di zucchero. Mettere a mollo nel latte per circa 2 ore l’impasto tra le due farine utilizzando una zuppiera. Stemperarlo con un cucchiaio, aggiungere le uova, le uvette precedentemente poste in acqua tiepida, i pinoli, la mela e la pera tagliate a fettine, lo zucchero, gli amaretti sbriciolati e il liquore.

E per concludere…

Lavorare l’impasto con il cucchiaio e versare in una tortiera imburrata e infarinata. Spolverare il composto con lo zucchero e il cioccolato in scaglie e guarnire con il burro. Cuocere in forno a 200°C per 15 minuti, quindi a 150°C per altri 15 minuti. Sfornare e servire tiepida o a temperatura ambiente.

Continua la lettura di Ricette con la farina di mais, polenta e miascia su Giornale di Sondrio.

]]>
Fidanzamento indiano a Villa Olmo: tutto quello che c’è da sapere FOTO https://giornaledisondrio.it/attualita/fidanzamento-indiano-a-villa-olmo-tutto-quello-che-ce-da-sapere-foto/ Fri, 21 Sep 2018 14:15:04 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40968 Villa Olmo e il suo parco chiusi al pubblico per un fidanzamento indiano. E non uno qualsiasi. La coppia d’oro che ha deciso di festeggiare la propria unione nella dimora comasca è infatti quella composta da Isha Ambani, figlia di Mukesh, direttore del conglomerato petrolifero Reliance Industries Limited, e da Anand Piramal, figlio di Ajay, presidente del Gruppo Piramal. […]

Continua la lettura di Fidanzamento indiano a Villa Olmo: tutto quello che c’è da sapere FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Villa Olmo e il suo parco chiusi al pubblico per un fidanzamento indiano. E non uno qualsiasi. La coppia d’oro che ha deciso di festeggiare la propria unione nella dimora comasca è infatti quella composta da Isha Ambani, figlia di Mukesh, direttore del conglomerato petrolifero Reliance Industries Limited, e da Anand Piramal, figlio di Ajay, presidente del Gruppo Piramal. Insomma due pupilli, figli di due dei più importanti imprenditori dell’India, che hanno scelto il lago di Como come location per sigillare il loro amore.

Fidanzamento indiano: parco di Villa Olmo chiuso

Già da qualche giorno comaschi e turisti hanno potuto notare che gran parte del parco di Villa Olmo e via Cantoni sono stati interdetti al pubblico. E’ possibile accedere solo alla passerella a lago; il resto dell’area verde è stata infatti affittata per 280mila euro (Iva inclusa) alla coppia Ambani/Piramal per la festa di fidanzamento. Dalle 17 di domani, sabato 22 settembre alle 8 di domenica 23 settembre è invece prevista l’interdizione completa del parco: sarà infatti il momento della grande festa dei due futuri sposi. Entro il 26 settembre sarà poi smontato e rimosso tutto l’allestimento e Villa Olmo tornerà a disposizione della cittadinanza.

Il programma dei festeggiamenti

Quale il programma dei festeggiamenti della coppia d’oro indiana? Tanti gli eventi organizzati dal 21 al 23 settembre per i circa 600 ospiti che parteciperanno alla cerimonia ufficiale di fidanzamento. Gli ospiti hanno ricevuto l’accoglienza della famiglia Ambani oggi, venerdì 21 settembre, con un pranzo dal titolo “Benvenuti a Como” nei rispettivi hotel. La coppia infatti per ogni evento ha voluto un titolo in italiano. Questa sera invece si terrà la cena “Amore e Bellezza” a partire dalle 17 a Villa Balbiano a Ossuccio.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Anand Piramal (@anand_piramal_official) in data:

Nella giornata di domani, sabato 22 settembre, si svolgerà a Villa Gastel a Cernobbio la “Fiera Bella Italia”, ovvero la festa durante la quale Isha e Anand celebreranno il loro fidanzamento ufficiale. La serata, “Italianissimo”, invece si svolgerà a Villa Olmo con una cena e delle danze. Infine domenica 23 settembre si terrà un pranzo per gli ospiti, dal titolo “Arrivederci Como” tra il Duomo di Como e il Teatro Sociale.Il weekend sul lago di Como sarà soltanto uno dei festeggiamenti in vista del matrimonio che si terrà a dicembre in India.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Fidanzamento indiano a Villa Olmo: tutto quello che c’è da sapere FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Trofeo Vanoni, provato il percorso FOTO https://giornaledisondrio.it/sport/trofeo-vanoni-provato-il-percorso/ https://giornaledisondrio.it/sport/trofeo-vanoni-provato-il-percorso/#respond Fri, 21 Sep 2018 13:14:53 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40935 Bella serata in compagnia sui sentieri del Trofeo Vanoni giovedì 20 settembre per il Running day powered by Crazy Idea Morbegno. 40 runners Scarpe Scott ai piedi, con le ultime novità presentate da Mario Poletti (uno che il Vanoni l’ha scorso in 32’06”), più di 40 runners son partiti dal centro di Morbegno di buona […]

Continua la lettura di Trofeo Vanoni, provato il percorso FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
Bella serata in compagnia sui sentieri del Trofeo Vanoni giovedì 20 settembre per il Running day powered by Crazy Idea Morbegno.

40 runners

Scarpe Scott ai piedi, con le ultime novità presentate da Mario Poletti (uno che il Vanoni l’ha scorso in 32’06”), più di 40 runners son partiti dal centro di Morbegno di buona lena per iniziare a scaldare i muscoli e testare la condizione in vista dell’appuntamento clou di fine stagione: il 61° Trofeo Vanoni che si svolgerà domenica 28 ottobre (sempre la quarta domenica di ottobre). Donne e giovani, guidati dal segretario del CSI Morbegno Matteo Franzi e dagli allenatori del settore giovanile Carlo Leoni e Fabio Bongio hanno affrontato il percorso del Vanoni femminile, 5 km con un dislivello di 248 metri

C’era anche Alice Gaggi

Gli uomini, capeggiati dal vicepresidente dei diavoli rossi Marco Leoni (personal best al Vanoni 30’49”) e da Giovanni Tacchini (PB 31’25”), sono saliti fino ad Arzo lungo il percorso della gara maschile: 7,25 km e un dislivello positivo di 435 metri. Alla fine rinfresco in compagnia e scambio di commenti e sensazioni dopo questa prima uscita collettiva. Presente all’iniziativa anche la campionessa Alice Gaggi che di Vanoni ne ha vinti due e che l’anno scorso su questi sentieri ha fatto suo il titolo italiano di corsa in montagna a staffetta.

LEGGI ANCHE: Trofeo Vanoni: emozioni da rivivere IL VIDEO

Luoghi simbolo del Trofeo Vanoni

Piazza 3 fontane, Cimacase, la via Priula, il Tempietto, il Dosso, Arzo, i Bellini, il mitico salto, la via Vanoni. Questi i luoghi simbolo di un evento sportivo che richiama ogni anno quasi 1000 atleti dall’Italia e dall’Europa, ma soprattutto è nel cuore di tantissimi appassionati di corsa in montagna e della gente di Morbegno, oltre che un pezzo importante nella storia di questa disciplina sportiva. Iniziate a caricarvi riguardando la video-sintesi della 60esima edizione su www.trofeovanoni.it, poi scarpe ai piedi e via….per correrlo il Vanoni o anche solo per fare una bella passeggiata sul versante orobico in cerca di funghi e castagne….basta seguire le frecce rosse!

Continua la lettura di Trofeo Vanoni, provato il percorso FOTO su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/trofeo-vanoni-provato-il-percorso/feed/ 0
Bando periferie “scippati” dal Governo M5S-Lega https://giornaledisondrio.it/politica/bando-periferie-scippati-dal-governo-m5s-lega/ https://giornaledisondrio.it/politica/bando-periferie-scippati-dal-governo-m5s-lega/#respond Fri, 21 Sep 2018 13:08:06 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40931 Il Senatore Mauro Del Barba entra a gamba tesa sul Governo riguardanti ai fondi periferia Furto alle periferie “Nel giorno in cui l’Ocse abbassa le previsioni di crescita del Pil con ragioni tutte legate all’azione e ai pasticci di questo Governo, il Senato trasforma in legge il furto alle periferie. Si tratta di un fatto […]

Continua la lettura di Bando periferie “scippati” dal Governo M5S-Lega su Giornale di Sondrio.

]]>
Il Senatore Mauro Del Barba entra a gamba tesa sul Governo riguardanti ai fondi periferia

Furto alle periferie

“Nel giorno in cui l’Ocse abbassa le previsioni di crescita del Pil con ragioni tutte legate all’azione e ai pasticci di questo Governo, il Senato trasforma in legge il furto alle periferie. Si tratta di un fatto gravissimo sia nel merito che nel metodo che giustifica pienamente la posizione dell’Anci di sospendere le relazioni istituzionali con il Governo” commenta il senatore valtellinese.

Anci

A lui si unisce Antonio Decaro, Presidente nazionale dell’Anci: “Non si possono stracciare contratti. L’Anci riprendera’ le relazioni istituzionali con il governo “quando ci sara’ l’impegno del Presidente del consiglio e quando ritroveremo in un decreto le risorse che sono state tolte ai comuni”.

Accordi stracciati

“Dopo cinque anni di intenso lavoro per riformare questo paese e portare sul territorio risorse importanti con il “Progetto periferie” con amarezza ci tocca osservare come un governo arrogante e populista non si faccia scrupoli nello stracciare accordi con le istituzioni e nel privare soldi, progetti e speranze ai luoghi più fragili delle nostre città” continua Del Barba. “Il Partito Democratico è in prima linea nel denunciare questa gravissima situazione e invita le forze locali ad alzare senza paura la propria voce per richiedere indietro quello che con un atto insensato gli viene sottratto. Da questo momento vengono privati soldi già destinati ai comuni”.

“Dovevano cambiare il Paese e invece bloccano gli investimenti – conclude – I nostri cittadini e le nostre periferie pagheranno il danno di questa scellerata scelta di governo”.

LEGGI ANCHE: Il milleproroghe cancella il Bando Periferie: un colpo basso alla città di Sondrio

Continua la lettura di Bando periferie “scippati” dal Governo M5S-Lega su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/politica/bando-periferie-scippati-dal-governo-m5s-lega/feed/ 0
Stop alle auto di notte in Statale 36 https://giornaledisondrio.it/attualita/stop-alle-auto-di-notte-in-statale-36/ Fri, 21 Sep 2018 12:19:59 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40927 Per consentire i lavori di manutenzione degli impianti telefonici a servizio delle gallerie, da lunedì lungo la statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” saranno istituite limitazioni al transito nel solo orario notturno. Stop alle auto di notte in Statale 36 Nel dettaglio, la carreggiata nord sarà chiusa tra lo svincolo di Bellano, al km 75,350, […]

Continua la lettura di Stop alle auto di notte in Statale 36 su Giornale di Sondrio.

]]>
Per consentire i lavori di manutenzione degli impianti telefonici a servizio delle gallerie, da lunedì lungo la statale 36 “del Lago di Como e dello Spluga” saranno istituite limitazioni al transito nel solo orario notturno.

Stop alle auto di notte in Statale 36

Nel dettaglio, la carreggiata nord sarà chiusa tra lo svincolo di Bellano, al km 75,350, e lo svincolo di Colico, al km 91,400, da lunedì 24 a giovedì 27 settembre, nella fascia oraria compresa fra le ore 21 e le ore 5 del giorno successivo.

La carreggiata sud sarà invece chiusa al traffico tra lo svincolo di Trivio di Fuentes, al km 92,400, e lo svincolo di Bellano, al km 75,350, da giovedì 27 a sabato 29 settembre, anche in questo caso dalle 21 alle 5 del giorno successivo.

Durante la chiusura, il traffico diretto a Colico e Bellano sarà indirizzato sulle provinciali 62 e 72 allo svincolo di Trivio di Fuentes e di Bellano, al km 91,400 e 75,350 della statale 36.

Continua la lettura di Stop alle auto di notte in Statale 36 su Giornale di Sondrio.

]]>
Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale per scosse di terremoto https://giornaledisondrio.it/cronaca/confine-italia-svizzera-sorvegliato-speciale-per-scosse-di-terremoto/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/confine-italia-svizzera-sorvegliato-speciale-per-scosse-di-terremoto/#respond Fri, 21 Sep 2018 10:54:15 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40921 Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale da parte dei sismografi per le diverse scosse di terremoto avvenute a poche ore di distanza. Terremoto al confine tra Italia e Svizzera Ultima in ordine di tempo quella registrata questa mattina alle 5:47 con ipocentro sotto il Monte Moro, vicino a Domodossola. La scossa ha avuto una magnitudo di 1.2 […]

Continua la lettura di Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale per scosse di terremoto su Giornale di Sondrio.

]]>
Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale da parte dei sismografi per le diverse scosse di terremoto avvenute a poche ore di distanza.

Terremoto al confine tra Italia e Svizzera

Ultima in ordine di tempo quella registrata questa mattina alle 5:47 con ipocentro sotto il Monte Moro, vicino a Domodossola. La scossa ha avuto una magnitudo di 1.2 ad una profondità di 12.7 km. Fortunatamente non si sono registrati danni a cose o persone. Vista la leggera intensità e l’orario la scossa non è stata avvertita da tutta la popolazione.

Ieri due scosse

Ieri la prima scossa si è registrata a Mottolino, al confine Austria-Svizzera, ad una profondità di 8,1 chilometri, alle 5.41. L’intensità è stata di 1.4 gradi sulla scala Richter. La seconda scossa invece è stata registrata alle 7.48 sul Julier Pass, in Engadina, al confine con l’Italia, qualche decina di chilometri a nord della Valchiavenna. L’ipocentro del terremoto si è registrato ad una profondità di 10 chilometri, per una intensità di 1.2. Nei due episodi di ieri non si sono registrati danni a persone o cose. Si tratta di terremoti di lievissima intensità ma che comunque possono mettere in allarme la cittadinanza, visto anche che si tratta di episodi geograficamente non troppo distanti e ravvicinati nel tempo.

Continua la lettura di Confine Italia-Svizzera sorvegliato speciale per scosse di terremoto su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/confine-italia-svizzera-sorvegliato-speciale-per-scosse-di-terremoto/feed/ 0
La “tangenziale” del Parco della Bosca fa discutere https://giornaledisondrio.it/attualita/la-tangenziale-del-parco-della-bosca-fa-discutere/ https://giornaledisondrio.it/attualita/la-tangenziale-del-parco-della-bosca-fa-discutere/#respond Fri, 21 Sep 2018 09:50:37 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40918 Fa discutere la realizzaione della “tangenziale” della Bosca a Morbegno. Il sentiero realizzato lascia perplessi i membri dell’associazione O.R.M.A. e i rapprsentanti del WWf. Dopo l’aassemblea pubblica svoltasi il 19 settembre, le due associazioni hanno consegnato all’Amministrazione di Morbegno una lettera nella quale avanzano alcune richiese ed esprimono le proprie critiche sui lavori e le […]

Continua la lettura di La “tangenziale” del Parco della Bosca fa discutere su Giornale di Sondrio.

]]>
Fa discutere la realizzaione della “tangenziale” della Bosca a Morbegno. Il sentiero realizzato lascia perplessi i membri dell’associazione O.R.M.A. e i rapprsentanti del WWf. Dopo l’aassemblea pubblica svoltasi il 19 settembre, le due associazioni hanno consegnato all’Amministrazione di Morbegno una lettera nella quale avanzano alcune richiese ed esprimono le proprie critiche sui lavori e le modalità con la quale sono portati avanti.

Nuovo sfregio al Parco della Bosca

“Quando alcune settimane fa ci siamo trovati di fronte alla “nuova opera” abbiamo creduto di essere fra i primi testimoni di un nuovo sfregio inflitto al Parco della Bosca; la presenza del consigliere Pasina, però, ci ha persuasi che quello che vedevamo era solo una tranche del “famoso” percorso ad anello di cui lo stesso Pasina ci aveva parlato, più volte, nel corso dei vari incontri del Comitato di Coordinamento e della Consulta del PLIS della Bosca” si legge nella lettera firmata da Massimo Benazzo per WWf e O.R.M.A..

Affrettato

“L’ampio e affrettato sbancamento della lunghezza di circa 600 metri e mediamente largo 4, non si è peritato di salvaguardare vegetazione e suolo sradicando, abbattendo e gettando da parte, scavando e prelevando ghiaia e sabbia dando origine a buche e ammassi disordinati, in particolare nel tracciato che si inoltra nella zona alberata”.

Sfacelo

“Ci chiediamo cosa abbia a che fare un simile sfacelo con la cura, l’attenzione e la delicatezza richieste dagli art. 8/15 delle Norme Tecniche di Attuazione che “dovrebbero” regolare gli interventi da effettuare nel Parco, in merito alla viabilità.Sembra inutile affermare che sui tempi, le modalità, il tipo di percorso scelto per questa “nuova arteria di scorrimento”, praticamente parallela ad un sentiero già esistente a pochi metri di distanza in direzione nord, né il Comitato di Coordinamento né la Consulta sono stati preventivamente coinvolti, ma neppure informati”.

Polemica con Assessore Pasina

“Nessun cartello informa sul tipo di lavoro che si sta svolgendo, sul committente, il direttore lavori, l’azienda che sta operando….insomma non sono disponibili tutte quelle informazioni richieste ad ogni privato cittadino quando esegue anche interventi minimi, ma che sono previste dalle normative comunali. Mentre stiamo riflettendo sul senso e l’utilità della nostra presenza nel Comitato di Coordinamento, svilito e reso un ferro vecchio dalla stessa persona che avrebbe il ruolo istituzionale di presiederlo, farlo funzionare e valorizzarlo: chiediamo a codesta Amministrazione comunale di poter visionare la pratica tecnica, il progetto, le autorizzazione rilasciate per la realizzazione della strada in oggetto. Risulta comunque sempre più difficile, per noi, non tanto condividere, ma anche solo comprendere il modo di agire del consigliere Pasina che sembra più interessato a originare sempre nuovi motivi di contraddittori e polemiche, piuttosto che cercare di risolvere le problematiche, evidenziate, elencate, documentate… negli incontri tenuti dal Comitato di Coordinamento e congiuntamente con la Consulta del Parco e a cui, ad ogni giorno, se ne aggiungono di nuove”.

Continua la lettura di La “tangenziale” del Parco della Bosca fa discutere su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/la-tangenziale-del-parco-della-bosca-fa-discutere/feed/ 0
La Coppa del Mondo di Sci sulla Stelvio, “la pista più bella del mondo” https://giornaledisondrio.it/attualita/la-coppa-del-mondo-di-sci-sulla-stelvio-la-pista-piu-bella-del-mondo/ https://giornaledisondrio.it/attualita/la-coppa-del-mondo-di-sci-sulla-stelvio-la-pista-piu-bella-del-mondo/#respond Fri, 21 Sep 2018 09:28:20 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40913 “La coppa del mondo di sci alpino si terrà sulla pista più bella al mondo, la mitica pista Stelvio di Bormio. E non lo dico solo da Valtellinese”. Lo ha detto l’assessore regionale con delega alla Montagna, Massimo Sertori, ieri, a Bormio, durante la conferenza stampa di presentazione della coppa del mondo di sci alpino […]

Continua la lettura di La Coppa del Mondo di Sci sulla Stelvio, “la pista più bella del mondo” su Giornale di Sondrio.

]]>
“La coppa del mondo di sci alpino si terrà sulla pista più bella al mondo, la mitica pista Stelvio di Bormio. E non lo dico solo da Valtellinese”. Lo ha detto l’assessore regionale con delega alla Montagna, Massimo Sertori, ieri, a Bormio, durante la conferenza stampa di presentazione della coppa del mondo di sci alpino che si terrà proprio a Bormio, in Valtellina, il 28 e 29 dicembre.

Unità di intenti da parte di tutto il territorio

“Una manifestazione molto importante che vede, anche in questa edizione, una unità di intenti da parte di tutto il territorio – ha spiegato l’assessore Sertori – e un impegno fattivo di molti cittadini valtellinesi, che si stanno adoperando per cercare di coordinare l’evento. La coppa del mondo di sci, anche grazie alla diretta televisiva su rai due, rappresenta una straordinaria opportunità perchè darà risalto a livello internazionale alla Valtellina, ma anche lustro all’intera Lombardia”.

Sicurezza

“Ringrazio il Sindaco di Bormio, gli Enti locali e la Federazione Italiana Sport Invernali (FISI), – ha proseguito Sertori – che credono in questo evento che avrà importanti ricadute sul territorio. Un ringraziamento va inoltre all’Associazione Cancro Primo Aiuto, perchè la solidarietà in una manifestazione così significativa è fondamentale. Non da ultimo Areu, l’ospedale di Sondalo e la Direzione dell’ASST di Sondrio, importanti nel contesto delle manifestazioni che hanno luogo in alta Valtellina perchè garantiscono un supporto sanitario e permettono che le gare possano svolgersi in totale sicurezza”.

Eccellenza valtellinese

“Questioni che ho posto – sottolinea – anche sui tavoli dove si sta discutendo di Olimpiadi invernali del 2026, perchè qui in Alta Valle, a Bormio, con la pista Stelvio, ci sono tutte le condizioni per rendere fattibili questi eventi sportivi”. La Pista Stelvio è difatti una tra le eccellenze valtellinesi che Regione Lombardia mette a disposizione di tutto il mondo”. “Sono convinto che il 28 e 29 dicembre sarà uno straordinario successo non solo per la Valtellina ma anche per tutto il mondo”, ha concluso così l’assessore alla Montagna Sertori.

Continua la lettura di La Coppa del Mondo di Sci sulla Stelvio, “la pista più bella del mondo” su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/attualita/la-coppa-del-mondo-di-sci-sulla-stelvio-la-pista-piu-bella-del-mondo/feed/ 0
La finestra cede e cade su due studenti https://giornaledisondrio.it/cronaca/la-finestra-cede-e-cade-su-due-studenti/ https://giornaledisondrio.it/cronaca/la-finestra-cede-e-cade-su-due-studenti/#respond Thu, 20 Sep 2018 15:16:20 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40864 La finestra di un’aula cede e cade su due studenti. E’ accaduto questa mattina a Morbegno, nella sede del liceo artistico. La finestra cede e colpisce due ragazzi L’infisso ha colpito due studenti, un ragazzo di 16 anni e una sua compagna di classe di 17. Entrambi sono stati soccorsi dal personale della Croce Rossa. […]

Continua la lettura di La finestra cede e cade su due studenti su Giornale di Sondrio.

]]>
La finestra di un’aula cede e cade su due studenti. E’ accaduto questa mattina a Morbegno, nella sede del liceo artistico.

La finestra cede e colpisce due ragazzi

L’infisso ha colpito due studenti, un ragazzo di 16 anni e una sua compagna di classe di 17. Entrambi sono stati soccorsi dal personale della Croce Rossa. Fortunatamente non hanno riportato ferite gravi ma solo qualche contusione. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del fuoco.

Escluso un episodio di cattiva manutenzione

A scuola sono intervenuti anche i tecnici dell’Amministrazione provinciale. Stando a quanto dichiarato dal presidente della Provincia Luca Della Bitta in una nota è stato escluso che l’incidente possa essere avvenuto per cattiva manutenzione. “Le motivazioni dell’accaduto sono da collocare nel quadro di un episodio di un incidente, di natura accidentale, dovuto a una forzatura nella chiusura o nell’apertura della finestra che ha provocato la fuoriuscita dalla sede dei cardini o, diversamente, ad attività da parte di qualcuno che ha sollevato la finestra dalla sede naturale”.

SU CENTRO VALLE IN EDICOLA SABATO 22 SETTEMBRE IL SERVIZIO COMPLETO CON TUTTI I DETTAGLI.

Continua la lettura di La finestra cede e cade su due studenti su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/cronaca/la-finestra-cede-e-cade-su-due-studenti/feed/ 0
Il dirigente dell’Ufficio Scolastico incontra gli studenti https://giornaledisondrio.it/economia/il-dirigente-dellufficio-scolastico-incontra-gli-studenti/ https://giornaledisondrio.it/economia/il-dirigente-dellufficio-scolastico-incontra-gli-studenti/#respond Fri, 21 Sep 2018 09:11:44 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40910 Ieri, giovedì 20 settembre, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale (Ust), Fabio Molinari, ha incontrato una rappresentanza di studenti dell’Istituto tecnico statale “De Simoni-Quadrio” di Sondrio per un “incontro-confronto” a tutto tondo sul mondo della scuola. A confronto con gli studenti Quindici i ragazzi delle classi terze e quarte (indirizzo Turismo, Costruzioni – Ambiente e Territorio, […]

Continua la lettura di Il dirigente dell’Ufficio Scolastico incontra gli studenti su Giornale di Sondrio.

]]>
Ieri, giovedì 20 settembre, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale (Ust), Fabio Molinari, ha incontrato una rappresentanza di studenti dell’Istituto tecnico statale “De Simoni-Quadrio” di Sondrio per un “incontro-confronto” a tutto tondo sul mondo della scuola.

A confronto con gli studenti

Quindici i ragazzi delle classi terze e quarte (indirizzo Turismo, Costruzioni – Ambiente e Territorio, Amministrazione – Finanza e Marketing) che, accompagnati da una docente, hanno fatto visita all’Ufficio di via Donegani. Tante le curiosità e le domande rivolte dagli studenti al dirigente, a cominciare dagli aspetti legati al suo lavoro e alle competenze dell’Ust, per passare a chiarimenti circa il tema dell’alternanza scuola-lavoro e a istanze più prettamente legate al loro Istituto.

Chiacchierata informale

“Si è trattato di una chiacchierata del tutto informale durante la quale i ragazzi hanno sottoposto alla mia attenzione diversi quesiti, dai più semplici riguardanti la loro scuola, a quelli più complessi – dichiara il dirigente dell’Ufficio Scolastico Territoriale di Sondrio (UST), Fabio Molinari –. Ritengo che, il confronto con gli studenti, sia un aspetto molto importante del mio lavoro. Nonostante i numerosi impegni che l’incarico di dirigente comporta, mi piace ricavare qualche momento dedicato allo scambio di vedute con i ragazzi: un modo di arricchimento e crescita reciproca. Sono convinto che il ruolo del dirigente non si debba limitare ad un impegno prettamente d’ufficio ma necessariamente estendersi anche ai vieri protagonisti della scuola; mi auguro che simili occasioni possano ripetersi presto”.

LEGGI ANCHE: Festa a Chiavenna per l’inizio della scuola FOTO

Continua la lettura di Il dirigente dell’Ufficio Scolastico incontra gli studenti su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/economia/il-dirigente-dellufficio-scolastico-incontra-gli-studenti/feed/ 0
Tracciolino Trail ai nastri di partenza con Edison https://giornaledisondrio.it/sport/tracciolino-trail-ai-nastri-di-partenza-con-edison/ https://giornaledisondrio.it/sport/tracciolino-trail-ai-nastri-di-partenza-con-edison/#respond Fri, 21 Sep 2018 09:01:52 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40903 Domenica 23 settembre si corre il Tracciolino Trail, evento podistico organizzato da Team Valtellina con il prezioso supporto delle associazioni del territorio e ha come main sponsor Edison. Rapporto virtuoso Il Tracciolino è disegnato sui sentieri di Novate Mezzola e Verceia e si snoda in zone di rara bellezza quali Val Codera e Val dei […]

Continua la lettura di Tracciolino Trail ai nastri di partenza con Edison su Giornale di Sondrio.

]]>
Domenica 23 settembre si corre il Tracciolino Trail, evento podistico organizzato da Team Valtellina con il prezioso supporto delle associazioni del territorio e ha come main sponsor Edison.

Rapporto virtuoso

Il Tracciolino è disegnato sui sentieri di Novate Mezzola e Verceia e si snoda in zone di rara bellezza quali Val Codera e Val dei Ratti ed è frutto di un rapporto virtuoso di collaborazione e confronto tra la società energetica più antica d’Europa, storicamente presente sul territorio con i propri impianti idroelettrici, e le autorità locali.

Valore condiviso con il territorio

“L’idroelettrico e, più in generale, le fonti rinnovabili sono una priorità per Edison. – dichiara Marco Stangalino, Direttore della Divisione Idroelettrica e Fonti Rinnovabili di Edison – Puntiamo a creare valore di lungo termine ‘condiviso’ con il territorio. La giornata di oggi testimonia l’attenzione che Edison ha per la Valchiavenna ed è l’occasione per confermare che operiamo in quest’area con un’ottica di lungo periodo, promuovendo iniziative di valorizzazione del territorio che ci ospita.”

Riqualificazione del Tracciolino

La competizione si inserisce in un percorso articolato che ha avuto inizio nel 2016 quando Edison ha ceduto il Tracciolino in comodato d’uso alla Comunità Montana della Valchiavenna e ai Comuni Verceia e Novate Mezzola. La Regione, ne ha finanziato la riqualificazione e la messa in sicurezza, mentre la Comunità Montana ha realizzato le opere. La collaborazione è andata avanti negli anni e il Tracciolino e le persone che vivono sul territorio sono state il cuore e il motore di una serie di progetti e iniziative dedicate alla comunità locale.
“Con questa iniziativa – continua Stangalino – la relazione di mutua soddisfazione tra impresa e comunità si è arricchito di giorno in giorno. Abbiamo rilanciato il Tracciolino con un progetto dedicato alla biodiversità e ai ragazzi del comprensorio scolastico di Novate Mezzola e domenica oltre 500 persone tra atleti e accompagnatori potranno apprezzarne la bellezza. La nostra speranza è che diventino ambasciatori di questo luogo magico e di tutta la Valchiavenna”.

Percorso

Lungo 10 km, il Tracciolino è un sentiero costruito negli anni ’30 per collegare la Diga della Moledana e le opere accessorie dell’impianto idroelettrico di Campo situate in Val Codera e in Val dei Ratti con un piccolo treno decauville. Corre a un’altezza di 920 metri ed è considerato una delle più spettacolari opere d’ingegneria della Valchiavenna grazie ai suoi passaggi scavati nella roccia, alle gallerie e ai paesaggi mozzafiato. L’itinerario parte da Novate Mezzola e termina a Verceia permettendo di godere di una visione aerea del Lago di Mezzola, passare attraverso San Giorgio, un villaggio raggiungibile solo a piedi, e di arrivare ai boschi alle spalle del paese.

425 concorrenti al Tracciolino Trail

Numeri alla mano, domenica saranno al via in 425. Sfogliando l’elenco partenti, un ruolo da protagonisti lo avranno gli atleti del team organizzatore Marco Leoni, Davide Della Mina, Tommaso Caneva, Guido Rovedatti e Alessandro Gusmeroli. Attenzione inoltre agli atleti di casa del Gp Santi Michele Penone e Roberto Pedroncelli, senza dimenticare il valchiavennasco Erik Panatti e il portacolori del Castelraider Mirko Pedroli. Al femminile favori dei pronostici per Fabiana Rapezzi dell’Osa Valmadrera, ruolo di outsider per Monia Acquistapace del Gp Santi. Entrando nei dettagli tecnici, la gara avrà uno sviluppo di 23,3km e un dislivello positivo di 1300m. Dopo essere partiti sul lungo lago di Verceia, e passati per Novate Mezzola, i concorrenti saliranno in valle transitando nell’abitato di Codera. Si raggiungerà quindi il Tracciolino e, dopo averlo percorso per circa un chilometro, si attraverseranno le frazioni di Cola e San Giorgio. Dopo aver ripreso il Tracciolino con le sue suggestive gallerie, si salirà ancora verso le frazioni di Casten e Moledana, per poi ridiscendere su Verceia passando prima sulla diga dell’Edison.

Tante iniziative

L’arrivo sarà presso l’area dei Canottieri Retici sul lungo lago di Novate Mezzola. A corollario della manifestazione, grazie alla collaborazione con il Consorzio Turistico Valchiavenna e al contributo del main sponsor Edison, sono stati previsti numerosi eventi collaterali per atleti, accompagnatori e spettatori presso l’aria parterre. I presenti potranno infatti usufruire del servizio noleggio bike e e-bike, noleggio kayak, servizio battello con gite guidate sul lago e al Tempietto di S. Fedelino. Non solo sono inoltre previsti trekking sul Tracciolino e visita alla Centrale Idroelettrica di Campo. Ultime, ma non meno importanti, le gite guidate in bicicletta all’Oasi Pian di Spagna e visite guidate alla Galleria da Mina.

Programma

Il programma della domenica è il seguente:
Ore 7.30: apertura ufficio gara.
Ore 9.00: Partenza.
Ore 11.15: Arrivo previsto primi atleti.
Ore 12.00: Inizio Pranzo.
Ore 15.00: Premiazioni.

Continua la lettura di Tracciolino Trail ai nastri di partenza con Edison su Giornale di Sondrio.

]]>
https://giornaledisondrio.it/sport/tracciolino-trail-ai-nastri-di-partenza-con-edison/feed/ 0
Manuela Bailo, l’assassino: “Eravamo solo amici”. E si cerca ancora Iuschra https://giornaledisondrio.it/cronaca/manuela-bailo-lassassino-eravamo-solo-amici-e-si-cerca-ancora-iuschra/ Fri, 21 Sep 2018 08:56:49 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40906 Il nostro BresciaSettegiorni.it torna sulla vicenda dell’omicidio di Manuela Bailo, perché la richiesta degli arresti domiciliari avanzata dall’assassino Fabrizio Pasini è stata respinta, inoltre la Procura è sicura di avere nuove prove contro il sindacalista Uil responsabile della morte dell’amante 35enne. Intanto sono riprese anche le ricerche di Iuschra, la bimba autistica di origini pakistane scomparsa nei boschi di Serle. Manuela […]

Continua la lettura di Manuela Bailo, l’assassino: “Eravamo solo amici”. E si cerca ancora Iuschra su Giornale di Sondrio.

]]>
Il nostro BresciaSettegiorni.it torna sulla vicenda dell’omicidio di Manuela Bailo, perché la richiesta degli arresti domiciliari avanzata dall’assassino Fabrizio Pasini è stata respinta, inoltre la Procura è sicura di avere nuove prove contro il sindacalista Uil responsabile della morte dell’amante 35enne. Intanto sono riprese anche le ricerche di Iuschra, la bimba autistica di origini pakistane scomparsa nei boschi di Serle.

Manuela Bailo e Pasini solo amici?

Pochi giorni fa, il 17 settembre, i carabinieri della scientifica (Sis) di Brescia sono tornati in via Allende, a Ospitaletto, per ulteriori verifiche e per un nuovo sopralluogo nel luogo che ha visto gli ultimi momenti in vita di Manuela. I militari hanno esaminato le due autovetture presenti nel garage e rimaste sotto sequestro. La Procura è convinta di avere in mano prove importanti che smontano la già fragile posizione di Pasini, che per prendere ulteriormente le distanze nei giorni scorsi aveva anche dichiarato come lui e la vittima fossero solo amici e non amanti.

Un minuto di silenzio per Manuela

Un minuto di silenzio in memoria di Manuela Bailo ha aperto, nella mattinata di giovedì 20 settembre, la presentazione del libro sulla violenza di genere “Pistole Cariche”, che ha avuto luogo nella sede regionale della Uil Milano Lombardia di via Campanini. Manifestazione introdotta dal Segretario Generale Danilo Margaritella e alla quale sono intervenute anche l’autrice Caterina Grisanzio, Laura Pulcini, responsabile del coordinamento Pari Opportunità della Uil, Anna Maisto, responsabile dello sportello Mobbing e Stalking e Clara Lazzarini, segretaria regionale della Uil Milano Lombardia. Davanti al tavolo dei relatori, una sedia vuota a simboleggiare le vittime dei femminicidi e in particolare Manuela Bailo, dipendente del Caf Uil di Brescia.

Iuschra, giorno di ricerche supplementare

Sono passati oramai due mesi dalla scomparsa di Iuschra, la 12enne svanita nei boschi dell’altopiano di Serle. Si trovava in quei luoghi per una gita con educatori e amici ma di lei si sono perse le tracce.

Fra martedì 18 e mercoledì 19 settembre gli inquirenti sono tornati sul posto con Enrico Ragnoli, il 30enne testimone che il giorno dopo la scomparsa della ragazza aveva detto di averla notata nel bosco. Ribattuta a tappeto la zona, per ora nessun risultato.

TORNA ALLA HOME E GUARDA TUTTE LE ALTRE NOTIZIE IN MENU

Continua la lettura di Manuela Bailo, l’assassino: “Eravamo solo amici”. E si cerca ancora Iuschra su Giornale di Sondrio.

]]>
Consigli per vivere meglio, si parte dalla casa https://giornaledisondrio.it/casa/consigli-per-vivere-meglio-casa/ Fri, 21 Sep 2018 08:17:26 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40899 Consigli per vivere meglio, in pole position c’è la casa. Partire dall’abitazione per fare qualcosa per l’ambiente. Un’affermazione proposta dall’autorevole Time che mette la prospettiva di una ‘abitazione verde’ ben al secondo posto nelle sue cinquantuno cose che possiamo fare per rallentare il processo di riscaldamento del globo. Una piccola guida con alcune delle ‘migliori […]

Continua la lettura di Consigli per vivere meglio, si parte dalla casa su Giornale di Sondrio.

]]>
Consigli per vivere meglio, in pole position c’è la casa. Partire dall’abitazione per fare qualcosa per l’ambiente. Un’affermazione proposta dall’autorevole Time che mette la prospettiva di una ‘abitazione verde’ ben al secondo posto nelle sue cinquantuno cose che possiamo fare per rallentare il processo di riscaldamento del globo. Una piccola guida con alcune delle ‘migliori idee per il pianeta’ semplificate, nella formula ‘consumare meno, condividere di più, vivere in maniera semplice’.

Consigli per vivere meglio riducendo l’impatto sull’ambiente

La casa, si diceva. Quella casa i cui consumi domestici solo negli Stati Uniti contribuiscono con il 16% all’emissione di gas serra sul totale nazionale. Ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente non è solo questione di ciò che si guida (il riferimento è ovviamente al monossido di carbonio prodotto dalle auto). Ma anche una questione del luogo in cui si vive. L’importante però è agire, per così dire, dalle fondamenta: ovvero far installare fin dal momento della costruzione soluzioni e materiali che contribuiscano a massimizzare l’efficienza energetica della propria abitazione. Un’osservazione rilevante anche perché intervenire a casa ultimata risulta senz’altro più dispendioso. E poi, pensare semplice. Solo pochi e facili accorgimenti possono infatti ridurre ben del 40% i costi in bolletta, perché ‘non c’è bisogno di soluzioni da 24° secolo per problemi da 18°’.

Piccoli accorgimenti e interventi strutturali

Qualche esempio? Controllare la perdita di calore o aria proteggendo, all’occorrenza, finestre, porte e tutte le fessure; isolare dall’interno i pavimenti di solai, garage o cantine con materiali non tossici come, sembra impossibile, la stoffa dei jeans; sistemare il termostato un paio di gradi in meno in inverno e un paio in più in estate. Ci sono però anche interventi strutturali che dovrebbero venir presi in considerazione per favorire l’utilizzo di fonti di energia rinnovabile. Impianti a energia elettrica solare, generatori eolici e pompe di calore geotermico e sistemi per sfruttare la ventilazione naturale, come i passaggi d’aria.

Una casa “green”

Altro consiglio, preferire sempre, se possibile, le case piccole e non solo perché le costruzioni grandi dal punto di vista architettonico possono trasformarsi in un’offesa all’ambiente, anche e soprattutto perché richiedono un dispendio di energia proporzionato alle dimensioni, oltre a un numero più elevato di materiali da costruzione con relativi scarti. In ogni caso è bene ricordare che una casa di medie dimensioni, ma pensata in ‘verde’, consuma comunque meno di una più piccola ma inefficiente per i consumi.

Continua la lettura di Consigli per vivere meglio, si parte dalla casa su Giornale di Sondrio.

]]>
Come risparmiare sulle bollette di casa? Ecco il test dell’ermeticità https://giornaledisondrio.it/casa/come-risparmiare-sulle-bollette-di-casa/ Fri, 21 Sep 2018 08:05:44 +0000 https://giornaledisondrio.it/?p=40896 Come risparmiare sulle bollette di casa? Domanda da un milione di dollari. Quello dell’efficienza energetica degli edifici è diventato un ritornello quasi quotidiano. Non solo per tutti coloro che operano nel settore casa, ma anche per chi in una casa, per quanto vecchia, ha la fortuna di abitare. Certo, chi ha una mentalità green, qualche […]

Continua la lettura di Come risparmiare sulle bollette di casa? Ecco il test dell’ermeticità su Giornale di Sondrio.

]]>
Come risparmiare sulle bollette di casa? Domanda da un milione di dollari. Quello dell’efficienza energetica degli edifici è diventato un ritornello quasi quotidiano. Non solo per tutti coloro che operano nel settore casa, ma anche per chi in una casa, per quanto vecchia, ha la fortuna di abitare. Certo, chi ha una mentalità green, qualche soldo da parte e la voglia di imbarcarsi in un trasloco, può scegliere di fare un investimento importante trasferendosi con la famiglia in una nuova abitazione caratterizzata da criteri costruttivi di ultima generazione. Sul territorio, oggi, abitare in classe di efficienza energetica B, A e anche A+, è possibile.

Come risparmiare sulle bollette di casa?

Ma se cambiare casa non è possibile, è almeno ipotizzabile dare un bel taglio alle bollette domestiche? E se sì, come ottenerlo? Tralasciando i soliti consigli (spegnete la tv col pulsante, spegnete la luce quando uscite dalla stanza, non aprite e chiudete in continuazione la porta del frigorifero e altre banalità del genere…) forse il suggerimento più utile per ottenere un risparmio concreto nella bolletta può essere quello di fare eseguire a un tecnico specializzato (elenchi aggiornati sul portale di Casaclima) il cosiddetto “Blower door test” ovvero il test dell’ermeticità dell’immobile nel quale abitate. Una volta verificata la presenza di infiltrazioni e spifferi d’aria, sarà un gioco da ragazzi riuscire a tapparle ottenendo un immediato e consistente risparmio energetico.

Investire sulla propria abitazione

Solitamente, punti deboli degli edifici in fatto di dispersione termica sono il sottotetto e gli scantinati. In modo particolare vicino alle finestre e nei punti in cui tubi e cavi entrano in casa dall’esterno. Nel momento in cui il test evidenzi la presenza di spifferi d’aria intorno alle finestre, non c’è miglior consiglio che quello di cambiare i serramenti con altri di ultima generazione che, tra l’altro, fino a dicembre godono ancora delle agevolazioni fiscali per la riqualificazione energetica. Investire oggi nella propria casa, significa migliorare la qualità dell’abitare, ridurre gli sprechi e produrre risparmio.

Continua la lettura di Come risparmiare sulle bollette di casa? Ecco il test dell’ermeticità su Giornale di Sondrio.

]]>