Visita alle eccellenze della Valtellina: si è conclusa la serie di visite del deputato comasco Giovanni Curró (Movimento 5 Stelle) alle aziende del territorio.

Alla scoperta del territorio

Il parlamentare, accompagnato da diversi pentastellati per la prima volta in Valtellina, si è recato a Sondrio, Chiuro, Tirano, Bormio e Livigno. Tante le autorità locali che hanno partecipato ai vari incontri, in un programma ricco che ha permesso ai parlamentari di vedere e toccare con mano le eccellenze locali. Dalla degustazione di cibi tipici del territorio, tra cui formaggi e vini, al confronto con i produttori locali, i deputati hanno avuto l’opportunità di conoscere le esigenze della Valtellina in vista delle Olimpiadi 2026.

Verso le Olimpiadi 2026

“In questi due giorni ho potuto incontrare diversi imprenditori e amministratori della Valtellina, una realtà che si prepara a ospitare le Olimpiadi 2026, e ora incontrerò i cittadini e gli attivisti. Questi confronti sono importanti, conoscere le esigenze del mio territorio e delle imprese è fondamentale per la mia attività di Portavoce”.

Visita alle aziende

Prima tappa della visita in Valtellina, iniziata venerdì, è stata la piccola ma virtuosa realtà dell’Antica Distilleria Invitti di Sondrio. In visita insieme a Currò c’erano l’Onorevole Maria Pallini, i deputati Raffaele Trano (commissione finanze), Elisa Siragusa (commissione agricoltura) e Pasquale Maglione (commissione agricoltura). La delegazione ha avuto modo di osservare tutta la filiera produttiva che dalle vinacce, provenienti dalle cantine del territorio, portano alla produzione delle grappe Invitti. La delegazione cinque stelle ha proseguito poi la visita all’Azienda agricola Folini. I deputati del Movimento hanno avuto modo di conoscere e provare le eccellenze enogastronomiche del territorio valtellinese, ma anche di confrontarsi direttamente con gli agricoltori che hanno esternato le loro difficoltà dovute ai costi e alla manutenzione dei terrazzamenti. Durante il pranzo la delegazione ha avuto modo di degustare alcuni dei vini orgoglio del territorio, tra cui L’Enrico della cantina Folini e lo Sforzato della cantina Càbianche. Successivamente la delegazione pentastellata si è recata presso la cantina Negri, dove i produttori valtellinesi insieme ai viticoltori hanno esposto le loro istanze riguardo le misure di mantenimento e recupero dei terrazzamenti e la possibilità di aumentare la soglia esentasse per i viticoltori, almeno in ambito montano. L’incontro è stato un momento importante di confronto con i principali produttori del territorio, trasmettendo vicinanza e sostegno da parte del mondo politico.

Leggi anche:  Trasporti, assessore Terzi: “Niente tagli ma applicazione di costi standard”

LEGGI ANCHE: Alluvione in Valtellina, Currò (M5S): “La messa in sicurezza è ancora una necessità impellente”

A Bormio e Livigno

Infine, nella giornata di sabato, i deputati hanno avuto l’occasione di recarsi a Bormio e a Livigno. Presso gli impianti sciistici di Bormio, la delegazione pentastellata ha visitato le strutture e le piste, conoscendone la storia e le prospettive di sviluppo in vista delle Olimpiadi 2026. Nel pomeriggio, i parlamentari si sono spostati a Livigno dove hanno potuto visitare la latteria del paese e il Centro Benessere Aquagranda. Qui hanno assistito alla presentazione del programma Olimpico da parte del presidente di Apt Livigno e successivamente visitato il centro sportivo, dove sorgerà il Villaggio Olimpico.