Piazza Garibaldi è gremita per l’arrivo del ministro Matteo Salvini.

Matteo Salvini a Sondrio

Il Ministro dell’Interno e leader della Lega è salito sul palco dove  ad accoglierlo c’era la lista che sostiene Marco Scaramellini, candidato sindaco di Sondrio. L’assessore regionale Massimo Sertori ha fatto gli onori di casa, invitando a fare un applauso a Marco Scaramellini. A lui ha detto: “Ricordo che quando hai deciso di impegnarti per la tua città mi hai detto che sentivi molto la responsabilità ma che volevi farlo per la tua gente. Hai meritato questo fiducia. Il sindaco avrà buonsenso. Sondrio avrà un ruolo in più: Regione Lombardia sta portando avanti l’autonomia per la valle: sarà un grande risultato che va declinato nell’ambito provinciale. L’autonomia risolverà problemi della nostra gente. Prima i sondriesi”.

Per Marco Scaramellini

Scaramellini ha poi ringraziato tutti per essere qui, primo Salvini che “dimostra attenzione per la nostra città e la nostra provincia. “Il Mio intervento – ha detto Scaramellini – non era previsto, grazie a Salvini per l’attenzione verso la provincia di Sondrio e in particolare per il provvedimento per sblocco a Gallivaggio. Sul palco anche Ugo Parolo, il senatore Massimiliano Romeo, commissario della Lega , e il deputato Eugenio Zoffi di Erba.

 

Battuta al PD

Il ministro Matteo Salvini ha esordito commentando: “Entro nel mio ufficio al Ministero a nome vostro. E soprattutto Mi ricordo delle mie promesse”. E facendo una battuta di spirito ha detto: “Nelle farmacie in questo periodo hanno esaurito il Malox, perché quelli di sinistra non hanno digerito il fatto che dalle parole noi passiamo ai fatti”. E il pensiero corre alla vicenda dei barconi in mare. “Abbiamo cominciato sul serio a bloccare i barconi. Oggi il primo è andato in Spagna e così si potrà aprire il festival della generosità: perché magari qualcuno andrà a Malta, in Francia, in Belgio e Germania. Non possiamo mantenere mezzo continente africano in Italia, quando ci sono poveri anche qui. Quale futuro diamo a questi ragazzi che arrivano? Non fanno niente dalla mattina alla sera, o spacciano e rubano. Chi ci guadagna? Qualche albergatore fallito che ha messo a posto i bilanci suoi? Magari a Cosio o a Bormio… Da ministro do loro la possibilità di essere veramente generosi: se taglio i 35 euro al giorno diventeranno veramente generosi e solidali”. Parlando poi della politica locale Salvini ha commentato: “Se il Pd insulta la Lega e Scaramellini hanno già perso! Perché non hanno un’idea loro. Domenica dedicate due minuti al futuro della vostra comunità. Chi non vota perde il diritto di parola e se ci sarà qualcosa che non funziona, non si lamentino”.

Leggi anche:  Matteo Salvini a Sondrio, annuncio shock sul tema immigrati VIDEO

Forze di Polizia

Più in generale Salvini ha dichiarato: “Chi indossa una divisa sarà tutelato e protetto, non lasciato solo. Il lavoro poi è l’emergenza numero uno. Altra idea su cui stiamo lavorando riguarda il diritto alla legittima difesa. Qualcuno ha detto che Salvini sta isolando l’Italia. Invece sarà l’Italia che andrà in Europa a proporre le idee”. Quanto alla famiglia ha ribadito: “La famiglia è quella formata da una mamma, una papà e i figli. Proprio nei giorni scorsi l’ha detto anche il Papa. Ma chissà perché quando l’abbiamo detto noi ci siamo presi tutti gli insulti. Rispettiamo tutti! Però il bambino ha diritto a una mamma e un papà”.

Vi porto al Ministero con me

E poi di nuovo con toni ironico ha detto: “Se domani direte a qualcuno che ieri sera siete stati qui alcuni vi diranno: razzista! Razzista è chi si sente superiore agli altri. Io non sono superiore a nessuno. Ma non voglio passare per scemo. Lo Stato vi darà questo: meno tasse e meno burocrazia!! Conto su di voi: testa per testa, cuore per cuore. Vi porto con me al ministero”.
E quando c’era qualche problema con il microfono Salvini ha scherzato dicendo: “Cos’è? C’è magari Nicola Giugni (candidato a sindaco per Sondrio, avversario di Scaramellini ndr) che stacca la spina?!!
Ha poi concluso dicendo: “In bocca la lupo sindaco! W Marco e W Sondrio, contate su di me e io conto su di voi!!!”. W lo sforzato, sciatt e bresaola”.