Il Comitato paritetico per la gestione del Fondo Comuni Confinanti, cui ha partecipato l’assessore regionale alla Montagna Massimo Sertori, ha approvato la proposta di revisione del Piano triennale degli Investimenti del Parco Nazionale dello Stelvio (settore lombardo), in merito alle proposte di Programma di interventi strategici relative alle province di Sondrio e Brescia.

Parco dello Stelvio, salvaguardia e valorizzazione

“Si tratta di un Piano articolato e multifunzionale – ha spiegato l’assessore – che renderà il Parco più attrattivo, creando le condizioni per un incremento dei turisti, per una fruizione in sicurezza e che non
mancherà di garantire in parallelo una migliore salvaguardia degli eccezionali valori ambientali del Parco dello Stelvio”.

Più risorse economiche

“Il testo – ha continuato Sertori –  ha mantenuto i sei ambiti presenti nell’originario Piano degli Investimenti, all’interno dei quali si sviluppano complessivamente 49 azioni progettuali. Il valore complessivo del Piano sale da 13 a quasi 19 milioni di euro, con un contributo del Fondo invariato di circa 11 milioni.  Un incremento legato alla migliore definizione progettuale raggiunta e all’individuazione di nuovi progetti strategici. Con questo risultato importante portiamo avanti le politiche innovative di ricerca e conservazione delle valenze naturalistiche e ambientali già avviate dal mio predecessore che hanno mirato a far percepire il Parco come una effettiva risorsa ed una ricchezza per tutti”.

Leggi anche:  Lega: Crippa e Corbetta ospiti nella sede Netweek

Collaborazione con la Provincia di Bolzano per la strada

L’assessore ha infine rimarcato l’importante sforzo di valorizzazione della Strada dello Stelvio e del Sistema dei Passi per i quali “stiamo sviluppando una importante collaborazione con la Provincia di Bolzano e che spero inizierà a dare i suoi frutti già nel corso di quest’anno”.