Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Giancarlo Giorgetti sarà a Sondrio sabato 11 maggio. Arriverà in Valle per parlare di dighe e concessioni alla luce della nuova legge sull’idroelettrico.

Giorgetti a Sondrio, il convegno in Provincia

Mettere a frutto, anche in vista della scadenza elettorale, quello che per la Valtellina è un grande successo: la nuova legge sullo sfruttamento delle acque per produrre energia idroelettrica. Ed è proprio per parlare di questo risultato – atteso in valle da due decenni – che sabato 11 maggio sarà a Sondrio Giancarlo Giorgetti. Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri è considerato il papà della nuova legge sulle dighe, insieme all’assessore regionale Massimo Sertori, che segue la vicenda fin da quando era presidente della Provincia. I due, insieme a senatore Massimiliano Romeo, che è anche commissario della sezione provinciale della Lega in Valle, saranno i relatori del convegno dal titolo «Idroelettrico e il futuro dei territori montani» che si terrà l’11 maggio a partire dalle 15.30 nella sala consiliare di Palazzo Muzio.

Leggi anche:  Terminata l'asfaltatura della strada Ligari-Piastorba

Giorgetti a Sondrio, una giornata intensa

La giornata valtellinese del sottosegretario Giorgetti, che visto il periodo arriva in Valle anche per la campagna elettorale per il rinnovo del Parlamento europeo del 26 maggio, comincerà però già in mattinata. Alle 11.30 è infatti previsto l’arrivo di uno degli esponenti più in vista della Lega a livello nazionale, che comincerà con la visita all’amministrazione comunale nella Stüa del municipio. Per i militanti leghisti il momento più atteso è però quello fissato per mezzogiorno, quando Giorgetti li incontrerà al gazebo che sarà allestito in piazza Campello.