“Basta disservizi sui treni della linea ferroviaria Tirano-Milano. Il sindaco di Sondrio deve intervenire”. Lo chiede il Pd.

Treni, le richieste del Pd

Michele Iannotti e Roberta Songini, sostenuti dagli altri iscritti alla lista, chiedono che l’Amministrazione capoluogo si faccia parte attiva presso Regione Lombardi e Trenord affinché per le tratte Tirano-Milano e Colico-Chiavenna, vengano assegnati ed effettuati gli investimenti necessari che migliorino le condizioni esistenti. L’obiettivo è di disporre di treni moderni, con percorrenze certe, confortevoli e puliti, in modo da veder garantiti i diritti e la dignità dei viaggiatori, in modo particolare quelli dei pendolari.

Il commento di Iannotti

“Da molti anni, ma in particolar modo in questi ultimi mesi, il servizio fornito da Trenord è stato caratterizzato da un generalizzato e costante peggioramento – ha spiegato Iannotti, affiancato, oltre che da Songini, da Salvatore Ambrosi, Floriana Valenti, Francesca Nobili e Pierluigi Morelli – Si susseguono da parte dei pendolari sondriesi continue lamentele per i gravissimi disservizi che interessano in particolare la tratta Tirano-Sondrio-Milano, ma non solo, con segnalazioni che riguardano corse cancellate all’ultimo momento, spesso senza pullman sostituivi o con mezzi sostitutivi inadeguati, treni arrivati in ritardo senza alcun avviso, carrozze sporche, buie e non riscaldate”.

Leggi anche:  Addio all'amato istruttore di guida

Le parole di Morelli

“La nostra è una provincia montana a vocazione turistica e che punta alla qualità ambientale e del paesaggio – ha commentato a sua volta l’ex assessore Morelli – Lo sviluppo economico e sociale della nostra provincia passa attraverso l’incentivo all’utilizzo di mezzi di trasporto alternativi, ecologici e non impattanti, che meglio salvaguardano il nostro territorio. Proprio per questo il futuro della mobilità dovrebbe andare nella direzione di favorire il trasporto su ferro, invece la modalità più diffusa continua a rimanere il trasporto su gomma, con inevitabili conseguenze su ambiente, inquinamento e sicurezza”.