Sabato 12 gennaio mobilitazione in piazza del Partito Democratico per manifestare il dissenso rispetto ai contenuti della legge di bilancio del governo gialloverde. Le manifestazione in Valtellina si svolgerà a Sondrio, Morbegno e Tirano.

La montagna ha partorito il topolino

Scrivono dal Circo PD Giulio Spini di Morbegno: “Dopo le promesse elettorali, la prova di forza con l’UE per portare a casa la manovra del popolo con deficit al 2,4% e soldi per tutti, dobbiamo dire che la montagna ha partorito il topolino. Il tira e molla con la commissione europea ha creato incertezza sui mercati, fatto alzare lo spread e bruciato miliardi di ricchezza, sia di denaro pubblico che di risparmio privato. Poi si è arrivati ad un accordo, una mediazione con il governo Italiano che ha ridimensionato le pretese e riscritto la legge di bilancio in tutta fretta”.

Qualche contentino

“Una manovra elettorale per portare alle elezioni di maggio dando qualche contentino ma fatta prevalentemente in debito. Nel dettaglio, si aggiungono clausole di salvaguardia da 9,4 miliardi che, sommate alle altre previste, porteranno ad un aumento IVA da 23 miliardi per il 2020 e di 29 miliardi per il 2021 e 2022”.

Aumentano le tasse e diminuiscono gli investimenti

“In sostanza aumentano le tasse e diminuiscono gli investimenti. Si riuscirà a finanziare qualche provvedimento quali un inizio di reddito di cittadinanza ed un allargamento dei pensionamenti ma ipotecando il futuro. Nessuna spending review mirata ma aumenti di tasse per imprese, tasse locali, tagli agli adeguamenti delle pensioni e addirittura tasse sugli enti che fanno volontariato. Una misura di contrasto alle povertà è necessaria ma va fatta mirata ed accompagnata a iniziative per il rilancio del lavoro e dell’occupazione. Il governo gialloverde ci regala un futuro che guarda indietro, allo stato assistenziale, senza visione per il futuro. Si tira a campare che poi qualcosa succederà. E’ la fotografia di una classe dirigente impreparata e sprovveduta. Sabato mattina saremo nelle piazze per denunciare tutto questo, con le nostre proposte per ripartire dalla base e dal contatto con i cittadini, a Sondrio, Morbegno e Tirano. In allegato il volantino della manifestazione”.