La pioggia battente che non ha cessato un solo attimo durante la mattinata di domenica 11 marzo non ha guastato il successo e la partecipazione al 21° Cross della Bosca organizzato dal G.S. CSI Morbegno nell’area protetta del Parco della Bosca a Morbegno (Sondrio).

450 atleti al Cross della Bosca

450 atleti in rappresentata di 27 società da tutta la Lombardia si sono dati battaglia per la conquista dei diversi titoli in palio: quelli provinciali individuali per le categorie giovanili, oltre alle convocazioni nella rappresentativa provinciale che gareggerà domenica prossima a Cortenova, il criterium regionale master e il Trofeo AVIS Morbegno per le società. Dopo la sfuriata iniziale degli esordienti B/C, incuranti della pioggia e con tanta energia di vendere, hanno gareggiato gli esordienti A dove, a livello femminile, Noemi Gini (G.P. Valchiavenna) ha preceduto Teresa Buzzella (G.P. Santi Nuova Olonio) e Penelope De Giorgi (Atletica Alto Lario), mentre a livello maschile, Gabriele Sutti (G.S. Valgerola) ha preceduto di un soffio Filippo Bertazzini (Pol. Albosaggia) e Yassine Jaml Idrissi (G.S. CSI Morbegno).

Nelle ragazze, si è laureata campionessa Rossella Ghilotti (Atletica Alta Valtellina), un po’ a sorpresa davanti alla beniamina di casa Elisa Rovedatti (G.S. CSI Morbegno) e alla compagna di squadra Denise Baroli. Nei ragazzi vittoria e titolo per Giacomo Ciaponi (G.P. Talamona) che allo sprint ha domato Matteo Pedranzini (U.S. Bormiese), gradino più basso del podio per Gabriele Sutti (G.S. Valgerola). Nelle cadette Greta Contessa (G.P. Santi Nuova Olonio) non ha fatto sconti e con l’ennesima vittoria si è portata a casa anche il titolo di campionessa provinciale, a farle compagnia sul podio Milena Masolini (G.P. Valchiavenna) e Alina Scottoni (Ardenno Sportiva). Nei cadetti gara maiuscola per il campione regionale di corsa in montagna Davide Curioni (G.P. Santi Nuova Olonio) che ha vinto con distacco davanti a Leon Bordoli (G.S. CSI Morbegno) e Gianluca Paggi (G.P. Valchiavenna).

Negli allievi, impegnati sui 4 km, testa a testa tra Matteo Acquistapace (G.S. Valgerola) e Giovanni Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio) con quest’ultimo che alla fine è riuscito a scrollarsi di dosso l’avversario andando a vincere in 15’27”. Gradino più basso del podio per Raffaele Massera (G.S. Valgerola Ciapparelli).

Nella gara femminile di 3 km

Nella gara clou femminile di 3 km assoluto per la polivalente Cinzia Zugnoni (G.S. CSI Morbegno) che, forte del tifo casalingo, ha condotto in testa tutta la gara e ha chiuso in 11’56” vincendo anche tra le master 45. Alle sue spalle la campionessa regionale Lorenza Combi (G.P. Santi Nuova Olonio) prima delle master 40 e l’icona della corsa in montagna Maria Cocchetti (Atletica Paratico) prima delle master 50. A chiudere la top five Debora Dell’Andrino (G.P. Santi Nuova Olonio) e la compagna di squadra Ilaria Barri, prima delle promesse. Da citare anche Tecla Cassina (G.S. VAlgerola) prima allieva, Elena Mainetti (G.S. CSI Morbegno) prima junior e Ramona Ipra (G.P. Talamona) prima senior.

Leggi anche:  Trofeo Kima, tante novità per la sicurezza

Gara maschile di 6 km

Gran finale con la gara maschile di 6 km dove il campione regionale e bronzo italiano di cross Graziano Zugnoni (G.P. Santi Nuova Olonio) si è portato appresso per due dei tre giri previsti il giovane junior del G.S. Valgerola Cristian Menghi. Alla fine l’esperienza e la grinta di Zugnoni gli hanno permesso di tagliare il traguardo a braccia alzate dopo 21’19” di gara, lasciando a 6” il longilineo Menghi (21’25”). Per il terzo posto Mattia Sottocornola (Atletica Lecco/21’27”) recupera e supera Carlo Barilani (G.P. Santi Nuova Olonio/21’28”) che deve quindi accontentarsi della quarta piazza. La top five è completata da Fabrizio Sutti (G.S. Valgerola/21’43”). A livello di società gli organizzatori del G.S. CSI Morbegno fanno doppietta portandosi a casa il Trofeo AVIS Morbegno e il Criterium regionale master di cross, accompagnati sul podio dal G.P. Santi Nuova Olonio e dal G.S. Valgerola.

Successo nonostante la pioggia

“Nonostante la pioggia è andato tutto bene, il percorso ha tenuto e la partecipazione è stata numerosa – il bilancio finale del presidente dei diavoli rossi Giovanni Ruffoni – grazie all’impegno dei volontari, della Protezione Civile, dei Giudici di gara, degli amici dell’AVIS e dell’AIDO di Morbegno, della Croce Rossa Italiana, del Comune di Morbegno e degli sponsor Rovagnati Carni, Latteria Sociale Valtellina di Delebio, AVIS Morbegno, AIDO Morbegno, Reale Mutua Assicurazioni agenzia Corti di Morbegno, Panificio Gusmeroli Stefano di Morbegno, Credito Valtellinese abbiamo offerto a tutti un premio ricordo oltre a numerosi premi ai migliori di ogni categoria”. “Ora siamo già proiettati – continua Ruffoni – all’organizzazione delle prossime gare: il Trofeo morbegnese che quest’anno proporrà la gara di 10 km per il settore assoluto e master, il Trofeo 373 per gli esordienti, il Trofeo Fattoria Didattica ad Arzo e poi gran finale con il Trofeo Vanoni la quarta domenica di ottobre”.

Foto: Davide Vaninetti (FB FotoRun Valtellina)