Nella proibitiva partita contro la capolista Ebro, i morbegnesi escono a testa alta.

La partita

Affrontata senza timori dalla Pezzini. Sul campo della capolista, i gialloneri si permettono di chiudere avanti 22-19 il primo quarto. E fino all’intervallo i morbegnesi rimangono poi in scia. 44-37 per i milanesi al riposo. Al rientro, Ebro chiude le maglie della difesa. Di conseguenza ecco il primo strappo importante. Il vantaggio massimo per la squadra di casa è sul +16. Indomita la Pezzini piazza un break di 10-0. E accorcia sul 61-55 alla fine del terzo quarto. Morbegno non trova però più la via del canestro nei 10′ finali. Un brutto 0 su 12 dal campo, frutto anche dell’ottima difesa della capolista. Ospiti che segnano solo 6 punti e tutti dalla lunetta.

Il tabellino e le statistiche

Bongio 4, Lucchina 5, Gottari 4,  Zambelli 15, Manni 2, Crippa 5, Alessandro Ronconi 12, Favero 9, Maspero, Pontiggia 5. N.e.: Giacomo Ronconi. Coach: Busi. Favero, Pontiggia e Zambelli gli stakanovisti con 35, 33 e 31 minuti a testa. Pezzini che ha tirato con il 66% dalla lunetta. 37% la percentuale da due punti. Minore quella da tre con il 28%.

Leggi anche:  Tutto esaurito per il Tracciolino Trail

Il commento di Gianfranco Busi

“Ebro ha confermato di essere la squadra migliore. Sono nettamente la difesa meno battuta del girone. Soprattutto in casa arrivavano da 10 vittorie di fila. Tuttavia la nostra prestazione è stata buona. Il distacco non da merito a ciò che abbiamo fatto. Oltretutto eravamo senza Feloj.” Sabato 10 marzo alle ore 21,15 si torna al Palasport Mattei. Pezzini che riceve l’Italcontrolmeters Villasanta per la 24^ giornata.