Valorosa prestazione nella finale regionale di Coppa Lombardia, ma non basta all’Olympic Morbegno.

Partenza con il botto

Cominciata al meglio per i blucelesti con un vantaggio di 3-0 dopo 7′. Frutto della doppietta di Andrea Passerini e del bolide all’incrocio di Tacchini. Piacentini che reagiscono e accorciano con il rigore realizzato da Pego  al 10′. Due minuti dopo è lo stesso ex-serie A, argentino a siglare il 2-3. Ma Andrea Passerini caparbio riporta sul 4-2 i suoi su punizione. Tra il 16′ e il 18′ l’Area Indoor  pareggia. Con le reti di Montagna e Pego. Pire al 19′ porta avanti per la prima volta gli emiliani e Montagna segna poco dopo il 6-4. Andrea Passerini in girata accorcia per il 6-5 della prima frazione.

Il secondo tempo

Aperto dalla rete di Cimmino del 7-5. Il fortissimo Pego allunga ulteriormente al 26′ con la rete dell’8-5. Fabani riduce le distanze al 27′. Poi è ancora Pego, senza troppe difficoltà a realizzare il 9-6. Olympic Morbegno che getta il cuore oltre l’ostacolo. Con Redaelli e il rigore di Zuccalli si porta sul 9-8. Andrea Passerini ha poi due buone occasioni per pareggiare. Area Indoor che non perdona e con Pire si porta sul 10-8. Mister Gusmeroli ricorre al portiere di movimento per tentare il tutto per tutto. I piacentini con Pego e Campo non perdonano. Finisce 12-8. Olympic Morbegno che esce a testa alta. La squadra avversaria è per metà composta da giocatori argentini con un passato in categorie superiori. Troppa disparità a livello tecnico. Gusmeroli ha schierato: Marioli. Chistolini. Frate. Fabani. Ravelli. Tacchini. Andrea Passerini. Zuccalli. Dell’Oca. Ambrosioni. Redaelli. Alessandro Passerini.

Leggi anche:  Domenica la Vertical Madesimo – Lago d’Emet

Morbegno vince egualmente

Grazie alla straordinaria presenza di pubblico alla palestra di via Faedo. Già in buon numero in mattinata per la finale femminile. E nel pomeriggio per il triangolare dimostrativo per la categoria Pulcini con Olympic Morbegno, Mgm 2000 e Talamonese. Per la finale maschile, pubblico strabocchevole. Ben 100 persone hanno dovuto assistere alla partita dalle vetrate esterne.