La valtellinese Arianna Fontana è sempre più un mito delle olimpiadi. Ieri, mercoledì, è stata premiata a Tokyo come miglior atleta ai giochi di PyeongChang.

Arianna Fontana, donna da record

La valtellinese non è “solo” una campionessa dello short track. E’ una fuoriclasse che ha scritto la storia dello sport italiano. Alle ultime olimpiadi invernali in Corea del Sud ha conquistato tre podi. E ha portato il suo bottino personale a quota 8 medaglie ottenute in quattro diverse edizioni della manifestazione a cinque cerchi. Arianna è l’atleta azzurra più giovane di sempre a essere salita sul podio olimpico. Accadde nel 2006 quando conquistò il bronzo in staffetta a Torino 2006. Con le tre medaglie conquistate in Corea lo scorso inverno oggi è al secondo posto tra gli atleti italiani più medagliati di sempre ai Giochi Invernali e la quinta assoluta  contemplando anche le edizioni estive.

Testimonial della candidatura italiana

L’investitura come miglior atleta del settore femminile ai giochi coreani è arrivata è arrivata nel corso della XXIII Assemblea Generale dei Comitati Olimpici Mondiali a Tokyo. Lì Arianna non si è limitata a ritirare il prestigioso riconoscimento ma è stata anche testimonial della candidatura italiana (e anche valtellinese) alle olimpiadi  2026. E’ una delle campionesse indicate da Antonio Rossi, sottosegretario regionale e pure lui olimpionico, come testimonial della sfida lombardo-veneto.

Leggi anche:  Penultima chiamata playout per Dubino e Grosio