Il Rugby Sondalo, con in campo ben otto giocatori con precedenti esperienze in serie B nelle fila del Sondrio, riesce finalmente ad esordire nel campionato di serie C2 con una convincente vittoria casalinga a spese del Bergamo.

Rugby Sondalo

E’ stata una gara dai due volti, con i bergamaschi padroni del campo per tutto il primo tempo ma incapaci di concretizzare la loro superiorità con punti pesanti. Nella ripresa era invece il Sondalo a salire in cattedra e, a differenza degli orobici, a mettere nel carniere punti importanti. Il Bergamo per tutto il primo tempo ha vinto tutte la fasi di gioco statico, mischie e touches, e non ha praticamente mai fatto vedere palla ai padroni di casa. A questo va aggiunta una migliore organizzazione nei punti di incontro che fruttava un elevato numero di calci di punizione. Fallito il primo calcio piazzato a metà tempo, gli ospiti optavano successivamente per il bersaglio grosso arrivando in più occasioni vicino alla meta, senza però riuscire a concludere.

Partita dura

Paolo Parigi deve avere catechizzato i suoi nell’intervallo, perché quella che è scesa in campo nella ripresa era una squadra completamente diversa, senza peraltro aver proceduto a sostituzioni. Mentre la rimessa laterale continuava a soffrire, la mischia chiusa saliva in cattedra e costringeva i bergamaschi a continui falli. Su una azione di spinta in mischia arrivava la prima meta di Dal Pozzo, che nell’occasione riceveva un duro colpo e veniva sostituito da Enrico Pedranzini. Altre possenti “scarrettate” della mischia fruttavano altrettante occasioni per incrementare il punteggio e Di Corleto era bravo a tradurre in nove punti tre calci piazzati. In mezzo a questo dominio assoluto, solo una fugace apparizione degli ospiti nella metà campo avversaria, con un calcio di punizione che serviva per accorciare le distanze. Alla ripresa del gioco erano ancora i valtellinesi a comandare il gioco e ad andare a segno, prima con Manzolini abile a riprendere un calcetto a scavalcare e poi con capitan Bormolini che schiacciava in meta dopo l’ennesima prova di forza della mischia. Peccato che tra le due mete l’arbitro abbia annullato la meta del bonus siglata da Emanuele Cossi su assist di un ottimo Guizzardi. La meta degli ospiti giungeva a ridosso del fischio finale quando ormai i giochi erano fatti.

Leggi anche:  Da tutto il Mondo a Sondalo per affrontare la tubercolosi

Impegno

Paolo Parigi dopo un primo tempo sofferto è riuscito a ribaltare lo sorti dando le giuste indicazioni ai propri uomini: “Osservando quanto eravamo in difficoltà abbiamo riordinato le idee e messo in pratica quanto provato negli allenamenti. Dopo le prime mischie vincenti della ripresa i ragazzi si sono galvanizzati e tutto è risultato più facile. Nessuna bacchetta magica ma solo applicazione di quanto insegnato”.
Prossimo incontro: domenica 4 novembre a Sondalo ore 14.30: Sondalo – GEAS Sesto S. Giovanni