Muove la classifica la Pezzini e vince in trasferta ma in capo a una prestazione mediocre.

La partita

Iniziata bene dai gialloneri che vanno subito avanti per 20-11. Sembra tutto facile ma un black-out totale fa prendere coraggio ai bergamaschi. Bravi a risalire fino al 28-28 dell’intervallo lungo. Al rientro dagli spogliatoi, le cose si rimettono apposto. Pezzini che si porta avanti per 55-45 alla fine del terzo quarto. Partita incanalata nei binari giusti ma i gialloneri a Gorle avevano voglia di soffrire. La Virtus Isola, fanalino di coda a 0 punti si rifà sotto. Fortunatamente la Pezzini ritrova in parte il tiro da tre punti. Provvidenziali i canestri di Alessandro Ronconi e Favero nell’ultimo quarto. Bergamaschi che si avvicinano nel finale con due tiri liberi. Ma non c’è più tempo per pareggiare e al suono della sirena il punteggio recita 74-72.

Il tabellino

Del Barba 3, G. Ronconi, Bongio, Lucchina (nella foto) 2, Gottari 15, Ciceri 1, Manni, Broggi 3, Feloj 17, A. Ronconi 15, Favero 18, Mezzera. All. C. Ronconi. Tira ancora una volta bene la Pezzini dalla lunetta. 21 su 26 per l’80% di statistica. 43% nel tiro da due punti e 39% da tre. 31 i rimbalzi, di cui solamente 5 in attacco. Nessun giocatore è uscito per 5 falli. Favero ha tenuto il campo per ben 38 minuti su 40. 2 minuti anche per Manni, al rientro dopo l’infortunio estivo.

Leggi anche:  Biathlon, conto alla rovescia per la Coppa Europa a Valdidentro

Il commento di coach Ronconi

Severa la sua analisi. “Salvo solo i due punti. Per il resto dobbiamo guardarci in faccia in settimana. Cose da rivedere ce ne sono parecchie. Già con Busnago sabato scorso non avevamo giocato bene. A Gorle abbiamo proseguito il trend negativo. Sabato 17 ci aspetta una partita importante con il Soul Basket al Palasport Mattei. Spero di recuperare Tarabini”.