Cinzia Zugnoni se ne torna a casa dai campionati italiani master indoor di Ancona con una medaglia d’argento e un po’ di amaro in bocca.

“Non sono soddisfatta”

“Non sono molto soddisfatta del risultato – il suo commento a caldo – la gara dei 3000 metri è stata molto tattica, passaggio lento al primo chilometro, solo nel finale io e Simona Prunea abbiamo rotto gli indugi e sono arrivata seconda per due secondi”. Il tempo di Zugnoni nei 3000 metri è comunque un ottimo 10’59”31 che da master 45 vuol dire un gran bel correre. Sabato 23 febbraio l’evergreen nel CSI Morbegno è ancora in gara nei 1500 metri:”E’ stata una gara da dimenticare – ha raccontato – ho tallonato la mia rivale di sempre Alessandra Lena, ma sul rettilineo finale ha iniziato a barcollare, io mi sono trovata spiazzata e mentre cercavo di capire come superarla siamo state infilate all’interno da Simona Prunea a Lara Gualtieri”.

LEGGI ANCHE: Grande successo per il Cross della Bosca FOTO e CLASSIFICHE

Leggi anche:  Atletica: Esordienti a Morbegno per il Trofeo 373 FOTO e CLASSIFICHE

Medaglia di legno

In tre si sono trovate racchiuse in 10 centesimi e per Zugnoni è arrivata purtroppo la medaglia di legno. Prunea si è portata a casa il secondo titolo italiano con il crono di 5’12”26, Alessandra Lena la medaglia d’argento in 5’13”37, Lara Gualteri il bronzo in 5’13”43 e Cinzia Zugnoni è rimasta fuori dal podio con il tempo di 5’13”47.

Altri atleti

Sempre per il CSI Morbegno in gara anche il pentatleta Manfred Di Blasi che tra i master 50 ha chiuso al 7° posto su un lotto molto agguerrito di concorrenti. Queste le sue fatiche: 60 hs 11”64, lungo 4,40 metri, peso 9,92 metri, alto 1,42 metri e 1000 m in 3’37”74.