Il Livigno Team è composto da atleti d’élite come Dorothea Wierer, Lisa Vittozzi e Michela Moioli, e da ottimi ‘locals’ come Roberto Nani, Thomas Bormolini, Saverio e Rudy Zini e Paolo Rodigari, ma l’occhio è sempre puntato anche sugli sportivi emergenti. Ecco così che entreranno a far parte della grande famiglia livignasca Nicolò Cusini, fondista classe 2001, e Giacomo Bormolini, specialista del telemark, tecnica dello sci alpino e dello skialp propriamente detta “a tallone libero” e considerata l’inizio dello sci come disciplina sportiva.

Nicolò Cusini

Nicolò Cusini è un livignasco doc, cresciuto tra le fila dello Sci Club Livigno e ora parte del Comitato FISI Alpi Centrali agli ordini di coach Daniele Compagnoni e Corrado Vannini, quest’ultimo chiamato in sostituzione di Fabio Maj: “Sono molto felice di poter far parte del Team, a dimostrazione di quanto Livigno creda nello sport e soprattutto nei giovani, offrendo queste opportunità che fungono da stimolo per continuare a crescere. Spero di poter onorare al massimo la località di Livigno!”.

LEGGI ANCHE: Saranno collegate le skiarea di Livigno, Bormio e Santa Caterina

Giacomo Bormolini

Giacomo Bormolini è invece un classe 2003, anch’egli livignasco doc, da quest’anno gareggerà nel circuito di Coppa Europa e di Coppa del Mondo in una disciplina curiosa come quella del telemark, inventata dallo sciatore Sondre Norheim e con le prime gare targate 1843, che prende il nome dall’omonima contea norvegese: “Si tratta di un’occasione speciale che può portare sicuramente visibilità non solo a Livigno, ma anche al mio sport. Prevedo un futuro positivo dal punto di vista collaborativo e sono speranzoso di portare a casa risultati che daranno prestigio a Livigno. Voglio ringraziare tutte le persone che hanno creduto in me concedendomi questa importantissima opportunità, farò di tutto per non deluderle”.

Leggi anche:  Scacchi, finita la Coppa del Presidente 2019

Scommesse del Livigno Team

Le ‘scommesse’ del Livigno Team derivano della certezza che atleti come Cusini e Bormolini porteranno alta la bandiera del ‘Piccolo Tibet’, sempre con il fine di far conoscere in tutto il mondo le bellezze di Livigno. Una terra ormai divenuta a tutti gli effetti il regno dei migliori sportivi del mondo tra altitude training, per allenarsi in quota migliorando le proprie performance sportive, snowfarming per tornare a saggiare la neve prima del previsto – addirittura il 23 agosto al Palio delle Contrade – 1K Shot, il Centro Aquagranda Active You dove la nazionale di nuoto ha ‘covato’ le performance mondiali (e preparerà anche le prossime Olimpiadi), e non ultima la pista di atletica nuova di zecca, dove i corridori si stanno allenando in vista dei Mondiali di Doha di settembre.