Giro d’Italia, ciclismo, emozioni sulle grandi salite e Valtellina, un legame indissolubile. Mentre il Giro d’Italia maschile osserva un anno di pausa dagli appuntamenti consueti con Stelvio, Gavia e Mortirolo, il 2018 porta sulla Alpi Lombarde per eccellenza, le montagne valtellinesi il Giro d’Italia femminile. Il 29° Giro Rosa sarà in provincia di Sondrio mercoledì 11 luglio e giovedì 12, con le due tappe, la Sovico – Gerola Alta, di 114,1 km, 6ª tappa, in programma l’11 luglio e la Lanzada – Alpe Gera di Campo Moro, cronoscalata individuale di 15 km, 7ª tappa, il via giovedì 12 luglio. Sono le prime due importanti frazioni in salita della corsa rosa femminile di quest’anno.

Presentazione Giro Rosa

Martedì 24 aprile si è tenuta a Sondrio nella sede del Bim, Consorzio dei comuni montani la conferenza di presentazione dei “Giorni del Giro”. A illustrare gli appuntamenti sportivi internazionali c’erano tra le tante autorità Giuseppe Rivolta, patron del Giro femminile e storico direttore di gara, presidente di “4 Erre” Associazione sportiva dilettantistica-Giro Rosa. Con lui sul palco, il sindaco di Gerola Alta Rosalba Acquistapace e il sindaco di Lanzada Marco Negrini. A battezzare l’evento, Pierluigi Negri, manager e storico referente per le tappe dei Giri d’Italia in Valtellina.  Per gli enti sovracomunali intervenivano il presidente del Bim Alan Vaninetti e il consigliere provinciale con delega allo Sport Franco Angelini. Il mondo sportivo era in prima fila, con i dirigenti Coni, Ettore Castoldi e Fci, Michele Imparato.

Tappe in salita

“Quest’anno – ha sottolineato Angelini – la corsa rosa per trovare la montagna ha dovuto venire in provincia di Sondrio, delle tre dure tappe in salita in programma, due si svolgono sulle nostre montagne”. Concetti ripresi dal patron Giuseppe Rivolta. “Dopo Gerola Alta – ha affermato – sull’esito del Giro sapremo molto. La Sovico – Gerola Alta è una tappa bellissima, la salita conclusiva che arriva in paese setaccerà le ambizioni di molte delle pretendenti alla vittoria finale. Il giorno successivo la dura Lanzada – Campo Moro, cronoscalata, consegnerà probabilmente alla vincitrice una maglia rosa che sarà difficile contendergli”.

Leggi anche:  Bellinzago ultimo ostacolo sulla strada per la finale dell’Olympic Morbegno

Entusiasmo

Entusiasmo nelle due località ospitanti. “Siamo una valle minore – ha affermato il sindaco di Gerola Rosalba Acquistapace – ma siamo una realtà che non si risparmia per attrarre turismo e fare conoscere la Bassa Valtellina in tutto il mondo”. “Giro Rosa 2018 a Lanzada un onore e un piacere – ha precisato il sindaco Marco Negrini – abbiamo tradizione sul Giro d’Italia e abbiamo anche giovani campioni di ciclismo e mtb che portano il nostro nome nelle grandi gare internazionali».